venerdì 22 maggio 2009

Hayden, l'ortografia e i tatuaggi.

Leggo che Hayden Panettiere, la graziosa protagonista di Heroes, si è presentata a Cannes esibendo il suo tatuaggio fresco di bottega. Una frase in italiano, forse in onore delle origini della sua famiglia... Vivere senza rimipianti. Già, con una "i" di troppo. Bella secccatura, visto che fare "mela-zeta" sulla pelle è più complicato che non su un display di computer.
A ogni modo, devo dire che un piccolo tatuaggio non mi dispiace affatto su una donna.
E, d'accordo, sarà pure un dettaglio un po’ coatto... ma che a me le coatte attizzino non dovrebbe essere una gran novità per voi, giusto?
Comunque, i tatuaggi. Finiti i tempi in cui a farselo erano solo bikers, pirati e marinai, oggi sono moltissime le ragazze che ne hanno almeno uno: dalla tipa con il tribale sulla caviglia, a quella con il codice a barre sulla spalla (leggi: il consumismo è ovunque) passando per l’alternativa che se lo fa da sola con taglierino e inchiostro (leggi: cretina), fino ai tipi che si riempiono le braccia di Che Guevari, Gesù Cristi e Padri Pii.
Il mio preferito è il tribale in zona lombare. Accessorio complementare, le solite magliette corte e i soliti pantaloni a vita bassa... indispensabili a farlo vedere anche a febbraio. Essere sexy è dura, che vi credete.
A seguire, potrei citare: rametto di fiori sul petto, zona tipica della femmina seduttrice, per l’implicita promessa diretta al "prescelto" (“solo tu potrai vedere dove finisce”). Analoga funzione è svolta dal disegno sul basso ventre, in zona inguinale.
Poi abbiamo i cosiddetti gira spalla: filo spinato, alla Pamela Anderson, ma anche tribali, serpenti, lingue di fuoco, bracciali finto-trompe l’oeil.
Se siete delle ipertatuate in cerca di un altro disegno (i tatuaggi devono sempre essere dispari, dicono) non sarete rimaste immuni dalla moda dei gechi e avrete quasi certamente una di quelle bestie immonde tatuate sulla caviglia. Perché poi tra il mondo rettile, fra draghi, serpenti e robe simili, proprio il ributtante geco sia finito in auge, non riesco proprio a spiegarmelo.
Per finire, l’ormai classico ideogramma giapponese/cinese, gettonatissimo tra le ragazze affascinate dall’eleganza del disegno.
Simboli più tatuati: amore, coraggio, forza, energia, seguiti a ruota dalla trascrizione in katakana del proprio nome. Naturalmente (fatevene una ragione) sarete condannate per tutta la vita a rispondere alla domanda: “Belli! Cosa significano?”
Possibile rischio: il tatuatore sostiene di avervi scritto spirito di luce, in realtà andrete in giro per tutta la vita con un bel sono una zoccola e me ne vanto che causerà l’ilarità di qualsiasi giapponese di passaggio (“che c’ha da ride, quello?”).
Fate voi.

20 commenti:

Matteo ha detto...

Ho i tuoi stessi gusti, ma preferisco un tatuaggio piccolo... se poi non c'è, va bene uguale :)

Luca B ha detto...

http://thelawnmower.info/types_ink.php

Angel-A ha detto...

Accidenti, stavo proprio per tatuarmi un gechetto sulla caviglia... che dici, lascio stare? ^__^

Maura ha detto...

Un tribaletto sulla pancia di cui mi sto già pentendo e chi è costato la scomunica per un mese di mia madre.
Cmq la tua analisi dei tatuaggi sul mercato è più accurata di quanto magari non credi.
E tu, a un tatuaggio, non ci hai mai pensato?

Simone ha detto...

Io mi farei un tatuaggio se avessi qualcosa di veramente importante da ricordare... ma di farmi qualche scarabocchio per sfizio come fanno i ragazzini non mi viene nemmeno in mente!

Simone

CyberLuke ha detto...

Ma non era il protagonista di Memento che si tatuava i memo sul corpo per ricordarsi le cose?
Geniale quel film, devo assolutamente rivedermelo.

@Maura: una volta, anni fa, pensai al barcode, credendo di aver avuto chissà quale originalissima idea. Meno male che non lo feci.

