giovedì 12 marzo 2009

Nient is mègl che uan?

Quello che vedete nella foto qua sopra non è un nuovo modello di accendino alimentato a corrente alternata anziché a gas.
È il nuovo iPod Shuffle presentato da Apple ieri pomeriggio, e, lasciando perdere per un attimo le considerazioni estetiche (può piacere o non piacere, anche se a mio giudizio è uno degli oggetti più anonimi e privi di personalità mai prodotti a Cupertino), rappresenta un passo indietro nell'usabilità e un nuovo esempio (negativo) dell'atteggiamento che Apple assume nei confronti dell'utente e, in definitiva, dei suoi stessi clienti che le permettono di sopravvivere (e, anzi, chiudere i bilanci con un discreto attivo).
Perché dico questo?
Guardatelo: pulito, liscio... e senza controlli.
Come diceva quel vecchio claim pubblicitario? La potenza è nulla senza controllo.
I controlli (play-pausa-traccia avanti-traccia indietro-volume) sono stati integrati su un piccolo telecomando sul filo della cuffia.
Una soluzione che molti troveranno comodissima... ma che preclude, di fatto, l'uso a qualsiasi altra cuffia vogliate impiegare per l'ascolto, preclude il collegamento a un ingresso ausiliario di un'autoradio, preclude il collegamento a un qualsiasi sistema di casse esterne.
Perché sul minuscolo case del nuovo Shuffle, non ci sono più i controlli, spazzati via da qualcuno che crede che per fare del buon design minimalista sia sufficiente togliere roba.
E quello che mi fa storcere, al punto da dedicarci un post apposito, non è neanche il cattivo design (perché di questo si tratta) del nuovo Shuffle.
Il punto, una volta di più, è: Apple non dà la possibilità di scegliere.
Ti dà una cosa e ti dice: questa è meglio: usa questa.
Oppure te ne toglie una e ti dice: questa non ti serve. Non la userai mai più e vivrai felice.
Posso fare tutti gli esempi che volete, in primis il balletto delle connessioni video: chi ricorda la comodissima ADC, acronimo di Apple Display Connector, che portava al monitor segnale e alimentazione?
La ADC è sparita da un giorno all'altro, senza spiegazioni, rendendo inutilizzabile un'intera generazione di (ottimi e splendidi) monitor concepiti per lavorare con Macintosh.
Un più recente e ancor più clamoroso esempio: gli schermi glossy.
Se voglio comprare un monitor Apple, posso comprarlo solo lucido.
Apple ti dice: questo è meglio: usa questo.
Ma veramente Apple sa sempre cosa è meglio per me?
Navigo tra i forum di MacUser, e rabbrividisco leggendo di quanti siano là ad inventarsi di tutto pur di appoggiare le scelte di Apple... e mi chiedo: come è possibile difendere la scelta di non dare una scelta?

PS questo è il primo iPod Shuffle
Fu presentato l'11 gennaio 2005 per aggredire il mercato dei player mp3 con memorie flash, meno capienti ma più economiche dell'hard disk montato su tutti gli iPod dell'epoca. 
I suoi controlli erano stati ridotti all’essenziale, e le tracce potevano essere riprodotte secondo una playlist impostata su iTunes o random.
Ai tempi, Jobs raccontò che non avere il display era meglio che averlo... e grazie alle sue straordinarie capacità di affabulatore (che qualcuno ha battezzato Il Campo Di Distorsione Della Realtà Di Jobs) ci riuscì alla grande, visto che, complice anche il prezzo basso, lo Shuffle andò a ruba.
Ma, considerato il tipo di prodotto, poteva anche starci… e poi, guardatelo.
Almeno quel cosino aveva personalità da vendere.
Il nuovo accendino... pardon, iPod Shuffle è solo un anonimo pezzetto di alluminio. 
Peccato.

10 commenti:

alan ford ha detto...

