lunedì 9 marzo 2009

Ma ancora funzionano 'ste cose?...

Oggi stavo rispondendo ad un'email e sulla destra, nello spazio che Yahoo riserva ai suoi investitori pubblicitari, vedo comparire un'animazione, che vedete fotografata nello screenshot qui sopra.
Una modella, che si presenta come Ilary25, mi ammicca e mi dice: Ciao! Iscriviti e chattiamo!
E, subito sotto, c'è un campo in cui scrivere alla tipa e un gigantesco tasto Entra e invia.
C'è persino una linguetta con cui posso switchare su Luna84, che invece è bionda: così fanno contenti tutti.
Resto qualche secondo a fissare il tristissimo impianto.
E mi chiedo: ma veramente c'è qualcuno a) tanto disperato da non avere nessun altro con cui parlare e b) tanto ingenuo da non sospettare che lo stanno adescando nel solito servizio a pagamento dove troverà moltissimi poveretti come lui e pochissime o nessuna Ilary25 o Luna84 (che, almeno a guardarle, non sembra proprio abbiano bisogno di nuovi fans da cercarsi in rete)?
E, d'istinto, mi metto a digitare veloce nello spazio bianco: Sempre a caccia di disperati, eh?, e clicco sul tastone Entra e Invia.
Naturalmente, il mio testo viene ignorato completamente e vengo linkato al sito TheClub-L'amore è un gioco, dove "migliaia di single ti aspettano".
Immagino che le tre modelle, malamente scontornate e malamente assortite (un'eurasiatica e due bionde sgraffignate da chissà dove in rete) facciano parte di questo incredibile harem di donne single che in questo momento sono chiuse in casa, fissando il monitor speranzose di conoscere un altro single come loro.
Più in basso, in caratteri molto piccoli in modo da non essere incentivato alla lettura, i termini del servizio.
Che è riservato ai soli maggiorenni... perché? Cosa c'è di sbagliato nel chattare con un'altra/o single? Non sarà, piuttosto, che vogliono mettersi al riparo da migliaia di denunce per corruzione di minorenne? Se i tipi sono in buona fede, perché limitarlo?
A ogni modo, non sembra costi tantissimo: con quattro euro più spicci la settimana te la cavi.
Come in tante altre cose, sono gli extra che ti portano alla rovina... ad esempio i "contenuti/servizi aggiuntivi"... che diavolo sarebbero, esattamente?
Poi ci sono i "costi di navigazione wap sostenuti per l'accesso e il download dei contenuti (quelli di prima?)"... se avete mai navigato con un cellulare conoscerete i tempi biblici per compiere qualsiasi operazione. In altre parole, la vostra scheda prepagata si scaricherà nel tempo che vi sarà necessario per mormorare "truffatoridimerda".
Leggo inoltre che, dopo il ventesimo, per ogni SMS di chat che mi arriva (chattando, quanto si impiega a superare i 20 messaggi? tre minuti? quattro?) mi saranno addebitati 52 centesimi... a me?! Ma come, ricevo un sms e sono io che devo pagare?
Circa cinque volte di più che se fossi io a mandare un normale sms?
Ed ecco che non sono più quattro euro la settimana. Se mi arrivano, dopo il ventesimo, altri dieci messaggi al giorno, ecco che fanno 35 euro in più la settimana.
Che fanno 140 euro al mese. O 280, se mi arrivano venti messaggi al giorno. Si può rifiutare un sms in entrata? Se sì, come?
Vorrei sapere un po' di queste cosette.
E vedo che c'è un numero da chiamare per scoprirlo.
Chiamo
Una pimpante voce femminile registrata inizia a snocciolare codici e decreti legislativi per pararsi, una volta di più, le terga.
Mi informa che la tariffa di questa chiamata dipende "dal mio gestore telefonico".
E cioè?
Dovrei saperlo io, immagino... ma lo so?
E comunque, la vocina registrata mi rimpalla ad un risponditore automatico... premi uno se vuoi questo, premi due se vuoi quest'altro, eccetera.
Avete idea di quanto denaro hanno fatto guadagnare i risponditori automatici? che prima di arrivare all'opzione che più si avvicina alle vostre esigenze un po' di quattrini ve li ha già comunque ciulati in cambio di niente?
Centesimi, certo: ma moltiplicateli per migliaia di contatti... al giorno.
Se poi, preferite visualizzare su Internet le Condizioni generali di utilizzo, mettetevi comodi e staccate il telefono per un po'. 
Ho fatto un copia-e-incolla.
57.000 battute, 15 pagine in corpo 11 di un documento Microsoft Word.
Va bene, non avete tutto questo tempo, o questa voglia.
Forse siete interessati solo a sapere, con precisione, quanto vi costerà chattare con queste migliaia di splendide modelle che ora, in questo stesso istante, languono aspettando un vostro messaggio.
Per voi c'è allora Info e costi dei servizi. Ve la caverete con 24.000 battute e solo cinque pagine.
Insomma... lo so che non sto dicendo niente di nuovo.
Ma proprio perché queste cose (che di fatto sopravvivono legalmente proprio grazie allo sciorinare di pagine e pagine fitte di articoli e clausole che, in definitiva, dicono: ti stiamo fottendo. Se sei d'accordo, clicca qui) non sono proprio un'invenzione dell'ultimora... com'è possibile che ancora migliaia di sprovveduti ci si attacchino ancora?
Ho capito che la solitudine è una brutta bestia...
ma certo che essere soli e stupidi è una gran brutta combinazione.

