martedì 9 dicembre 2008

Venghino, signori, venghino! Neanche quattro ore! (La voce del qualunquista, parte 3)

E con questa chiudo la triade di oggi (scusate, ma deve rodermi particolarmente).
Sto guidando verso lo studio quando sento in radio un certo Mauro Moretti, che scopro essere amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, lanciato in un'appassionata arringa a difesa dei servizi della società che egli rappresenta, e in particolar modo dell'Alta Velocità, il nuovo feticcio per il quale non si è esitato a sopprimere numerosi altri Eurostar (18, mica un paio) e i cui abituali utenti da oggi in poi dovranno arrangiarsi inventandosi qualcos'altro per andare al lavoro o tornare a casa (QUI altri dettagli).
Ma non è questo che mi ha fatto saltare la mosca al naso...
Il tizio, per tutta la durata dell'intervista telefonica continuava a bullarsi dei nuovi tempi di percorrenza dei convogli ad Alta Velocità (denominati, udite, dite, AV Fast, cioè: Alta Velocità Veloce... chi è il genio dell'ufficio marketing di Trenitalia? Sul serio, voglio guardarlo in faccia, 'sta promessa della comunicazione): Roma-Venezia in 3 ore e 59 minuti, Roma-Verona in 3 ore e 59 minuti, Roma-Genova in 3 ore e 59 minuti, Roma-Bari in 3 ore e 59 minuti, Roma-Lamezia Terme in 3 ore e 59 minuti...
Tre ore e cinquantanove minuti?...
SONO QUATTRO DANNATISSIME ORE!!!
Abbi la faccia di dire quattro ore!!!!
Cos'è, ti hanno intrigato i prezzi da volantino del tipo Compra questo televisore a soli 999 euro? O ti hanno colpito i dvd nel cestone delle offerte a 4,99 euro? O i mocassini in vetrina a 99 euro?
Ho sempre ritenuto un mezzuccio meschino non arrivare mai per un soffio alla decina superiore per suggestionare il potenziale acquirente, e Moretti stamattina continuava a declamare 3 ore e 59 minuti come la conquista dell'anno come se tutti quelli all'ascolto fossero una manica di perfetti coglioni (vè, neanche quattro ore, figata).
Ecco quello che mi ha fatto incazzare, stamattina.

13 commenti:

Angel-A ha detto...

"AV Fast" è micidiale... O__O
E' come ammettere che esiste un'alta velocità...lenta!!!
Ma perché solo da noi queste cose??
(bellissima la foto del treno tipo volantino... ^_^ l'hai fatta tu?)

DAMA ARWEN ha detto...

Sto giusto aspettando il 14 dicembre per vedere il nuovo piano degli orari dei treni e bestemmiare un po'.


Sono già anni che per andare a Bologna o sopratutto a Firenze, da Milano puoi SOLO prendere l'Eurostar.
Non costa poco. E la differenza da un IC era di soli 15 minuti. (Che poi gli IC siano i PEGGIORI treni italiani lasciamo stare).

Quest'anno sono riuscita almeno a fare la furbata... sono andata a Lucca (in occasione del LuccaComics&Games) con soli 24€ di treno a/r.

È bastato prendere il regionale x Livorno: scendendo a Viareggio un trenino locale che passa ogni ora vi porta in 18 minuti a Lucca.
Tempo totale: 4h e qosa.

In Eurostar bisognerebbe arrivare cmq a Firenze e poi cambiare per Lucca. Fino a Firenze sono cmq 2.45h e poi c'è il cambio per Lucca. Si sfiorano cmq le 4h o poco meno.
Solo che Mi-Fi a/r costano circa 74€ se nn dico cazzate.

Che merda l'abolizione di tutti i treni regionali economici.

datzebao ha detto...

