giovedì 30 luglio 2009

Grazie, ingegnere.

Premettendo che, la mia opinione è probabilmente di parte... sono assolutamente convinto che il bikini sia l'indumento in assoluto che più dona a una donna, se solo questa si sbarazzasse dell'idea che bisogna pesare meno di cinquanta chili per indossarne uno senza patemi d'animo.
Questo geniale capo d'abbigliamento (uhm...) nacque appena sessanta anni fa, frutto dell'inventiva dell'ingegner Louis Reard, che battezzò questo capo d'abbigliamento col nome di un'isola teatro di esperimenti nucleari.La prima modella ad indossarlo fu la danzatrice Micheline Bernardini, che lo indossò una sola volta, in occasione della sua presentazione. La Bernardini era una ballerina che si esibiva in spettacoli osé al Casinò de Paris... nessuna mannequine professionista, infatti, aveva accettato di mostrarsi in pubblico con un indumento simile.
Naturalmente, la sua diffusione fu ritardata dal senso del pudore imperante in quegli anni, cosicchè l'uso del bikini come costume da bagno fu inizialmente osteggiato... tanto è vero che il suo utilizzo venne addirittura vietato nell'edizione del 1951 del concorso per Miss Mondo.
A decretarne il successo fu Brigitte Bardot in Et Dieu... créa la femme di Roger Vadim, sdoganandolo definitivamente sulle spiagge (e le copertine) di tutto il mondo.
Pensate ad un mondo popolato di donne paludate in castigati costumi olimpionici, e vi renderete subito conto dell'immenso servigio reso all'umanità dall'ingegner Reard.


41 commenti:

Matteo ha detto...

Be' che dire... lasciamo parlare le immagini :)

Anonimo ha detto...

si, ma ahime', quello che si vede sulle spiaggie e' terribilmente diverso...

e no, luca, non tutte possono portare il bikini, anche se lo fanno!...

un'altro motivo per cui preferisco i posti piu' riservati e con meno gente al mare, e' proprio per evitare di avere continui conati di vomito.
ad una certa eta', o oltre un certo "tonnellaggio", costume intero e pareo grazie... oppure in dotazione con l'ombrellone ci voglio anche una buona scorta di antiematici.

Larsen

Anna ha detto...

Beh, Larsen, bisogna dire che anche parecchi maschietti in costume non sono un grande spettacolo... quello che invece io non sopporto sono le ragazze con tanga o brasiliane che hanno un sedere grosso/molliccio/con cellulite... certi costumi vanno indossati solo da chi se lo può permettere! (peccato che io non rientri nella categoria di chi può portare un tanga in spiaggia! )

Angel-A ha detto...

Sarò scema ma prima ancora di farmi 1 solo giorno di mare ne ho già comprati 3 nuovi (di bikini). ^__^
Tutti rigorosamente tinta unita, sono quelli che preferisco .E poi nonostante i miei chiletti in più nn sto male. E anzi anche quest'anno oso con lo slip con i laccetti laterali. Mi hanno detto tutti che stavo bene.
Incredibile pensare che una volta c'era solo il costume intero, che slancia solo chi ha un bel fisico, IMHO... quando andavo in piscina per me era una tortura metterlo.

Arianna ha detto...

ve lo posso dì? AVETE ROTTO! E che cavolo, adesso neanche al mare possiamo essere noi stesse senza essere passate ai raggi X!
Ma liberarsi da questi conformismi e apprezzare una donna nella sua interezza?

E tu, Luke, che dici tanto che tutte possono permetterselo e poi posti solo foto di donne che pesano al massimo 50 kg!

Maura ha detto...

Quest'anno le amiche mi hanno regalato un bikini tigrato... mi chiedo se siano vere amiche...

Matteo ha detto...

Personalmente sono attratto ovviamente dalle "supergnocche" come tutti i maschi. Mi viene lo sguardo vitreo e la bocca semiaperta anche a me. Ma poi, in realtà, scendendo dall'empireo, ciò che trovo irresistibile sono le piccole imperfezioni delle donne. Mi piace che l'imperfezione diventi punto di forza, testimonianza di umanità e vitalità. E che non sia nascosta.
Poi certo, se hai il sedere estremamente flaccido facci un favore e non metterti il tanga... ;)

Christian ha detto...

@Arianna: credo che guardare e fare commenti, magari solo dentro di sé, è una cosa che facciamo un po' tutti, uomini e donne... e in spiaggia, quando sei praticamente attaccato all'asciugamano del vicino, mi è capitato di sentire certi commentini dalle mie vicine d'ombrellone (pensavano avessi l'IPod acceso e non si preoccupavano di abbassare la voce) che non te li sto a dire... :D

Arianna ha detto...