Sandro71 ha detto...

La mia ex mi ha lasciato da pochissimo ed un tatoo adesso lo farò e lo dedicherò a lei perchè mi ha lasciato dentro un bel ricordo e nn voglio che col passar del tempo svanisca..la porterò sempre con me..

Giovanna ha detto...

...Mi hai fatto sganasciare con la storia dell'ideogramma che non puoi essere sicura di sapere cos'è... e poi subito dopo sono entrata in paranoia... io ne ho uno... e se avessi ragione tu!!??

Nicla ha detto...

Si era quello di Memento...però...mmh nel suo caso non so se era un bene o un male!

Io il mio piccolo tatoo sulla spalla ce l'ho ma solo per volontà non per moda ;-)

Dama Arwen ha detto...

Eheheheh!
Io ho 2 tatuaggi.

Rientro nelle "cretine" in quanto uno mel o feci da sola ai tempi del liceo, con ago della siringa e inchiostro di china del rapidograph (sì è il tatuaggio "gemello come quello di Scryc" :-D

L'altro sulla scapola destra: il tao circodnato da un INSOLITO tribale. Fatto nel lontano 1994 ben prima che fossero una moda!

Sì xkè, bar code, tribali, fili spinati, delfini, gechi, rose, draghi, pugnali e farfalle sono insulsi disegni per chi si fa scarabocchiare giusto seguendo le mode del momento. Che tristezza... -.-

Gli ideogrammi li adoro: chissà che il mio 3° (x ritornare a numero dispari) non sia proprio uno di questi. Ma visto il mio amore x l'oriente mi documenterei ben bene prima di farlo!!

Licia ha detto...

Che avresti contro i poveri gechi? Prima o poi mi tatuerò pure io...ma la zona lombare va bene se sei assolutamente CERTA che non ingrasserai mai...t'immagini lo schifo con le smagliature? AHAHAHAH!

Roberta la Dolce ha detto...

Anch'io penso che un tatuaggio possa essere piuttosto sexy, ma anche qui dipende molto da come è "indossato" od esibito.
Di sicuro non mi piacciono gli eccessi: giusto ieri ho visto una ragazza, molto bella, in canottiera e un tatuaggio che le partiva dalla spalla. le scendeva sul petto e proseguiva fin chissà dove.
Ecco – per me quello è troppo.
PS Io ne ho uno in zona lombare, ma piccolo piccolo e molto discreto. Credo resterà l'unico. :-)

Valentina ha detto...

Mi sono fatta un geco sul piede molto molto carino ad aprile... ora però ne vorrei un'altro... ma è vero che i tatuaggi devono essere dispari? :)
A me piacerebbe qualcosa di significativo come il mio animaletto, avevo pensato all'iniziale del mio nome attorcigliata ad una stella alpina, un fiore che mi è sempre piaciuto...

CyberLuke ha detto...

Caviglia o collo del piede?
E cmq, sì, pare che i tatuaggi debbano essere dispari.
;)

Marco ha detto...

a ma ivece la tipa tt tatuata, quella della prima foto prima dell'articolo mi fa impazzire....anzi sapete dirmi ki è? xk l'angelo k ha su pancia e fianco è proprio come me lo vorrei fRE IO...ALMENO GLI DO UN OKKIO...GRAZIE E VIVA I TATTOOO

Coach C ha detto...

Kat Von D è la tatuatrice nella foto, quella del programma televisivo Miami Ink o LA Ink ovviamente sui tattoo

Anonimo ha detto...

Ho ne ho 3...ovviamente ognuno ha un significato importante....
fra poco ne farò uno in cinese anche questo molto importante....e a settembre il 5^ non vedo l'ora di farmeli :)

Francesca ha detto...

Ho ne ho 3...ovviamente ognuno ha un significato importante....
fra poco ne farò uno in cinese anche questo molto importante....e a settembre il 5^ non vedo l'ora di farmeli :)

Anonimo ha detto...

che significato il tatuaggio dietro al collo di quella ragazza? Mi piace

Anonimo ha detto...

Ciao, sai dirmi il nome della ragazza di cui hai pubblicato la foto ad inizio del tuo testo? mi piace molto un suo tatuaggio e vorrei provare a trovarlo su internet. Mi sembra Kat Von D, ma non sono sicurissimo :)
Filippo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...