Le cuffiette bianche del mio shuffle si sono consumate nella loro parte gommata dopo un anno di scarso utilizzo.
Cuffiette iPod originali: 29 euro.
Cuffiette Philips: 9,9 euro.
Non credo che adesso comprerei uno shuffle sapendo che dovrò sempre comunque comprare cuffiette originali una volta all'anno.
Un tipico esempio di marketing miope.

Angel-A ha detto...

Avevo un vecchio Shuffle anch'io... lo persi sul traghetto per la Grecia... sigh... :<
Questo qui non mi piace x niente...come dici tu, non ha personalità....e poi mi sembra pure un pò caro....

giuppy ha detto...

Ho letto i testi della pagina web che lo pubblicizza, veramente poco Apple: molto enfatizzanti, pompati, spreco di aggettivi e superlativi assoluti. L'aria mi sembra decisamente cambiata rispetto all'understatement elegante tipico di Apple e di tutti quelli sicuri di se che preferiscono lasciar parlare il valore dei loro prodotti.

Roberta la Dolce ha detto...

Stavo per considerare l'acquisto di un iPod Shuffle (il mio primo iPod), ma il tuo intervento mi ha fatto riflettere...
Me lo sconsigli, in definitiva?

fab ha detto...

devo dire che a me il design piace un casino, veramente tanto... MA, cacchio io odio le cuffie per l'ipod, io amo le mie e mi fa impazzire non poterle utilizzare, è assurdo! Vogliamo anche parlare del prezzo? 75 euro! dico io, sono pazzi?
proprio in questo periodo cercato un lettore mp3 da usare in palestra e stamattina ho preso un creative stone plus, con radio, registratore, DISPLAY, altoparlante a 30 EURO!!!
dico, non sarà bello come questo, però cacchio, siamo obbiettivi, questo è una ladrata!
ottimo post Luke!

ps. apple ha dichiarato che rilascerà un adattatore per utilizzarlo con tutte le cuffie. Immagino alla modica somma di 19,90 euro, da aggiungere ai 75... ma andassero a cagare và! :)

Simone ha detto...

Io preferisco comprare lettori non apple, perché costano molto meno... anche se l'ipod effettivamente è molto più bello da vedere.

Anche questo è bello, secondo me il fatto che non abbia i comandi lo rende un oggetto spettacolare... che comunque non comprerei mai ^^

Simone

CyberLuke ha detto...

@Roberta: un consiglio spassionato?
Compra il "vecchio" Shuffle: li troverai ancora per un po' nei negozi. Il loro principale difetto è che sono così piccoli che rischi di perderli, ma conosco un'amica che lo usa come fermacapelli. ;)
@Fab: scopro ora questo adattatore da venti euro: beh, siamo alla presa per il culo.

Contessa ha detto...

Non mi piace per niente XD
Mi terrò fino a quando non sarà consumato il mio iPod nano (quello rettangolare satinato, non l'orrida tegola quadrata), che è indistruttibile e si accompagna a tutte le cuffie. Poi mi prenderò una cinesata a 30 euri, mi sa. ;)
Ah, gli schermi glossy. Credo siano piuttosto di moda in tutto. Ho comprato un televisore dopo Natale e ha questa abominevole cornice lucida che, secondo me, disturba molto la visione. E poi prende un sacco di polvere.
Mah... sono diventata troppo picky, forse ;)

Nussy ha detto...

Sai che io sono troppo affezionata al mio zen stone per tradirlo con uno shuffle, eppure ci sto pensando con intensità ultimamente...Ma un conto è spendere tanto per una cosa bella e funzionale, un conto è spendere solo per una cosa bella e un conto è spendere per una cosa bella ma vista e rivista, scomoda e costosissimaaa. Insomma, mi pare che ultimamente Apple la faccia un pò " fuori dal vaso"... ;)

CyberLuke ha detto...

Come non quotarti, Nussy. :-/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...