sabato 1 agosto 2009

Estati bollenti. Perché? Perché sì.

C'è una cosa che non ho mai capito: perché d'estate l'essere femminile, solitamente avaro, sembra divenire finalmente accondiscendente rispetto ai suoi stessi desideri sessuali?
Forse perché è invogliata dalle riviste femminili specializzate, e dai miei stessi colleghi pubblicitari.
Il marketing avrà lavorato a lungo su questo tema: la costruzione di una donna padrone della propria sessualità che si concede d'estate per una parentesi immorale e godereccia senza per questo essere additata al pubblico ludibrio.
Giusto.
Io ne ho incontrate di queste ragazze, e spero anche voi, ma c'è una cosa che gli esperti di marketing non ci hanno mai spiegato: perché l'estate?
Diciamocelo: il sesso d'estate è vieppiù faticoso, vuoi per la consistenza sudaticcia delle epidermidi, vuoi per la pressione bassa cui siamo costretti dall'afa, vuoi per la scomodità dei luoghi di fortuna in cui siamo costretti a consumare: auto, boschi, radure, spiaggette, retri di chiringuiti, scoglietti che scopri essere appuntiti solo nel magico momento in cui cozzano col tuo osso lombare.
Comunque io voglio solo dire che anche autunno e –perché no? – inverno si prestano al buon vecchio su e giù.
Se c'è qualche esperto di marketing all'ascolto per cortesia, si guadagni i suoi diecimila euro al mese, veda di invertire questa tendenza e di far uscire copertine, inchieste, test, finti gossip e soprattutto finti sondaggi volti a regalarci un caldo – diciamo tiepido – autunno di passione.
E ti dò anche un'idea. Comincia con lanciare una linea d'abbigliamento calda, che consenta, però, veloci e indolori spogliarelli. Sai, c'è Arianna che sussulta dal freddo ogni volta che le sollevo la maglietta da ottobre a maggio.
Ma non voglio fare il tuo lavoro, pensaci tu.

ps le ragazze nella foto sono tutte maggiorenni.

10 commenti:

Licia ha detto...

Alza il riscaldamento a casa e il problema sarà risolto anche a dicembre...

Alex McNab ha detto...

Credo che non si tratti di un problema climatico, bensì di abitudini consolidate: d'estate ci si lascia andare perchè da decenni "va di moda così".
Per il resto hai ragione, anch'io preferisco l'inverno... vuoi mettere "peccare" sotto un bel piumone?
^_^

Matteo ha detto...

Il punto è un altro a mio parere. L'estate coincide con le ferie e quindi col relax, con la vita presa meno di fretta. Da cui una maggiore disponibilità a certe prestazioni. Lo stress è il peggior nemico dell'amore. Certo, è anche vero che un bell'inverno piovoso non lo batte nessuno...

ivO ha detto...

vado in controtendenza rispetto a voi, personalmente trovo che "il buon vecchio su e giù" sia molto più appagante in estate, la "consistenza sudaticcia" la trovo estremamente sexy (a patto di una corretta igiene da ambedue i lati) il fatto di godersi una bella doccia dopo, magari fatta insieme e poi mettersi a letto un pò umidi e profumati di deodorante è una cosa che secondo me non ha prezzo!

tuttavia è il "su e giù" che di per se da il valore a tutto questo e quindi sia d'estate che d'inverno è comunque una cosa stupenda!

traendo le conclusioni: a livello di marketing credo che il ragionamento a monte sia questo: in inverno comunque sai che questo è il miglior passatempo, specialmente nelle giornate piovose, fredde o nevose.

in estate, quando c'è molto più tempo "libero" invece di passare le serate a tracannare mojito e ingozzarti di gelati, fatti una bella XXXXXXX è salutare, sia fisicamente che mentalmente.

il mio è marketing molto spicciolo, ma credo che il vero motivo sia questo!

baci.

dandia ha detto...

Ma è proprio vero? C'è gente che concentra certe attività nel periodo estivo e trascura le altre stagioni? Lo trovo ingiusto e illogico. Per poter sollevare magliette da ottobre a maggio senza problemi, basta prima assicurarsi di aver raggiunto un'adeguata temperatura, esterna o interna che sia. I modi sono vari e in genere molto piacevoli. ;)

Anna ha detto...

Allora sono solo io che ho l'effetto contrario.. io col caldo mi piazzerei a salma sotto al condizionatore e nn mi muoverei.. hahahahahahaha

Arianna ha detto...

@ Licia: parole sante :)
forse ricordi anche tu la temperatura rigidix (-2°) di casa di luca d'inverno... :D

Angel-A ha detto...

x Anna: :D Tu sei un caso a parte allora!
In settimana bianca, dove mi sono riposata, è stata bianca anche nell'altro senso!! muahahahhahahahaha ^__^

Roby ha detto...

Secondo me la risposta è molto semplice. Le donne sono attratte quanto noi dal sesso, però la tradizione le vuole caste. Nonostante il '68, la donna si sente libera solo nei luoghi di vacanza dove incontrerà uomini che non la sputt...nno per il resto dell'anno. E con l'estate e l'abbronzatura, le donne si sentono, e spesso sono, più belle, quindi in armonia col proprio corpo.

laFra ha detto...

però io mi ricordo una pubblicità che diceva: "Antò...fa caldo!":p

viva il piumone nelle giornate d pioggia!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...