@Christian:
trovo molta differenza tra un commento tra sè e sè e l'arroganza, invece, di voler istituzionalizzare il divieto bikini per le 'over'...

Helena ha detto...

Per Arianna e per tutte le donne che sentono "il peso" di questa "competizione forzata da spiaggia"... faccio ancora una volta, la voce della psicologa! ;)
Conosciamo l'influenza di tutti quei messaggi ingannevoli, da cui siamo continuamente bombardati, che esagerano l’importanza di ogni minima imperfezione fisica e propagandano simboli di bellezza "ideale", associati ad invitanti richiami quali ricchezza, potere, felicità... scommetto che le foto qui postate siano state abbastanza facili da reperire, al contrario di altre meno rispondenti a certi canoni.
Il risultato è che per qualcuno il rincorrere una forma ideale e il timore di ingrassare diventa una delle preoccupazioni principali intorno a cui ruota tutta l’esistenza: dietro alla corsa alla forma perfetta, dietro alla battaglia al kilo di troppo, a volte possono nascondersi vere e proprie sindromi, ad esempio la dismorfofobia (ora non vi voglio tediare con spiegazioni noiose, basta che facciate una ricerchina su Internet), che, a ogni modo, non fa distinzioni di sesso: moltissimi uomini soffrono di dismorfismo muscolare (chi ne soffre si vede sempre troppo esile e ogni suo sforzo è teso a far crescere i muscoli, anche con diete sbagliate, assunzione di anabolizzanti ed esercizio fisico maniacale).
Forse un giorno ci libereremo di questi conformismi, ma prima dovranno cambiare i modelli estetici, e sarà una strada lunga.

Lauryn84 ha detto...

Ma la tipa che prende il sole in tacco dodici solo tu potevi scovarla... ahahahah sei fissato

Arianna ha detto...

@Helena:
il peso della competizione? :D Ma quale peso? La mia è solo rabbia rivolta alla cecità di alcuni individui!

E cmq...
ma come cambiano se nessuno inizia a sottolinenarlo?
Pensate forse che tutti quelli in sovrappeso abbiano anche la forza di reggere i pregiudizi e le cattiverie gratuite dei più?
Scusami ma, per esperienze molto vicine a me, posso diriti che la mia rabbia è del tutto giustificata...

Anonimo ha detto...

Beh... le donzelle in foto non sono proprio anoressiche, via... anzi... e direi che è meglio così... non so chi vi abbia fatto credere che a noi uomini piacciano quelle pelle e ossa... eh...

Marcus ha detto...

..Appunto... Diciamo le cose come stanno!!!
E' vero... L'uomo medio non ama particolarmente le donne pelle e ossa... Non sono naturali... Non richiamano alla mente figure materne, ne' artistiche... Insomma NON RICHIAMANO!

CyberLuke ha detto...

Discriminare sulla base dell'aspetto fisico è un'operazione che sembra riprovevole, ma in realtà accade continuamente, in natura. Persino i fiori più vistosi sono quelli che vengono impollinati più facilmente.
Detto questo, non ho mai detto che alle over 50 dovrebbe essere precluso il bikini... ;) ho detto che il bikini valorizza tutte le donne, senza distinzioni, anche quelle che pensano di essere inguardabili, e sottolineano "pensano".

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente...l'uomo è biologicamente programmato per essere attratto da forme tonde ed abbondanti...il cervello maschile NON è istintivamente attivato dalla magrezza femminile...si tratta di un modello estetico puramente culturale ed imposto forzatamente ed ossessivamente dai media...
D.

claudia ha detto...

@ARI: per diretta esperienza purtroppo, non posso che essere totalmente d'accordo con te, potrei dire che andiamo avanti per luoghi comuni, ma i difetti sono visti come intollerabili anomalie, checche' ne dica matteo.
poi che ci innamoriamo anche di quei difetti... beh, per fortuna siamo umani!
ma la prima occhiata...ah quella si' e' un terribile esame

Maura ha detto...

@Cyber: queste discriminazioni, quindi, le giustifichi in quanto "naturali"?

