venerdì 26 giugno 2009

Magari non vi è mai stato troppo simpatico...

...ma anche se non fosse stato "il re del pop" come recitava un po' pomposamente il suo titolo, oggi il mondo ha perso uno dei più grandi artisti della musica moderna.
Cercate di ricordarlo non per la sua controversa vita privata, della quale possiamo discutere solo fino a un certo punto (per non parlare di tutto quello che ha fatto sulla sua pellaccia e che ha pagato in prima persona fino all'ultimo centesimo), ma per i capolavori che ha consegnato alla storia della musica.
Per il disco più venduto in assoluto (settecentocinquanta milioni di copie di Thriller significheranno pur qualcosa).
Per il suo duetto con Paul McCartney.
Per le infinite iniziative benefiche di cui si è fatto promotore. Per il miglior videoclip di tutti i tempi.
Per aver inventato il moonwalk.
Per un film che è un capolavoro del kitsch-pop tuttora imbattuto.
Per aver interpretato capitan Eo in un cortometraggio 3D per la Disney.
Per aver scritto con Lionel Richie Usa for Africa. Per Billie Jean, Beat It, Earth Song, Man in the Mirror, Black or White, Bad, Smooth Criminal, Heartbreak Hotel.
Per avermi fatto ballare fino allo scorso sabato.
Non ho certezza di dove si trovi in questo momento, ma credo che ora Michael potrà finalmente coronare uno dei suoi sogni: coreografare il più incredibile balletto di zombie che si sia mai visto.
Per soli trapassati.

10 commenti:

Matteo ha detto...

La vita privata lascia il tempo che trova, poteva essere un cretino da quel punto di vista ma come dici tu ne ha fatto le spese. Per il resto, era sicuramente un genio, sebbene io non l'abbia mai particolarmente amato.

Simone ha detto...

Sicuramente era un grande, a vedere certi suoi video non c'è alcun dubbio.

Simone

Anonimo ha detto...

Era un genio, indubbiamente un talento stellare, come se ne vedono pochi.
Per chi ha vissuto dirattamente quegli anni è un vero mito.
La vita privata, tutti paghiamo lo scotto di quello che abbiamo vissuto nella nostra infanzia.
Come tutti i gruppi anche i Jackson 5 dopo i concerti incontravano le groupie... e putroppo per un bambino di 5 anni qualcosa, forse, era troppo...

Angel-A ha detto...

:-⁄ mi era sempre piaciuto... non ero una grande fan, anzi non ho nessun suo disco. Ma se sentivo per caso una sua canzone la riconoscevo all'istante, e se mi capitava di vedere un suo videoclip, canale non lo cambiavo di sicuro.
Credo che ci mancherà a tutti noi.

Christian ha detto...

Jacko era un grande, anzi, un grandissimo artista, prima di ogni altra cosa.
Mi rivolta che c'è così tanta gente che, anche adesso, lo giudica come se lo conoscesse di persona, come se fosse stato il suo psicoanalista, il suo commercialista, un suo amico, uno dei suoi fratelli o sorelle.
Eppure sputa su un morto come se ne avesse tutto il diritto.
Mah.

Roberta la Dolce ha detto...

Neanch'io ero una sua fan, sicuramente non più di altri almeno.
Però la notizia mi ha riempito di tristezza.
E forse ciò che mi rattrista è ricordarlo come una persona molto infelice nonostante il successo, il denaro, la fama... ho sempre ho avuto questa impressione di lui, una persona sempre alla disperata ricerca di una sua identità che credo non abbia mai trovato.
Spero che dove si trovi ora sia in pace.

Anonimo ha detto...

Le critiche legate all'"uomo-Jackson" sono di una retorica e di una superficialità spaventose.
Quello di cui si può e si deve parlare sono i suoi meriti come artista, che forse solo una come Madonna può eguagliare in fatto di popolarità che ha attraversato i decenni.
E' stato un genio, un personaggio di certo eccentrico, ma genio è sregolatezza come tanti grandi pittori, artisti e uomini celebri.
Non è stato certo uno qualsiasi, e ce lo ricorderemo tutti per sempre, io credo.

ivO ha detto...

Della vita privata non me n'è fregato mai niente, tuttavia non ho mai creduto ad una sola delle accuse di pedofilia.

artisticamente: un colosso! lo seguo da quando ero bimbo, ero innamoratissimo di thriller, lo ascoltavo in campeggio quando ero piccolo e spensierato! MJ per me è stata la colonna sonora degli anni migliori, il cui solo pensiero mi fa spuntare la lacrima!

una grave perdita. mi piace pensare che adesso stia organizzando nell'aldilà una bella jam session con jimi hendrix, jaco pastorius, jeff porcaro, janis joplin, freddie mercury e jeff buckley!

Sarebbe una figata!

Matteo ha detto...

Pretendo che ci siano anche John Bonham e Richard Wright :D

Anonimo ha detto...

Jacko spesso non sembrava neanche appartenere a questa terra: sembrava un Peter Pan, un alieno, un disadattato, uno cascato qui per sbaglio.
E ci ha regalato della musica indimenticabile, che ormai non smetteremo più di ascoltare.
Mentre quaggiù continuiamo ad azzuffarci e a discutere se fosse veramente pedofilo o no, adesso, dove si trova ora, forse riesce finalmente a sorridere.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...