mercoledì 19 novembre 2008

Posso fare a meno di tutto, tranne che del superfluo... (Oscar Wilde)

Ormai l'ho capito: se scriveranno un epitaffio sulla mia lapide, non potrà che essere: Qui giace Cyberluke. Di tutto quello che non serviva un cazzo, non s'è mai fatto mancare niente.
Il fatto è che si vedono in giro certe cose.
Ma certe cose.
Fatevi prendere per mano.
Ve ne mostrerò alcune.

Questa brocca. Non vorrete più versare il vino in nessun altro modo. O annaffiare le piante senza stile. Perché non si sa mai chi vi osserva dall'altro balcone.



Qual è il modo più naturale di scoprire se abbiamo la febbre?
Mettere una mano sulla fronte, ovviamente.
È quello che devono aver pensato alla Yanko Design progettando questo termometro.
Semplice ed efficace.


Avete una poesia preferita? O una frase che vi ha sempre colpito? O volete fare una dichiarazione d'amore originale?
Da adesso potete letteralmente materializzarla commissionandola QUI.
Suggerimento: fa molta più scena dopo il tramonto.

Lo ammetto, di chiavette USB dalle forme bizzarre ne abbiamo fin sopra i capelli.
Peccato che quelle sugli scaffali dei negozi nostrani siano sempre le stesse, noiose quanto una puntata di Porta A Porta.
Questa tiene solo 512Mb, ma vi arriverà a casa per la miseria di diciotto dollari.
Ed è simpatica assai.

Tra le tante scemenze, questa una certa utilità ce l'ha, quindi, tecnicamente, non dovrebbe stare qui.
Diciamo che serve ad alleggerirci un po' la coscienza.
Asciugatore da interni in ABS. Quando fuori proprio non vuole smettere di piovere. Trenta miseri dollari. E guardate che design. Cosa aspettate?

Tutto il mondo è a dieta.
Lo saprete già. Metà del mondo per assomigliare ai modelli, l'altra metà perché non ha un tubo da mettere sotto i denti.
Questo oggetto è pensato per la prima metà, dove verosimilmente ci siete anche voi e me.
Un contenitore per alimenti con spazi ben definiti per la tipologia di schifezze che intendete mangiarvi a pranzo: naturalmente, lo spazio più piccolo è per i dolci e i cibi ipercalorici, quello di mezzo per la frutta e la verdura, quello più grande per il riso e il pane.
Insomma, a dieta ma con stile.

5 commenti:

Nicla ha detto...

nooooo...la brocca deve essere miaaa...il mio tessoooorooooo...hi hi hi!!
anche l'usb non è male però!

Anonimo ha detto...

che fai? copi l'argomento dei miei post luca? :D

sta per arrivarmi il non plus ultra del superflo: costoso e inutile quanto gratificante :D

larsen

Hirilaelin ha detto...

Ma che begli oggettini...
Bravo, dài un po' di suggerimenti a chi non ha idee per fare i regali di Natale!

Ammesso che li faccia, ovviamente. ;P

DAMA ARWEN ha detto...

La brocca è un oggetto di Design fikissimo.. almeno a me piace moltissimo!

L'asciugatore è in ABS me lo comprerei solo x scioglierlo nell'acetone e modellarmi un'armatura da Storm! :-D

Anonimo ha detto...

Oddio..che genteeeeeeee:/:/:/:/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...