martedì 27 gennaio 2009

Di nuovo a rota...

È appena reiniziato Lost, e quelle che seguono sono le mie impressioni a caldo.
Rispetto le altre puntate di startup di stagione, questa è la più fiacca.
Sappiamo che sei dei naufraghi sono tornati alla civiltà, e tutti gli altri sono rimasti sull'isola.
Sappiamo che Benjamin Linus vuole riportare i superstiti indietro, per motivi solo suoi.
E sappiamo che l'isola si è "spostata" in un altro "quando" o/e in un altro "dove".
Sapevamo già tutte queste cose dalla fine della quarta stagione, e queste due nuove puntate aggiungono poco o nulla al quadro... se non che, intuiamo, i flashback sono definitivamente finiti, e anche la trovata dei flashforward si è esaurita.
Il trend della Quinta stagione sembrano essere i "balzi" temporali, col loro relativo carico di paradossi che - ci mancavano - renderanno tutto ancor più ingarbugliato e complicato da seguire.
Ciò che mi auguro è che non si tratti di un mero espediente narrativo per andare a chiudere i (numerosi) "buchi" rimasti aperti nella storia...
Per ora sospendo il mio giudizio e resto a guardare.
Puntata dopo puntata.
Settimana dopo settimana.
Con la bava alla bocca.
Maledetti.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...