martedì 7 ottobre 2008

CS4, mai più senza. O no?


Lo ammetto: sto cominciando a perdere il conto.
Ma voi non pensate di essere messi meglio, e ve lo dimostrerò con una domanda a bruciapelo.
Numericamente, qual è l'ultima versione di Photoshop prodotta da Adobe?
...
Visto?
Nella CS4, acronimo di Creative Suite inventato da qualche ometto del marketing, la versione di Photoshop è la 11.
Chi mi conosce sa come la penso sull'argomento.
Potrò sembrarvi noiosamente retrogrado.
Ma non mi va giù l'idea che le software house presentino nuove versioni dei loro programmi solo perché devono farlo.
Parliamoci chiaro.
Uso Photoshop dalla versione 2.5. Non aveva ancora i livelli, e ci si facevano cose grandiose (non io, che mi limitavo a farci cose elementari). Diciamo che ho iniziato ad usarlo professionalmente dalla versione 3.
La 4 introdusse le macro, ribattezzate azioni dai soliti omini-marketing.
E con la 5 ottenemmo il pannello Storia e con lui, quanto mai benedetti, gli annulla multipli.
C'era quasi tutto.
Poi arrivò il World Wide Web, che imponeva immagini leggere come piume: Adobe eseguì una ritoccatina al codice, e rilasciò Photoshop 5.5, che incorporava un efficacissimo pannello di esportazione (identico a quello di oggi).
Restava un'unica, grossa pecca: l'odiosa gestione del testo dentro una striminzita finestra estranea al documento.
La versione 6 esaudì quest'ultimo desiderio.
Ecco, diciamo che dalla versione 7, che avrebbe benissimo potuto chiamarsi 6.5, Photoshop era un software maturo.
Poi qualcuno ebbe la trovata di riunire Photoshop, Illustrator e InDesign in un unico pacchetto, chiamandolo Creative Suite.
Non fu una mossa per noi creativi, ma per le loro saccocce.
Noialtri usavamo Quark XPress per impaginare e moltissimi si trovavano alla grande con Macromedia Freehand per la creazione e manipolazione di oggetti vettoriali.
Adobe ci chiese di modificare radicalmente il nostro workflow, sbandierando la "compatibilità" tra i Magnifici Tre come principale appeal. Bizzarro come fino a quel momento ero comunque riuscito a scambiare tranquillamente ogni tipo di file tra sw di tre case diverse, ma lasciamo stare.
"Restate in famiglia", sembrò suggerirci Adobe, come una mamma premurosa. E adottò una politica di prezzi così aggressiva da apparire persino scorretta. Praticamente, se acquistavi Photoshop potevi avere con poco di più anche gli altri due.
Pochi ricordano che InDesign ci mise anni a diventare realmente competitivo con XPress. Diciamo che da Adobe mi aspettavo di più, prima fra tutte la possibilità (promessa e mai mantenuta) di convertire le tonnellate di miei vecchi impaginati XPress.
E ancor meno sono quelli che ricordano la brutta fine fatta da FreeHand, finito nel paniere Adobe dopo l'acquisto di Macromedia e soffocato in silenzio con un cuscino.
Ecco fatto, la concorrenza non esiste più: è vero, c'è ancora XPress, fastidioso sassolino nella scarpa che proprio non se ne vuole andare, ma magari è solo questione di tempo. Magari, con la CS5 o la CS6.
C'è sempre spazio per una nuova CS.
E qui torniamo a bomba.
Non voglio fare l'oscurantista, ma voglio che mi si venda innovazione e non lucine colorate.
Per questo mi chiedo: cosa mi sta dando Photoshop 11?
Leggo, da qualche parte:
• Posso "girare" l'immagine mentre ci lavoro... non devo ruotare il quadro dell'immagine, posso semplicemente girare un attimo la foto e poi rimetterla a posto.
Uhmmm. Non mi sembra un "mai più senza".
• Hanno migliorato la gestione delle immagini: durante le dimostrazioni, PS11 ha ruotato, zoomato e spostato un'immagine da 2Gb in tempo reale.
Non mi sono mai capitate molte immagini da 2GB da ruotare. Forse neanche una. Magari mi capiterà, magari no. E poi... che diavolo di macchina stavano usando?
• Ci sono delle migliorie importanti per quanto riguarda la gestione di Camera Raw.
Ecco, io non so neanche cos'è Camera Raw. Forse non dovrei dormire sonni tranquilli?
• Ora esiste una funzionalità che crea un Layer 3D da una TAC.
Utile per i medici. ma per me?
• Per quanto riguarda i livelli 3D, è adesso possibile in qualunque momento proiettare uno o più livelli come texture sull'oggetto.
Ecco, questo già mi stuzzica di più, anche se mi sa un po' di "filtro carino" che non La Nuova Funzionalità Che Tutti Aspettavano.
Mi seguite? Se Adobe vuole i miei soldi, anche quest'anno, deve convincermi che ne vale la pena.
È dal 2005 che sto utilizzando Photoshop 9.0.2, e, a parte che non ricordo cos'abbia in più rispetto Photoshop 8, non ho mai sentito, neppure una volta, l'esigenza di installare Photoshop 10, al quale pure mi recai alla dimostrazione Adobe un annetto or sono.
Qualcosa vorrà dire.
Ecco cosa vuol dire per me.
Che, per certe cose, per certi prodotti, il margine di miglioramento si fa sempre più esiguo.
Photoshop è uno di questi.
Non possono renderlo significativamente meglio di così.
Ricordate il Macintosh Cube? È un punto d'arrivo nel design industriale: non si può rendere più rotonda una sfera.
Scommetto che il team di sviluppo di Photoshop, in questo momento, sta arrovellandosi su questo problema: come continuare a venderlo.
Perché devono, sapete.
E devono perché si deve vendere nuovo hardware. Nuovi computer, insomma.
Computer sufficientemente potenti per eseguire velocemente il codice dei nuovi software.
È tutto legato a doppio giro.
I produttori di software e di hardware vanno a cena assieme.
Il collo di bottiglia siamo noi.
Gli utenti finali.
Periodicamente, devono convincerci che ciò che usiamo con profitto non va più bene.
Succede coi software, i computer, i telefoni cellulari, le automobili, i televisori, le lavatrici, le fotocamere digitali, le consolle di videogiochi.
E, per molti di questi oggetti, sono sicuro che qualcosa in più possiamo ancora averla.
Ma con Photoshop 9.0.2 mi trovo così bene.
Martedì 21 andrò comunque alla dimostrazione Adobe, e non chiedo di meglio che restare a bocca aperta ed uscire con la voglia di acquistare subito una copia di Photoshop 11.
Vi farò sapere.

