giovedì 13 novembre 2008

Era ora...


...che qualcuno (in questo caso, il colosso editoriale Conde Nast) si decidesse a portare in Italia la rivista cartacea che per sensibilità estetica e gusto narrativo meglio racconta al mondo l'impatto delle nuove tecnologie e i grandi cambiamenti sociali e culturali della nostra epoca: sto parlando di Wired, splendido magazine americano diretto dal 2001 da Chris Anderson.
L'edizione italiana di Wired sarà diretta da Riccardo Luna, una bella carriera alle spalle di cui 15 anni nella Repubblica. L'uscita nelle italiche edicole è prevista per il 19 febbraio, un bel regalo di compleanno per il sottoscritto.
Resta solo da vedere se riusciranno a mantenere l'estetica e il "taglio" dell'edizione americana o se si rivelerà uno sfortunato ibrido tra Jack e Nova, l'inserto tecnologico del Sole 24Ore.
Consiglio a tutti coloro che ancora non lo conoscono di rimediare una copia dell'edizione americana e di dargli un'occhiata.
Nel frattempo, devo dire che mi sento piuttosto tentato dalla formula di abbonamento proposta: dodici numeri a poco meno di 17 euro, ventiquattro numeri a 19.
Perché ho due maledette carte di credito?

1 commento:

Licia ha detto...

Rispondo solo all'ultima riga: per incasinarti la vita. Compra in contanti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...