11 commenti:

Simone ha detto...

Secondo me non ci casca quasi nessuno, a parte i poveri anziani che non capiscono cosa hanno di fronte o qualche ragazzino sprovveduto che cerca nuove esperienze.

Il fatto è che ci vuole poco a mandare avanti un servizio del genere, e alla fine è come una "macchinetta" che ogni tanto ti dà qualche soldo.

Davvero migliaia di persone a cadere in questa o in tante altre fregature del genere non ce le vedo... anche se io sono sempre molto ottimista ^^

Simone

Planetary ha detto...

Vi assicuro che ci sono decine di migliaia di persone che vanno in crisi nel creare una nuova cartella. Sono quelle persone che poi ti chiamano disperate perchè il loro pc non funziona bene per poi scoprire che sul desktop hanno le più immonde immondizie e ti dicono pure "non so come ci sia finito lì".
Ecco quelli sono i polli :)

Dama Arwen ha detto...

Anziani?
Che usano internet x chattare???

O_o

CyberLuke ha detto...

Credo che chi mette in piedi queste cose si basi soprattutto sui grandi numeri... che sono quelli di coloro che si collegano, regolarmente o saltuariamente, alla Rete.
Quant'è la percentuale di persone che, vedendo una pubblicità simile resta sedotto dall'idea e si iscrive al servizio?
Diciamo lo 0,1%? Cioè, uno su mille?
Quanti sono gli italiani che si collegano in rete?
Diciamo un milione?
Bene, lo 0,1% di un milione è mille.
Mille iscritti.
Secondo me, il punto di pareggio di un'operazione del genere è molto più basso di mille...
Ma son supposizioni mie, eh.

Roberta la Dolce ha detto...

Anch'io sono sicura che ce n'è di gente che ci casca...
Però a volte ti può dire bene, e magari conoscere davvero qualcuno con cui fare amicizia.
All'amore nato per chat, uhm, no, a quello ci credo un pò meno... ;-)

Matteo ha detto...

Sei meglio delle Iene :D
Cmq la colpa è sempre di ignoranza e stupidità.
Cessate queste, il resto verrebbe da sé...

Alex McNab ha detto...

Più che altro mi chiedo chi è così disperato da cascarci ancora.
Forse puntano sugli utenti meno esperti, o meno giovani (un internauta sessantenne alle prime armi potrebbe cascarci... ne conosco qualcuno).
Il giro di soldi che c'è dietro deve essere enormi, visto che questi siti non chiudono, anzi, si moltiplicano.
La battuta che hai fatto sulla solitudine è la chiave di tutto: il mondo moderno è sempre più caratterizzato dalla solitudine.
I metodi per sconfiggerla (questi metodi...) sono peggio del problema :-/

Angel-A ha detto...

Un paio di volte sono entrata in una chat....ma che casino!!! In capo a dieci minuti mi avevano chiesto come avevo le tette, il numero di cellulare, se uscivamo etc etc etc
Tu dici che poi una ci torna in posti cosi'??
E' sbagliato anche il modo di porsi di tante persone che vanno in chat solo ed esclusivamente x quello...

Giuppy ha detto...

Una volta sono entrato in una chat per lavoro, dovevo studiare la GUI e la navigazione per un cliente che doveva fare una cosa analoga.
Bah, forse è stata colpa mia, forse non mi dovevo loggare come una suora lesbica di nome Deocida, non so, comunque dopo cinque minuti ho dovuto staccare tutto, compresa la spina dell'alimetazione. Decine di finestre di nuovi contatti si aprivano a ripetizione, con gente che alla terza domanda ti chiedeva la foto o ti dava appuntamento in qualche stanza più discreta, che qui ci sono un sacco di rompiballe.
La cosa mi ha un po' inquietato in modo permanente.

Nussy ha detto...

...la tecnica SCARICA LA TUA SUONERIA applicata agli incontri on-line...che tristezza...

CyberLuke ha detto...

C'è gente che ci si è arricchita con le suonerie.
Ma sul serio.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...