6 commenti:

spasquini ha detto...

Beh, dai. Sono miglioramenti forse non significativi per te, ma Photoshop ha molti tipi di utilizzatori, per cui le funzioni che TU reputi "leggere" per loro sono oro che cola.
Anch'io, per come uso PS, non trovo grosse innovazioni, che trovo più marcate nelgi altri componenti della CS4, ma ad esempio, cercano di scalzare, col foglio di lavoro rotante, un po' di utenti di Painter. Quanti illustratori digitali non usano PS in favore di Painter?
E le funzioni 3D? Chi sviluppa videogiochi, chi prepara il 3D ha sempre usato PS per le texture, ma con varie difficoltà oggi facilitate da questa versione.

No?

CyberLuke ha detto...

Sì, certo.
Il mio discorso rispecchia necessariamente il mio punto di vista.
Diciamo che per il mio tipico uso di Photoshop, ho già tutto quello che potrei desiderare.
Funzioni accessorie, a questo punto, lo renderebbero solo meno agile, più confuso e più assetato di risorse.
Ma spero sempre di essere piacevolmente sorpreso. :)
Tu ci vai all'evento Adobe?

spasquini ha detto...

Purtroppo no. Mi piacerebbe ma ho già miliardi di impegni nelle giornate degli eventi Adobe.

datzebao ha detto...

Questa uscita della CS4 mi lascia molto perplesso, visto che il 90% delle persone di questo ambiente ancora non sa dell'uscita della CS3.

In ogni caso, concordo col discorso di Luca e disapprovo totalmente la politica di Adobe. Invece di rilasciare aggiornamenti o plug-in sfornano CS in continuazione... Tanto ormai hanno il monopolio direte. Beh, sì. Ma permettemi di contestare almeno.

Nussy ha detto...

Già...e poi mi hanno ucciso l'amato freehand...l'immagine del mio freehand soffocato da un cuscino mi fa venire i lacrimoni...
Sigh...

DAMA ARWEN ha detto...

Mamma mia che nostalgia mi ha preso leggendo il post... ehehe
Ti do ragione quasi in toto, ma su alcune cose proprio no...
Uso photoshop dalla versione 3.5 e ricordo benissimo cosa è cambiato - nonstante il mio uso limitato - nel corso degli anni ehehe

QUoto Datze, noi abbiamo ancora clienti che usano la CS2 o stampatori dementi che vogliono i pdf solo in 1.4 e se li esporti da ID non vano bene, devi generare il postscrip ma non ci danno i driver delle loro stampanti...
Temo che la CS4 incasini ancora di + il discorso...


Lo so che andrò contro a molti, ma a me che Freehand sia morto fa solo piacere. Non mi ci trovavo proprio. E sapevo usarlo tanto quanto Illustrator, col quale ho avuto da subito molta più familiarità.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...