mercoledì 15 luglio 2009

Psicologia da supermarket.

L'altra sera uno dei miei ex colleghi moderatori di PSD Revolution, di passaggio a Roma, mi chiedeva lumi su una leggenda metropolitana romana.
È vecchia di anni, ma è ancora divertente.
La leggenda vuole che tra tutti i posti alla moda, i locali, le vasche, a Roma, il vero luogo fondamentale per l'approccio con l'altro sesso sia il supermercato.
Esistono alcuni supermercati, piazzati in luoghi strategici, che verso le nove di sera, quando i giovani professionisti single vanno a comprarsi i quattro salti in padella, si riempiono della sedicente meglio gioventù matura.
Perché rimorchiare al supermercato? Intanto perchè dalle abitudini di acquisto, ci si può sbizzarrire, come novelli Sherlock Holmes, a fare deduzioni sulla persona che si ha puntato.
Ad esempio, eviterei di mettermi a parlare con una ragazza che ha appena comprato pannolini e biscotti Plasmon.
Così come, se siete donne, immaginerete che un ragazzo che mette nel cestino patatine, biscotti e stuzzichini sarà probabilmente più pantofolaio di chi fa man bassa di Gatorade e Isostad.
Mi hanno anche detto che se si è alla ricerca di una storia fugace, non bisogna rivolgersi a ragazze che hanno dello shampoo nel carrello, ma questa la devo ancora capire.
Allo stesso modo sarà facile attaccare bottone verso l'ora di pranzo, quando le donne non sanno cosa cucinare e voi prodighi di consigli vi avvicinerete e mostrerete orgogliosi la vostra spesa indicando una ricetta sfiziosa da preparare velocemente.
Per le donne attaccare bottone è più facile: se vi chiedono di aiutarle a raggiungere un prodotto tropo in alto su uno scaffale, forse sono più interessate a voi che a quel pacco di pasta (ora che faccio mente locale, un paio di volte mi è accaduto, ma sempre da donne che avrebbero facilmente potuto essere mia madre o mia nonna).
C'è anche tutto un codice: per far sapere che sei single devi appostarti innanzitutto nel reparto surgelati.
Poi: se sei un tizio creativo e un po' maudit, vai nella zona enoteca.
Se sei un naturista e un po' new age ti metti nella zona cibi biologici.
Se sei un maniaco sessuale vai accanto al banco carni rosse.
Una volta, ci sono andato, in quel supermercato.
Mi sono messo vicino al banchetto dei libri. Meglio che niente. Era vuoto. Ho atteso. Niente da fare.
Allora mi sono diretto verso le altre zone fatali. Però era abbastanza una tristezza.
Erano tutti un po' uguali, ragazzotti modello Tecnocasa col primo bottone della camicia slacciato, ragazze con il cellulare all'orecchio e le scarpe da ginnastica.
La filodifusione ci inondava di un ottimo Battiato d'annata.
E nessuno si era ancora accorto che le ragazze più carine erano le cassiere.

12 commenti:

Fra ha detto...

:))
Questa del supermercato, con tutta la psicologia connessa, mi mancava... mi ricordo che in un film se ne faceva cenno, ma non pensavo fosse una leggenda metropolitana, pensavo lo avesse inventato lo scenggiatore del film!
Probabilmente io e te ci saremmo incontrati davanti al banco dei libri... :))

Christian ha detto...

Io non ho mai beccato niente al supermarket... mi sa che devo rivedere le mie strategie... o cambiare proprio posti... :(

Maura ha detto...

Che al supermarket si cucchi mi sa di leggenda urbana... è vero che sia io che mie amiche siano state fatte oggetto di avances tra un bancone di surgelati e uno di succhi di frutta, ma è altresì vero che non abbiamo mai dato corda al provolone di turno, se non altro perché l'approccio era invariabilmente goffo e palesemente studiato a tavolino... :-D

Angel-A ha detto...

Qualche volta sono protagonista di "rimorchi involontari". Chiedo VERAMENTE di farmi prendere qualcosa che non riesco a raggiungere (non ho il dono dell'altra statura e non sempre esco taccata) e spesso il tizio cerca di attaccare bottone.
L'unica volta che l'ho fatto, dopo due minuti è spuntata la fidanzata (o moglie, che ne so) col carrello che se lo guardava malissimo... ^__^

alessandraclerico ha detto...

A me è successo qui a Londra. Un ragazzo a cominciato a dirmi ceh avevo dei begli occhi. Mi ha chiesto il numero e io gli ho detto che mi dispiaceva ma ero impegnata. Finita lì se non fosse che ogni volta che mi rivedeva nel supermercato ricominciava a dirmi le stesse cose e ha continuato fino alle casse finchè l'amica che era con me non si è rotta e gli ha detto che doveva smetterla. Ecco io solo i logorroici maniaci rimorchio. :(

Simone ha detto...

Fantastico questo post... tra un po' farai tutto te: scrittura, grafica, editing e anche lo spam sui siti letterari!

Comunque non ho mai pensato di puntare qualcuna mentre faccio la spesa, sarà che per me è già abbastanza impegnativo stare lì a decidere cosa comprare. Però da oggi in poi ci farò più attenzione, magari almeno alle commesse...

Simone

laFra ha detto...

ipotesi per lo shampoo:
1. sono delle miss perfettine alla ricerca del principe azzurro.
2. sono troppo interessate alla loro bellezza (dal capello in giù), che non possono distrarsi (da loro stesse) per un mordi e fuggi.
3. maniache dell'igene del corpo non vogliono rischiare di "contaminarsi" con avventure fugaci.

qual'è quella giusta?

CyberLuke ha detto...

@LaFra: non saprei.
Ma sono interessanti spunti di riflessione.

Alex McNab ha detto...

L'ultima frase è verissima!
Infatti al supermercato ci ho sempre provato solo con le cassiere :)
Per il resto ho avuto degli approcci, ma sempre da parte di gentili vecchiette...

Anonimo ha detto...

come fanno i gelatinati tecnocasa ad avere "il" bottone del colletto sbottonato?

le camicie che portano in genere hanno due o tre bottoni sul colletto...

in genere poi non vivono da soli ma ce pensa mamma a faglie da mangià.

Roberta la Dolce ha detto...

Forse il supermarket è un posto come un altro per l'abbordaggio metropolitano... anch'io, come credo parecchie donne, ho ricevuto avances da giovani e meno giovani, con pretesti più o meno trasparenti... "signorina, mi saprebbe consigliare un vino per questa carne? Sarebbe un peccato bersi questa bottiglia da solo"... (rimorchio di ultracinquantenne).
O anche: "Quale tra questi due lava meglio? Sai, vivo da solo da poco, casa piccola ma carina, ti piacerebbe vederla?" (rimorchio di un venticinquenne o poco più)
Potrei mettere su un discreto campionario! ;-)

ApWizard ha detto...

ahahah :°D bella Luke!

Ma quante donnine insoddisfatte :\

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...