lunedì 23 febbraio 2009

Non ci ho dormito una notte...

...ma finalmente ho fatto il collegamento.
Avete presente quando vedete in un film o in televisione un attore che avete certamente già visto recitare da qualche parte ma non ricordate assolutamente dove e quando?
E state lì a rovistare freneticamente nel vostro hard disk cerebrale cercando di farlo saltare fuori rischiando di impazzire?
Perché la faccia di quest'attore (Jeff Fahey, Buffalo 1952) visto nella penultima stagione di Lost mi era così familiare?
Mi ci è voluto vederlo sbarbato nell'ultimo episodio per capirlo...
...ed eccolo saltato fuori come il pupazzo a molla di una scatola a sorpresa:
Correva l'anno 1992 (un anno pessimo per il sottoscritto, ma questa è un'altra storia) e al cinema usciva Il Tagliaerbe, primo vero tentativo del cinema di raccontare la Realtà Virtuale.
Il film, riuscito solo a metà, a mio parere, portava la firma di Brett Leonard, discreto cineasta americano (a cui non riuscì mai più di ripetere il colpaccio di incassi ottenuto) e vedeva recitare un Pierce Brosnan che sarebbe diventato James Bond solo anni più tardi, e, per l'appunto, Jeff Fahey, nel ruolo di un giardiniere ritardato che subisce un'incredibile metamorfosi mentale dopo essersi sottoposto a un ardito esperimento di realtà virtuale.
Dopo Il Tagliaerbe, avevo perso del tutto le tracce di Fahey, che in effetti era rimasto confinato nel sottobosco dei tv movie.
Ritrovarlo in Lost è stata una piacevole sorpresa.
E, a ogni modo, gli anni passati si vedono tutti sulla sua faccia. Ma proprio tutti.

6 commenti:

Roberta la Dolce ha detto...

Uh... il Tagliaerbe!! Me lo ricordo... non ci avevo capito niente... ma i "sogni virtuali" del protagonista (si chiamava Giobbe, mi pare) erano bellissimi...
...certo che è invecchiato forte, eh... ma non è male, anzi! ;-)

Licia ha detto...

Io me ne sono accorta subito...ma sono malata con i film, lo so...

100% FAKE ha detto...

Ommioddio! Frank Lapidous è il Tagliaerbe!
Aveva un volto conosciuto, ma non l'avevo ancora collegato!

Grandissimo, peccato per quella inguardabile camicia a fiori... :)

100% FAKE ha detto...

Aggiungo inoltre che Il Tagliaerbe è tratto da un racconto dell'intramontabile Stephen King.

CyberLuke ha detto...

Già, il buon vecchio Stephen.
Solo che il film non aveva il benché minimo riferimento al racconto Kinghiano, salvo il titolo, al punto che i suoi legali intentarono una causa perché venisse rimosso il suo nome...

Simone ha detto...

"Non stiamo andando a Guam, vero?!?"

Impagabile, la miglior battuta di Lost.

;D