lunedì 30 marzo 2009

Vuoti a rendere

Avete mai provato a mettere d'accordo più di due persone sul film da vedere in un sabato pomeriggio grigio piombo che dovrebbe essere di primavera ma di primavera non è manco per il cacchio?
Ari: “Andiamo al cinema”.
Alessio: “Niente villa Pamphili a giocare a rubabandiera, dunque”.
Io: “Considerato il tempo schifoso, che abbiamo tutti e quattro superato abbondantemente i trent'anni e personalmente anche i quaranta, che ho sempre detestato quel gioco di merda, direi di no”.
Alessio: “Va bene. Andiamo a vedere Gran Torino, che mi sembra una gran figata”.
Io: “L'ho già visto, Gran Torino”.
Manuela: “E quando l'hai visto? E con chi?”
Io: “La settimana scorsa. Ed ero da solo”.
Manuela: “Da solo? Non ti...”
Io: “No, non mi infastidisce andare al cinema da solo”.
Manuela: “E non ti...”
Io: “No, non mi mette tristezza andare al cinema da solo. Vogliamo parlare del film di oggi?”
Alessio: “Cosa proponi?”
Io: “Voglio vedere Watchmen”.
Alessio: “Watchmen l'abbiamo già visto io e Manuela”.
Io: “Occheppalle. Arianna, qualche idea?”
Ari: “Ci sarebbe il nuovo Miyazaki”.
Io: “Ah, sì... il mio MiniPony o roba così, giusto?”
Ari: “Ponyo sulla scogliera”.
Io: “Ma non l'hai visto qualche giorno fa?”
Ari: “Beh... se proprio non ci mettiamo d'accordo su altro, lo rivedrei volentieri”.
Io: “Ma io no. Anzi, l'ho scampata la prima volta, non ci cascherò certo oggi”.
Alessio: “E allora?”
Ari: “Che ne dite dei Mostri oggi?”
(in coro): “Manco scannati”.
Manuela: “E allora?”
Io: “Non so. Lo trovate invedibile La verità è che non gli piaci abbastanza?”
Alessio: “Eh, un tantino”.
Io: “Va bene, non posso darvi neanche torto. E The International?”
Manuela: “Cos'è?”
io: “Un film con Clive Owen... sullo strapotere di una banca senza scrupoli”.
(in coro): “Occheppalleee”.
Io: “Mi arrendo. Che c'è rimasto?”
Arianna punta il dito su una minuscola locandina riprodotta su una Nottola: “Guarda, fanno ancora Vuoti a rendere”.
Io: “Ma l'abbiamo visto il mese scorso”.
Ari: “Bè, non lo rivedresti volentieri?”
io: “Uhmmmm.... in effetti, non era affatto male. Beh... se non abbiamo alternative, può anche andare”.
E così torniamo (io e Ari) e andiamo (Alessio e Manuela) a vedere Vuoti a rendere.
Che, naturalmente, vi consiglio... commedia cecoslovacca (premio del pubblico e per la migliore sceneggiatura al Karlovy Vary International Film Festival 2007 e miglior incasso di sempre nella storia della Repubblica Ceca) sulla terza età... che detta così potrebbe sembrare la cosa con meno appeal immaginabile, ma in realtà è un film di un garbo, di uno spirito e di una delicatezza unici. Un gioiellino sepolto dalla spazzatura hollywoodiana.
Anzi, facciamo così. Andate a vederlo e, se non vi piace, mandatemi una scansione del biglietto e vi rimborserò di tasca mia.

6 commenti:

claudia ha detto...

ah che soddisfa! per la prima volta sono in pole position nei commenti !!! di solito arrivo tre gg dopo...
vuoti a rendere non l'ho visto, pero' non snobbate "la verita' e' che non gli piaci abbastanza", primo perche' il gruppo d'attori e' bravo, secondo perche' l'argomento e' meno banale di quanto possa sembrare dal titolo, terzo perche' ... e' sempre meglio guardare la realta' in faccia, anche se fa male come un pugno, invece di nscondersi dietro improbabili giustificazioni....
e ve lo dice una che di questi alibi se ne trova sempre tanti!
claudia

CyberLuke ha detto...

La verità mostrata al cinema è pur sempre una versione addomesticata, ma perché no. ;)
Il libro La verità è che non gli piaci abbastanza ha cambiato la vita ad una mia collega, ma purtroppo ho sentito che il film non è all'altezza... del resto, non si tratta di un romanzo, ma di una vera e propria guida a farsi chiaro in un mondo fatto di segnali contraddittori tutti da decifrare...
Vuoti a rendere dovrebbe essere a noleggio tra pochissimo.

Simone ha detto...

Lo sai quant'è che non vado al cinema? Ho solo amici che mi fanno vedere roba scaricata... peccato, che questo pare bello.

Simone

CyberLuke ha detto...

Anch'io ho amici che, dopo l'avvento della banda larga, non hanno più messo piede in un cinema.
Ed è un peccato, perché l'esperienza cinematografica è di tutt'altro ordine rispetto una visione casalinga, sia pure su megaschermo.
Io ne faccio anche una questione di romanticismo, eh... ma non mi aspetto venga condivisa da tutti.

Dama Arwen ha detto...

Ponyo sulla scogliera è DELIZIOSO!
L'ho visto on delle mie amiche, Kron e Sfrisy!

X il resto, avrei visto gli altri che piacciono o avevi già visto tu...

Roberta la Dolce ha detto...

Visto ieri "La verità è che non gli piaci abbastanza"... credo che tutte le donne in sala si siano identificate nelle protagoniste! ;-D
"Vuoti a rendere" lo fanno ancora? Pensavo l'avessero tolto da un pò, ormai...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...