venerdì 27 marzo 2009

Solo gli stolti non cambiano mai idea

Lo sapete già, rarissimamente mi avventuro nel territorio minato della politica, né voglio fare di questo blog un palcoscenico per gridare al mondo le mie idee in questo senso, anche perché probabilmente verrei sommerso dal coro degli "esticazzi".
Però...
...c'è una categoria di persone che non riesco a non ammirare, e sono quelli che, in seguito ad un percorso di qualche tipo, arrivano a cambiare le loro convinzioni (anche drasticamente) e non ne fanno mistero... ma anzi lo dichiarano apertamente, anche quando questi dietrofront possono costare cari in termini di popolarità.
Molti di voi avranno intuito che sto parlando del nostro attuale presidente della camera che, giusto l'altro ieri, ha affermato di aver cambiato idea rispetto il 1994 quando definì Mussolini 'il più grande statista del secolo'... attirandosi addosso immediatamente il fuoco dei giornalisti ai quali ha elegantemente risposto che "la risposta sia in quello che ho fatto in questi anni, altrimenti sarei schizofrenico", il fuoco dei nostalgici di destra che gridano al tradimento ideologico e il fuoco della sinistra che non gli crede perché è tutta una finta.
Insomma, Fini ha scelto di prendere una certa strada e di inimicarsi una gran parte del suo (ex?) elettorato, senza alcuna garanzia che questa mossa possa fargli guadagnare punti "dall'altra parte della barricata" o spianargli la strada al Quirinale, come teorizzano alcuni... l'ha detto e basta, ed è solo l'ultima tappa di un percorso – sotto gli occhi di tutti – in cui ha preso inesorabilmente le distanze da una destra attuale quanto un tubetto di brillantina Linetti. O da un poster con ripetuto Vinceremo come un mantra.

7 commenti:

Sauro ha detto...

Io l'ho semnpre ammirato, come uomo intendo. E l'ho anche votato.
Ho smesso solo quando orami era chiaro che i voti a lui andavano altrove ...

Matteo ha detto...

Fini va dove prende più voti. Oggi aspira a sostituire Berlusconi al centro quando lui per vari motivi non potrà più esserci. Ieri che lo spazio c'era solo a destra, stava a destra. Uno dei politici più schifosi della storia italiana.
Poi mi viene da pensare che se il percorso fosse stato inverso, diciamo dall'essere della DC ad abbracciare l'ideologia fascista, non avresti tanto apprezzato questo "cambiamento ideologico".
Quindi la domanda è: lo apprezzi perché si rinnega (ma in realtà è sempre lo stesso che va col vento), o lo apprezzi perché cambia in una direzione che te condividi?

CyberLuke ha detto...

Penso che Fini sappia benissimo che difficilmente potrà ambire ad una carica più alta di quella che attualmente ricopre.
Ha maggiore libertà di movimento, in definitiva, dov'è adesso che non se fosse al Quirinale.
E, mi sbaglierò, ma credo che il successore dell'attuale premier sarà una persona completamente nuova.
Quanto alla faccenda dei voti, resto convinto che ne perderà più che guadagnarne... almeno è ciò che evinco scorrendo i forum di ambo gli schieramenti, dove si sta beccando dal "traditore come Giuda" (destra) al "falso come Giuda" (sinistra)... com'era, tutto sommato, prevedibile.
E poi "rinnegare" non ha necessariamente un'accezione negativa: affrancarsi da un passato di assolutismo non può che essere un buon segnale... almeno, così la vedo io. ;)

Roberta la Dolce ha detto...

Per Matteo: beh...se parliamo di "vento" direi che oggi non tira decisamente a sinistra, anzi... ;-)

Matteo ha detto...

Infatti Fini non va a sinistra, da buon democristiano si sistema con la sua bella poltrona al centro e da lì non si smuoverà più. ;)

Oggi ricopre la terza carica dello Stato, è difficile che possa migliorare ma io credo ci riuscirà. Comunque è prematuro fare previsioni, sarà la storia a dirci come saranno andate le cose. Fini ha delle indubbie qualità politiche, credo sia il migliore in Italia da questo punto di vista.
Purtroppo in Italia "buon politico" significa automaticamente una persona di cui difficilmente ci si può fidare. Per quanto riguarda l'affrancarsi da un passato assolutista non solo è una mossa buona, ma a mio avviso doverosa. Il problema infatti a mio avviso non è quello, è che lui non crede minimamente in ciò che pensa. Oggi, come ieri. Ma questa è solo una mia opinione e facilmente può essere sbagliata. :)

Anonimo ha detto...

fini non ha cambiato idea su mussolini.

non gliene è mai fregato niente a fini di mussolini.

http://www.corriere.it/europeo/politica/2009/03/

fini ha cambiato idea su cosa gli conviene dire per prendere più voti possibile.

o meglio, ha cambiato idea su quali e quanti voti vuole prendere. invece che uno zoccolo duro di destra, vuole proporsi come principe ereditario di quel bacino elettorale che ha bisogno del pudìco e pavido suffisso centro- perché non ha neanche il coraggio di definirsi una volta per tutte destra, sia mai gli venisse chiesto di saltare nel cerchio di fuoco o di fare una marcia invece di rincoglionirsi davanti al televisore, o in discoteca o a fare sciopping al centro commerciale.

in un certo senso è il male minore, almeno fini non è proprietario di televisioni e agenzie pubblicitarie.

quanto alle qualità politiche di fini, anche lui come mussolini fa in modo di circondarsi di gente in mezzo alle quali basta stare zitti per brillare e sembrare uno statista. voglio dire, i colonnelli che seduti al bar davanti a tutti parlano di sostituirlo e prenderlo a schiaffi... ve li ricordate, sì? altro che seduta del gran consiglio.

quanto al cambiare idea, per non essere stolti il cambiamento dovrebbe essere accompagnato da una analisi di quello che era prima, di come mai aveva quell'idea, e di cosa gli ha fatto cambiare idea, e cosa potrebbe far cambiare idea a quelli che pensano che mussolini era un gran fico e che nel ventennio stavamo meglio.

c'è stata questa analisi? non mi pare. quindi non è un cambiamento di idea (che non c'era). è un opportunistico cambio di taglio comunicazionale.

Licia ha detto...

Mi faceva meno schifo quando era un nemico fascista. Almeno era palese lo schieramento. Adesso...è più pericoloso perché travestito. E cmq al nuovo congresso mi pare che molti dei "suoi" abbiano mostrato aperti saluti romani. Niente è cambiato.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...