mercoledì 5 novembre 2008

Buona fortuna a tutti

Obama ha vinto, e da oggi è ufficialmente conclusa l'era Bush, una delle più nefaste, se proprio volete il mio punto di vista.

Non starò qui ad elencare gli abusi e i soprusi avvenuti sotto la sua duplice amministrazione, che sarei curioso, davvero curioso, di vedere come, tra qualche secolo, verrà riportata ai posteri.
In nome della "sicurezza" in questi ultimi anni ho visto cancellare con colpi di spugna i più elementari diritti civili e umanitari.

L'11 settembre è diventato l'alibi per giustificare ogni cosa, a iniziare dalla pretenziosa invasione dell'Afghanistan alla caccia dello spettro di Bin Laden per finire con la disastrosa guerra in Iraq con milioni di cittadini iracheni morti sotto i bombardamenti aerei e incursioni via terra, casa per casa, passando per le ripristinate pratiche di tortura ipocritamente definite "nuove tecniche di interrogatorio", approvate, oltre che dallo stesso Bush, da personaggi come Condoleezza Rice, Dick Cheney, Donald Rumsfeld, Collin Powell, George Tenet e John Aschroft che, a mio modesto avviso, non hanno fatto altro che far arretrare il nostro livello di civiltà di secoli.

Probabilmente, la mia opinione non vale un granché ma coincide con quella del professor Francis A. Boyle, uno degli esperti mondiali di leggi umanitarie internazionali, che già nel 2004 propose l’incriminazione di Bush per crimini di guerra e contro l'umanità.

Il mio augurio di stamattina è che, anche grazie a uomini come Barack Obama, possiamo recuperare quello che abbiamo perso in termini di pura e semplice umanità in questi ultimi anni, oltretutto (e questa forse è la cosa più agghiacciante) senza neanche rendercene conto.

4 commenti:

Dandia ha detto...

Condivido il tuo parere sull'era Bush. Ora si volta pagina.
Oggi ho sentito diverse testimonianze di americani entusiasti dei risultati ed orgogliosi di avere Obama come presidente. Che bellezza!
Ma perchè quando da noi vengono pubblicati i risultati delle votazioni non c'è ombra di elettori esultanti? Al massimo qualcuno che si consola perchè ha vinto "il meno peggio"... :(

Deda ha detto...

Io sono una vittima della sua amministrazione. Quando vivevo in America ha ridotto i visti di soggiorno/lavoro per gli stranieri prima alla metà, poi a un terzo.
Poi ha ridotto l'anno di practical training che ti spetta a fine corso di studi da un anno a 3 mesi (dimmi tu uno come fa in 3 mesi a trovare uno stage e imparare qualcosa).
Poi ha ridotto anche altri tipi di visti di soggiorno e lavoro per stranieri drasticamente.
Ma ecco la genialata. Se tu lavori in nero per 2 anni e dopo due anni decidi di dichiarare e pagare le tasse... ti viene dato un permesso di soggiorno.
Secondo lui questo fa venire allo scoperto gli immigranti illegali... non ci fa andare tutti quelli che non hanno più possibilità di accesso ai visti H1, J1 e così via... vero?

Non era la mia America e son venuta via.

CyberLuke ha detto...

@Dandia: mi sono chiesto la stessa cosa... notando come oltreoceano i "vinti" si comportino a sconfitta avvenuta e come i politici nostrani siano, tra le altre cose, dei pessimi perdenti. ;)

@Dada: gli USA non sono più la "Terra Promessa" da un bel pezzo (ma lo sono mai stato?), e qualcuno inizia ad accorgersene...

Nicla ha detto...

concordo pienamente in toto! speriamo non sia solo una pia illusione e promesse vane....che sia un uomo con le palle anche nei fatti!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...