sabato 20 giugno 2009

Oggi mi sento un altro.

Gamma. Un'altra gran figata di sceneggiato televisivo vecchia maniera.
Se proprio non volete spendere i venti euro che costa il doppio DVD, rimediatelo in qualche altro modo (io non vi ho detto niente)... ne vale la pena.
Immaginate un futuro prossimo dove, in casi estremi, sarà possibile salvare la vita a una persona con gravi danni cerebrali grazie a un trapianto del cervello.
Un bel backup dei vostri ricordi da riversare nel nuovo cervello, e potrete iniziare una nuova vita.
Auguratevi solo che il donatore sia una persona perbene, altrimenti potreste cominciare a sentirvi... beh, letteralmente, un'altra persona.
Ad ogni modo, buttate l'orrenda copertina messa assieme dal grafico della Fabbri Editori in venti minuti di svogliato e sottopagato impiegatizio lavoro, e scaricatevi la mia.
Qui sotto, invece, la sigla originale dello sceneggiato, incredibilmente evocativa, firmata dal nostro Enrico Simonetti.
Per veri nostalgici.

6 commenti:

Simone ha detto...

Mi ricorda Mozart di Atlantide... e molto bella la copertina, dovrei vedere anche l'originale però.

Simone

ADC ha detto...

Che hai ritirato fuori!! Ora mi chiedo come ho potuto dimenticarmelo... ero piccolo ma mi restarono impresse più di una scena di quel fantastico sceneggiato, che non trova riscontri nelle attuali fiction italiane (e con questo non voglio dire il solito "non li fanno più come una volta", però il senso è esattamente quello!) e forse più ancora delle singole scene era l'atmosfera inquietante che si respirava...
Grazie per al segnalazione (e la copertina), ora che so che è stato ripubblicato in dvd lo cercherò!!

CyberLuke ha detto...

Qui trovi le copertine e una descrizione più dettagliata dell'opera...
http://images.google.it/imgres?imgurl=http://www.vicolostretto.net/immagini/Gamma1DVD.jpg&imgrefurl=http://www.vicolostretto.net/Gamma.htm&usg=__fwR0IfUp0k-Yav4dAFP-Cgyi1kE=&h=568&w=400&sz=61&hl=it&start=1&tbnid=eDWdIxYtLcPf-M:&tbnh=134&tbnw=94&prev=/images%3Fq%3Dgamma%2Bdvd%2Bfabbri%26gbv%3D2%26hl%3Dit%26safe%3Doff%26sa%3DG

Quanto a "Mozart in Atlantide", ora mi hai messo in curiosità.
Ho bazzicato in giro sui tuoi due blog e anche in giro per la rete, ma non sono riuscito a trovarne una sinossi, cosa che, pubblicitariamente parlando, è essenziale.
È un discorso lungo, che se vuoi faremo in privato. ;)

Simone ha detto...

Hai ragione, è che dopo il premio Urania ho cambiato il link e non ho più rimesso quello con la presentazione. Eccotelo:

http://simonenavarra.blogspot.com/2006/12/mozart-di-atlantide.html

Simone

Lory88*__* ha detto...

"Gamma" mi ha colpito tanto che non ne ho mai dimenticato il titolo e, a sprazzi, la storia, con tutto il suo bagaglio di situazioni ed espedienti sbalorditivamente futuribili e assolutamente in anticipo rispetto ai tempi in cui venne girato...
C'è veramente da chiedersi perché le fiction di oggi siano di tutt'altro stampo... sono modellate su un nuovo tipo di pubblico o, al contrario, è il pubblico che ormai si è assuefatto ai Cesaroni?

Anonimo ha detto...

good start

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...