venerdì 2 gennaio 2009

Hit Parade 2008

Anzitutto felice 2009 a tutti.
Non so il vostro, ma il mio 2008, salvo un paio di importanti e felici eventi, non è stato 'sto granché.
Ad ascoltare i catastrofisti e gli Apocalissofili che vedono nell'ormai prossimo 2012 la fine dell'Umanità, questo è uno degli ultimi quattro anni che ci è rimasto da vivere (ehi, cosa sono quei gestacci?), e ho tutte le intenzioni di viverlo nel modo migliore possibile.
A presto, un post coi Buoni Proponimenti Per l'Anno Nuovo, ma prima...
Qualche classifica dell'appena archiviato 2008.

Miglior film visto nel 2008:

Cloverfield, di Matt Reeves.

D'accordo, nulla di veramente innovativo, ma Cloverfield, come lo fu ai tempi Blair Witch Project, è un meccanismo ben oliato che sa dove andare a colpire e funziona alla perfezione.

Menzione d'onore: Iron Man di Jon Favreau. Probabilmente il migliore film mai girato su un supereroe (sì, anche meglio de Il Cavaliere Oscuro).



Migliore libro letto nel 2008:

Le invenzioni della notte, di Thomas Glavinic.


Talmente inquietante e ben scritto che vi dedicherò una recensione a parte.
Sinistro e freddo come un neon difettoso acceso nel buio.
Menzione d'onore: La Formula di Dio, di José Rodrigues Dos Santos. Ho imparato più cose sulla fisica e sull'universo con questo romanzo che con qualsiasi altro saggio divulgativo.


Migliore album ascoltato nel 2008:


Vicious Delicious degli Infected Mushroom.
Duo elettronico israeliano che si mangia letteralmente in insalata i vari Daft Punk, Aphex Twin e Moby. Gli unici, possibili eredi dei Prodigy. Da ascoltare a volume rigorosamente esagerato.
Menzione d'onore: Mezzo Pieno Mezzo Vuoto, il nuovo singolo di Max Pezzali, che come mi mette lui di buon umore, nessun altro ci riesce. Quindi massimo rispetto.




Miglior serial televisivo seguito nel 2008:


Lost, quarta stagione, di J.J. Abrams, Carlton Cuse e Damon Lindelof.
Io sono uno di quei drogati che se lo scarica il giorno dopo che è andato in onda negli USA e se lo guarda ipnotizzato come un coniglietto fissa il cobra.
E più si va avanti, meno si capisce.
Spero che gli autori sappiano dove ci stanno portando, perché rischiano tutti il linciaggio da milioni di fans.
Menzione d'onore: Heroes, season one, di Tim Kring e Crossing Jordan.
Sembra nata per essere la migliore storia a fumetti di tutti i tempi. Sul piccolo schermo è ancora meglio.


Migliore graphic novel letta nel 2008:


L'Orgoglio di Baghdad, scritta da Brian K. Vaughan e disegnata da Niko Henrichon.
Commovente, potente, superbamente disegnata. Ne ho parlato QUI.
Recuperatelo e mi ringrazierete.
Menzione d'onore: Rat-Man di Leo Ortolani.
Non c'è una sola pagina che non dovreste leggere. Il fumetto umoristico più intelligente che possa capitarvi.


Migliore gadget tecnologico acquistato nel 2008:


Navigatore satellitare Navigon 2100 Max. Che io e il senso dell'orientamento siamo sempre stati due perfetti sconosciuti. 
Forse, da adesso non arriverò più in ritardo e consumerò metà della benzina che brucio cercando strade e indirizzi mai battuti o improvvisando itinerari gravosi da memorizzare.
Menzione d'onore: Apple iPhone 16GB. Anche se tutt'altro che perfetto, è un oggetto del futuro teletrasportato nel presente.




Migliore immagine digitale vista nel 2008:

Copertina di Michael Pelps per il n°100 di ESPN.
Semplicemente straordinaria. QUI in hi-res.
Menzione d'onore: Crisvector di Cristiano Siqueira.

Migliore rapporto umano del 2008:

Matteo, che si è sempre distinto per disponibilità, simpatia, lealtà e sense of humor. 
Se poi rispondesse anche agli sms, sarebbe un amico perfetto.

Grazie per il tuo supporto durante l'anno appena trascorso, vecchio mio.

Menzione d'onore: Claudia, che c'è sempre anche quando non c'è. Ci vorrebbero tante più persone come te.


Migliore fotografia scattata dal sottoscritto nel 2008:

Wow, caramba! Scattata a Roma lo scorso luglio, Panasonic DMC-FZ5. Qui più grande.
Menzione d'onore: Eur 2008, scattata lo scorso settembre.

Migliore blog seguito dal sottoscritto nel 2008:

Digital Hell di Sauro Pasquini, sfogo circostanziato e assai divertente sulla penosa situazione del graphic design nel nostro belpaese.
Sauro, devi solo deciderti a sistemare il codice per inserire i commenti. Nove su dieci non funziona.
Menzione d'onore: Desktop Tales di Kappa. Ah, come vorrei leggere una striscia al giorno. 

5 commenti:

spasquini ha detto...

Wow! Che onore! Grazie Luca ...
Per quanto riguarda il codice sto aspettando anch'io un "keynote", quello di InVision che annuncia la nuova versione migliorata di board, blog e gallery ...
Allora si che saran dolori!

datzebao ha detto...

Be' che dire... sei sempre molto generoso umanamente parlando. Grazie a te, i rapporti si fanno in due :)

Hirilaelin ha detto...

Mi piace un sacco, questo post... Spero non ti dispiaccia se ho proposto il giochino anche sui due forum che frequento!

Roberta la Dolce ha detto...

Posso rubartela anch'io? ;)

DAMA ARWEN ha detto...

Per quel che vale, sei una persona a me molto cara... sono contenta di averti incontrato di persona nel lontano ottobre 2006!

Se l'umanità si estinguesse tra 4 anni non sarebbe poi male... smetterei di lavorare e farei tutte le cose che vorrei... vagabondando x il mondo!
Yepp!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...