Anonimo ha detto...

bha, tutti sti discorsi di "essere donna libera sempre" politicalmente corretti non li sopporto proprio...

no, il tanga, se hai un culo stile giuliano ferrara e pieno di buchi da cellulite, non te lo devi mettere, la tua liberta' finisce dove inizia la mia: sei rivoltante e mi rovini la giornata.

no, se hai 80 anni con la pelle che fa i riportini, in bikini sei ridicola e rivoltante....

come la quantita' di balene che girano con pantaloni aderentissimi, panza e fianchi strizzati di fuori e camicia che (dovrebbe) far vedere l'ombelico... ci sono tanti modi per vestirsi in modo da rispettare il prossimo e stare freschi.

il punto e' che si passa da un'eccesso all'altro, donne perfette (anche nelle loro sacrosante imperfezioni) che si sentono a disagio a scoprirsi e mostrarsi per come sono (e tutti perdiamo qualcosa in questi casi), cosi' come ci sono abomini che si vestono come la velina che hanno visto in tv, quando di veline se ne sono mangiate un paio a colazione.

no, non sono politicalmente corretto, ma me ne frego.

per non parlare dei topless... arzille 70 enni, nere come il carbone, e con le tette alle ginocchia...

voglio dire, la censura non mi piace, ma non capisco come una persona non sia in grado di vedere se stessa, e come possa mancare totalmente di rispetto agli altri, conciandosi in certi modi.

non rispetti te stesso? nessun problema ma, come detto prima, la tua liberta' finisce dove comincia la mia... e se in qualche modo mi provochi fastidio (o piu' spesso, e pure in citta', non solo in spiaggia) disgusto, stai invadendo in modo violento la mia liberta'.

e vale pure per me ovviamente eh ;)

Larsen

Matteo Poropat ha detto...

Grandissimo spunto per postare foto di gnocca! Ah... gli uomini...

Comunque sono anch'io del parere che le tizie in foto non pesano sicuramente 50kg, anzi, ce ne sono un paio veramente in carne.

Che poi siano sode e liscie... spe che torno a guardare bene le foto, per motivi puramente scientifici eh...

CyberLuke ha detto...

Maura: non voglio buttarla sul pragmatico, ma grazie alla nostra corteccia che ci dona il pensiero complesso e i sentimenti evoluti, l'Uomo è in grado di andare oltre il mero aspetto fisico (bè, non tutti, lo riconosco ;D ).
Possiamo innamorarci di una voce, di una personalità, di un cervello, di uno sguardo, di mille e mille sfumature che nulla hanno a che vedere con l'aspetto fisico.
Ma, ancora una volta, temo che siamo scivolati fuori tema... io – lo ripeto – sostengo solo che il bikini è un indumento fantastico.
E se proprio volessi imporre qualcosa, lo imporrei a qualsiasi donna una volta superati i trenta gradi Celsius, anche in città, al supermarket, in ufficio, ai giardinetti pubblici. ¿Es claro?

Maura ha detto...

Bikini obbligatorio per tutte in città? :D ah bella idea, sì... prevedo un aumento degli incidenti stradali, un calo della produttività sui posti di lavoro e un'impennata delle molestie sessuali... forse è meglio limitarsi alla spiaggia, mi sa... ;)

Arianna ha detto...

In quelle foto, almeno nella maggior parte, la cosa che pesa più di 50 Kg sono solo le sise... :D

CyberLuke ha detto...

@Arianna: sai in quanti sieti rimasti a dire "sise", vero?... ;)

Arianna ha detto...

@luke:
...io e mia nonna?

Christian ha detto...

Bè, il che le porta automaticamente a superare i cinquanta chili, no?... problema risolto!!! :D

CyberLuke ha detto...

No, tu e mia nonna... la tua è troppo moderna.
Ma mia nonna non c'è più, quindi... ;D

Taka ha detto...

fosse per me in spiaggia direttamente tutti nudi senza nemmeno il costume.

e non certo perchè io abbia un fisico perfetto visto che sono un'acciuga, ma renderebbe decisamente tutti uguali.

l'essere umano si fa veramente troppi problemi...

Simone ha detto...

Io trovo che "sise" sia una parola da rivalutare. Molto più elegante e simpatica di tette, bocce e meloni vari.

Detto ciò, l'altro giorno camminavo sulla spiaggia, e mi sono imbattuto in un agglomerato (sarà stato un club) di trippone strabordanti con sederoni e SISONE intrappolati dentro dei bichini che parevano sul punto di esplodere e creare uno tsunami.

E in quel momento ho provato una felicità che non riesco a descrivere, fanculo a tutte le modelle anoressiche.

Simone

LadyC ha detto...

Beh, allora ve lo dico anch'io... HANNO ROTTO tutti e tutte quelle che colpevolizzano le persone magre o sottopeso, magari perché loro non lo sono.
Io sono magra e NON sono felice di esserlo, sono gracilina, porto la 40 e ho problemi a trovare i vestiti, spesso devo comprarli nei negozi per i ragazzini, ho pochissimo seno e finisco col dimostrare molti meno anni di quelli che ho, immagino che a molte potrà sembrare una bella cosa, ma NON lo è.
Guardo con invidia le altre che hanno qualcosa con cui riempire i loro costumi, mentre io assomiglio sempre e solo a un palo della luce, ho il viso carino ma quando mi affaccio in spiaggia mi si preferiscono sempre ragazze formose e procaci, e io sembro la caricatura di una Kate Moss affamata.
Scusate lo sfogo, ma spesso non si parla di chi ha problemi a far salire l'ago della bilancia e non a farlo scendere.