Beh sempre pubblicità è e sempre al pubblico becero si rivolge.
Poi, tanto che gli frega? C'hanno il monopolio...

laFra ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

l'apoteosi della cazzata e' stato raggiunto ai tempi dei primi studi, una 10ina di anni fa :D
da "alta velocita'", per avere una definizione "politicalmente corretta", sono passati ad "alta capacita'"... :D
adesso son tornati ad "alta velocita'" al quadrato???

il prossimo passo sara' il teletrasporto su rotaia :D il treno a "curvatura" gia' ce l'hanno (il pendolino, che si piega in curva, o meglio che fa le curve al quadrato: si curva in curva :D)

larsen

datzebao ha detto...

Uno studio di Nomisma (non dico chi c'era a capo) stabilì in seguito ad una ricca commessa presa dallo Stato che "i treni arrivano prima se vanno più veloci". Avranno applicato questa incredibile rivelazione per giustificare la spesa della ricerca...

Anonimo ha detto...

datze, a me il tuo ultimo commento fa venire in mente il famoso spot: "ti piace vincere facile?"...

grazie al piffero che se vanno piu' in fretta arrivano prima!!! :D

e pensare che in giappone i dirigenti delle ferrovie fanno hara-kiri per 30 secondi di ritardo (e' tutto vero!!), qui invece, se vai a protestare per 15 minuti di ritardo su 15km di percorso, ti dicono che i 15 minuti sono "fisiologici"!!

a casa mia il "ritardo accademico" era un'altra cosa... ma vaglielo a spiegare alle ferrovie....

larsen

Emy ha detto...

E non finisce qui...ieri in TV quel geniaccio di Castelli non faceva che decantare i pregi di questa modernissima AV Fast (immagino ore e ore di brainstorming per tirar fuori cotanto nome), unitamente ad un delirante sproloquio sulla mirabolante manovra Alitalia.
Scusate, ma non siete contenti di essere stati venduti tutti a 3,99 euro? Non sono manco 4!!!
Mah,valli ad accontentare, 'sti italiani...
P.S. Scusa Luke, se inauguro così i miei interventi sul tuo blog, ma la mosca al naso oggi ce l'avevo pure io!!!

Contessa ha detto...

Dunque, io ho letto una lunga intervista al Moretti stamattina mentre attendevo il trenino locale che mi doveva portare in ufficio. Trenino infine arrivato al binario con 40 minuti di ritardo causa "attesa treno corrispondete" (!??!). Che presa per il culo ste 4 ore che, tra l'altro, vorrei vedere come rispetteranno visto che la tratta in questione è destinata ad un uso promiscuo di merci e passeggeri. E si sa che i merci hanno la precedenza su tutto... pappapero!

mAs ha detto...

Dopo la puntat di EXIT (la7) di qualche settimana fa non sono più lo stesso.

Il dato che fra tutti mi è rimasto in mente: Media costo a km europea dell'AV 6milioni€. Media italiana 45milioni€ (con un picco di 75)

ma siamo matti?! La giustificazione semplicemente non esiste

mAs ha detto...

a proposito poi di chi parla di tratta merci: per i primi 4 anni non si prevede utilizzo della tratta AV per le merci visto che semplicemente non ci sono treni merci che possano sfruttare questa tratta...

CyberLuke ha detto...

Credo che ormai l'abbiano capito anche i sassi: l'Alta Velocità è un mito, un feticcio, una parolona da promessa elettorale, dietro la quale non c'è nessuna autentica necessità di risparmiare venti o trenta minuti... non a certi costi, almeno.

Link my brain ha detto...

@CyberLuke: è un feticcio, così come tante altre cose, spesso utilizzate (con successo, generalmente) durante le campagne elettorali.
Anch'io vorrei più realismo e più buonsenso da parte di taluni personaggi che ricoprono posizioni, alla lunga, tanto influenti sulla mia vita.
Il brutto è che mi piace anche viaggiare in treno.
Leggo, studio, riesco a dormire benissimo.
Viaggiare non dev'essere un privilegio, né uno strumento per prendere più voti.
Bello il volantino... ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...