lunedì 30 marzo 2009

Era ora che qualcuno lo facesse...

Prendete un ufficiale alle comunicazioni iracheno, promosso ben presto alla divisione di intelligence della Guardia Repubblicana di Saddam: un interrogatore e un torturatore professionista ma anche un uomo profondamente lacerato all'interno da contraddizioni morali ed etiche.
Ora prendete il volto bello e intenso dell'attore inglese Naveen Andrews, aggiungete una canottiera e un paio di pantaloni militari e otterrete Sayid Jarrah, in assoluto il personaggio più figo di Lost.
E, voglio dire, nell'ultima puntata spara in pieno petto a Benjamin Linus... era ora che qualcuno lo facesse.
E il fatto che gli abbia sparato nel passato, quando Ben era ancora solo un ragazzino, è del tutto irrilevante.
Adesso voglio vedere come gli autori gestiranno l'inevitabile catena di paradossi temporali.
PS A proposito di Lost.
Adocchiato ieri il volumetto La filosofia di Lost, di Regazzoni Simone. "Perché l’Isola non dà risposte, non possiede la verità. Piuttosto, ne incarna l’enigma".
Presto in pole position sul mio comodino.

9 commenti:

Francesco Sternativo ha detto...

sarebbe cosa buona e giusta che tu scrivessi ATTENZIONE SPOILER prima di spoilerare.....
sono giá 2 volte che mi spoileri delle cose su lost perché leggo i tuoi post...

te odio...

CyberLuke ha detto...

Ma tu ancora segui Lost?
Non l'avevi accannato?
E comunque, tranquillo... figurati se lo lasciano morire davvero...

Matteo ha detto...

Cioè come a dire "fregatemi in ogni modo che potete io sto qui" :D

CyberLuke ha detto...

Taci, povero miscredente.

Roberta la Dolce ha detto...

Bel tipo, questo Sayid! ;-)
Mi dice molto di più che non il biondazzo sex-symbol di "Lost"...

MacAnatomist ha detto...

Sayid è un uomo che, da per terra e con le mani legate dietro la schiena, ti può ammazzare in un secondo spezzandoti l'osso del collo.

E ho detto tutto.

:)

CyberLuke ha detto...

Sayid bagna il naso a Chuck Norris.
E ora sì che ho detto tutto.

Simone ha detto...

Lo sai che una volta Chuck Norris si è scottato al sole, si è tolto la pelle in eccesso e sotto era Sayid?

Ok, ok, la smetto subito! :D

Liberi di leggere ha detto...

Il 13 giugno da Liberi di leggere, a Marina di Massa, presenteremo appunto il libro di Regazzoni. Sarà presente l'autore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...