Maura ha detto...

LadyC: ci sta tutta, direi. ;)

Roby ha detto...

Eh che è tutta sta rabbia? Insomma! Da uomo io lodo l'ing. Louis Reard e il nome è stato azzeccato: è esplosivo. Certo che noi maschietti siamo attratti dalle belle curve, ma non ne siete esenti nemmeno voi femminucce. E poi se il bikini ha avuto questo successo non è mica grazie a noi, ma grazie al vostro narcisismo. Se a voi non fosse piaciuto nessuno vi avrebbe obbligato a metterlo.
E grazie Luke, ottimi gusti!

Nihil ha detto...

concordo con chi ha detto che sbarazzarsi dell'associazione di idee anoressica-bikini è difficile se anche tu posti ragazze di 45kg al massimo con una quinta di seno che sta su neanche avessero i tiranti della torre di pisa... queste cose succedono sotto i 20 anni, superata questa età è praticamente impossibile! :D
La verità è che siamo tutti insoddisfatti: le magre perchè non sono formose, le abbondanti perchè hanno il rotolino di trippa, i culturisti che a me sembrano tutti gay, quelli senza muscoli perchè sono flaccidi, quelli pelati perchè uscendo dall'acqua sembra che abbiano una cuffia in latex rosa da piscina in testa... insomma: chi è soddisfatto veramente?
Di sicuro saremmo ancora fermi all'età della pietra se non avessimo sentito sempre il bisogno di migliorarci ed andare avanti, però penso che l'attuale grado di insoddisfazione sia clinicamente rilevante nella maggior parte delle persone - me compreso - che quasi sistematicamente cercano di sopperire a questa insoddisfazione spendendo soldi; soldi per il panthene, soldi per la crema miracolosa che fa gonfiare il seno, crema anti-smagliature-cellulite, creatina per i muscoli, guaranà per farti passare la fame a marzo così da essere bella a luglio...
Mi sa tanto che questa insoddisfazione cronica indotta giovi a qualcuno, no?
Guardiamo in faccia la realtà: il 95% di noi non è george clooney o brad pitt, nè natalie portman o monica bellucci, come possiamo metterci a confronto o comunque prendere a modello quella che è effettivamente un'eccezione? Se la loro bellezza o charme non fossero un'eccezione (ecco perchè sono tipi eccezionali), non starebbero dove stanno, sarebbero a fare i commessi al supermercato o le shampiste come tutti noi.
Scusatemi per il commento prolisso ma volevo spendere due parole in più stavolta oltre al mio intervento da maestrina con la matita rossa :)

Taka ha detto...

dimenticavo...

Cyb, in tutta questa carrellata di sise ti sei dimenticato di mettere, per par condicio, un bel filmatino di Belen Rodriguez che sale le scale in bikini a Sarabanda. :p

Roberta la Dolce ha detto...

E comunque, quell'ing. Reard ha un po' la faccia da vecchio bavoso... ;-D

Arianna ha detto...

W le...
sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise sise!!!

:D

CyberLuke ha detto...

@Ari: sono d'accordo... specie le tue!

Taka ha detto...

a proposito di sise, ma la tipa col costume marrone-vinaccia non sembra abbia il busto un po' TROPPO stretto?? o_O

CyberLuke ha detto...

@Taka: forse un po', in realtà credo abbia i fianchi larghi... e i fianchi larghi sono bellissimi. ;)

Antonella ha detto...

Grande Arianna! Bocca della verità!

Purtroppo gran parte dei complessi, noi femmunucce, ce li facciamo grazie alle critiche di voi maschietti. D'altro canto è anche vero che vi vuole un minimo di buon gusto nell'indossare determinate cose piuttosto che altre. Tuttavia, MAI, e dico MAI, limitare la libertà altrui.

Matteo ha detto...

È anche vero che un minimo di senso estetico ci vorrebbe. Questi anziani o meno anziani con pantaloni alla pinocchietta, infradito e canotte che vanno in giro sono francamente inguardabili... Per le donne, beh guardandosi allo specchio prima di uscire magari molte cambierebbero abbigliamento.
A PROPOSITO DI SISE. Quando arrivo in questo post a spingere il tasto "scrivi commento" rimango sempre imbambolato per 15 secondi con gli occhi fissi sullo schermo... chissà come mai...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...