lunedì 1 dicembre 2008

Klaatu barada nikto!


Gli anni 50 furono anni d'oro per la letteratura ma soprattutto per il cinema di fantascienza.
Nelle sale arrivarono veri e propri capolavori, tra cui Ultimatum alla Terra, datato 1951 e diretto da Robert Wise. Il film presentava la figura di Klaatu (un enigmatico robot) e la famosa frase Klaatu barada nikto citata poi moltissime volte al cinema ed in tv.
Bene, avrete notato per le strade in questi giorni dei poster col faccione di Keanu Reeves, che pubblicizza l'imminente remake di Scott Derrickson, in uscita nei cinema il prossimo 12 dicembre.
Che dire?
Spero solo che mantenga la magia dell'originale in bianco e nero e non demandi tutta la forza del film sui soliti, ormai noiosamente perfetti effetti speciali.
Che, sarà solo una mia bislacca teoria, hanno portato gradatamente all'estinzione di un genere cinematografico nel giro di un decennio (su cento film che escono, trenta sono horror-splatter, trenta sono commedie, venti sono d'azione, dieci sono cartoni animati, otto sono fantasy e appena due sono di fantascienza: qualcosa vorrà dire).
Di seguito, i trailer delle due edizioni del film, separati da cinquantotto anni.

8 commenti:

Angel-A ha detto...

Uhm... mi hai messo in curiosità... l'originale non l'ho mai visto, ma pensavo di andare a vedere questo remake... se mi piace, cercherò anche quello del 51! ^_^
Hai ragione sulla fantascienza...la gente si è fatta l'idea che sono tutti effetti speciali e zero storia, e si è creato un pregiudizio.
E invece, riescono ad uscire ancora belle storie... come 'Matrix', 'Cloverfield' o il nuovo Star Trek che sto aspettando!!

spasquini ha detto...

Per chi crede che la Fantascienza sia solo effetti speciali, andrebbe mostrato loro il film "Gattaca, la porta dell'universo" e si ricrederebbero. Stupendo.

CyberLuke ha detto...

@Spasq: è vero, ogni tanto (ma tanto davvero) escono fuori dei film con bellissime storie, che non hanno bisogno di complicatissimi effetti speciali per emergere.
Gattaca è senz'altro uno di questi, ma anche Equilibrium è da non perdere.
E in generale, sì, Angel-A ha ragione, i film di fantascienza soffrono del pregiudizio diffuso che siano cavolate spaziali, appunto.
Quando basterebbe visionare capolavori come Metropolis, 2001 Odissea nello spazio o Solaris per rendersi conto dellae immense potenzialità immaginifiche di questo filone.

spasquini ha detto...

Bello Equilibrium. Me lo consigliasti tu, se non sbaglio.

Spero che troverai un modo per vedere Memento e Butterfly Effect.
Non sono di fantascienza pura, ma li troverai spettacolari.

CyberLuke ha detto...

Visti (e acquistati) entrambi...
Ti pare che mi faccio sfuggire le (ahimé, rare) perle in un oceano di Massimi Boldi e American Pies?

maurizio er milanese ha detto...

Luke, ma allora secondo il tuo immenso parere questo film è da vedere o è una sola?
Ma Keanu riuscirà a venire fuori dai panni di Neo, prima o poi?
E poi: iTunes encoda ancora i file audio da CD in file mp3, oppure è una cosa passta di moda? Non riesco a trovare il fottuto pulsantino.

CyberLuke ha detto...

È buona norma vedere prima di giudicare... ;)
Non so, sette euro sono un obolo piuttosto modesto per spendere due ore del proprio tempo libero, soprattutto considerando che da una sala cinematografica puoi alzarti e uscire quando vuoi se lo spettacolo non ti soddisfa (però non ti ridanno indietro i soldi, mi sa).
Io tenterei, dribblando tra De Sichi vari e pacottiglia americana per quattordicenni assortita.
Quanto ad iTunes, se inserisci un cd audio in basso a destra c'è sempre il bottone "importa CD": non l'hanno mai spostato.
Se vuoi importare solo alcuni brani, selezionali tenendo premuto Mela, poi con control o il tasto destro gli dici di convertirli in mp3 (ma ti consiglio l'AAC, più fedele e più leggero).

Contessa ha detto...

Mah... sono dubbiosa. L'originale, e La Guerra dei Mondi, sono stati i primi film di fantascienza che io ho visto e amato. Sul secondo sto ancora qui a chiedermi cosa mai ci facevano i bambini nel remake, quanto a Ultimatum alla Terra... mah, sospendo il giudizio fino a quando non l'ho visto.
Comunque, secondo me Star Wars ha ucciso un genere. Oramai quando si dice "fantascienza" la gente pensa a tizi vestiti di nero con problemi di respirazione che girano armati di spade laser. *_*

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...