mercoledì 22 aprile 2009

97229260159

Tra poco, chi fra di voi ha un reddito documentato, dovrà apporre la sua firma sulla dichiarazione annuale.
E già da un po' si è scatenata la consueta bagarre per accaparrarsi il 5 per mille dei quattrini che – volente o nolente – dovremo versare all'erario: chiesa cattolica, chiese avventizie dell'ultimo giorno (mi sono sempre chiesto cosa significhi), Amnesty International, onlus di ogni ordine e grado e via questuando.
Su questo blog propugnerò la causa dell'OIPA, l'Organizzazione Internazionale Protezione Animali.
Mantenendo il massimo rispetto per gli altri, voglio solo farvi soffermare sul fatto che, a differenza degli esseri umani (o comunque di molti), gli animali non hanno diritti riconosciuti, e, in pieno 2009, sono ancora maltrattati, rinchiusi, affamati, sfruttati, seviziati e uccisi da esseri che di umano non hanno proprio un cazzo di niente (perdonate il francesismo).
Gli animali hanno come unica colpa condividere il nostro stesso pianeta, e lo pagano spesso con la loro vita.
Dimostriamoci persone migliori e diamogli una mano. Potete donare il vostro 5 per mille all'OIPA firmando nella casella “Sostegno delle organizzazioni non lucrative” e indicare unicamente il codice fiscale dell’OIPA che è 97229260159.
Grazie a tutti, ho finito.

6 commenti:

Nicla ha detto...

Sono d'accordo.Bravo Luke! ^___^
Io non faccio il 730 perchè son precaria. Ma l'unico anno che l'ho fatto ho devoluto il mio 5x1000 all'Enpa.
Io abolirei l'8xmille perchè la chiesa ne ha a bizzeffe di quattrini.
Inoltre, purtroppo, da quanto mi avevano spiegato (ma spero di aver capito male) il 5xmille va all'associazione o similia che ha la maggioranza di preferenze nei 730 di tutti gli italiani :(

Lorenzo (il pappagallino) ha detto...

Attenzione, che 8x1000 e 5x1000 sono cose molto diverse, e funzionano molto diversamente.

Con la firma per l'8x1000 (a chiese, religioni o allo stato), si danno indicazioni su come distribuire l'8 per mille di tutto il gettito nazionale dell'IRPEF (quindi anche i soldi di chi non fa nessuna scelta).

Con la firma per il 5x1000 (o meglio, indicando nell'apposito riquadro la partita IVA di un'associazione che ne ha diritto) si danno indicazioni su come distribuire il 5 per mille della *propria* IRPEF ad associazioni varie (quindi, se non scegli nulla, il tuo 5 per mille va perduto, cioè va allo stato che lo usa per quello che gli pare).

Sull'8 per mille ognuno la pensa come crede, ma il 5 per mille è veramente importante: scegliete un'associazione cui versarlo, e se non ne conoscete nessuna, chiedete in giro!

CyberLuke ha detto...

Grazie Lorenzo, utile precisazione. ;)

Angel-A ha detto...

Segnato. Lo diffonderò tra parenti e amici. ^_^

Licia ha detto...

Come OIPA ce ne sono un miliardo di associazioni pro-animali. A parte i miei ex datori di lavoro, ce ne sono davvero tante e alcune fanno cose ottime. Bella mossa, Luca, io da anni lo do agli animali. E mi rompe non poter scegliere altrettanto liberamente sull'8x1000...

Antonella ha detto...

Ottima segnalazione. Io pensavo invece di versarlo all' ENPA che con il terremoto in Abruzzo hanno avuto un gran bel da fare con animali rimasti soli, spaventati e affamati. E nessuno ne ha parlato.

Antonella

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...