mercoledì 26 agosto 2009

[Life in Japan] Viaggiare con stile.

A Tokyo ne girano come da noi la Vespa.
Pacchiano, esagerato, rasoterra.
In una parola: splendido.
Insomma, guardatelo: ci si potrebbe viaggiare in tre e stare ancora comodi.
E nel bagagliaio potete ficcarci anche un trolley di quelli che Ryanair non vi farebbe imbarcare in cabina.
È lo Yamaha Maxam 250.
Non importato, ahimé, in Italia.
Non vi ho ancora convinto?
Eccovene allora un altro.
È il Suzuki Gemma 250. La sella con pochissimo dislivello tra pilota e passeggero porterebbe, nelle intenzioni dei progettisti, ad un maggiore feeling tra i due.
Akira darebbe in permuta la sua moto e farebbe anche le rate per averne uno.
E anch'io, se lo vendessero anche qui.
Se vi sembra un mezzo troppo "tranquillo" per un biker duro e puro come sicuramente vi sentite, eccone una versione elaborata da qualche volenteroso. QUI il tuning completo.

14 commenti:

Alex McNab ha detto...

Ciao e bentornato!
Sto leggendo man mano i tuoi racconti di vita in Giappone e devo ammettere che sono moooolto affascinanti.
Ho sempre pensato ai nipponici come a un popolo a sé stante, e questi tuoi post me lo confermano.
A tratti sembra quasi che descrivi una civiltà aliena ^_^

Paolo Magnani ha detto...

Essendo un grande conoscitore di scooter,moto,oltre che appassionato preparatore estetico e funzionale di tali mezzi,posso assicurare che il Suzuki avrebbe un successo incredibile.con quelle proporzioni,linea stile aerodinamica e funzionalità,piacere di guida e desiderio di possesso,che ho già fortissimo!sono certo che magari bicilindrico 399cm3 prestazionale,ma anche mono e 250,creerebbe un desiderio d'acquisto e una tendenza superiore a quella che fu il t max dalla sua apparizione...se potessi,direi cosa nodificare(non facile)a questo già magnifico così com'è.e suzuki ne venderebbe a migliaia....molto più di quanti t max ha venduto yamaha......

Christian ha detto...

Il primo sicuramente sarà comdissimo... niente da dire... ma quel musone da "delfino" mi spiazza... ma è maneggevole quel bestione nel traffico?

Luca B ha detto...

mmmh, mi sa che prima di importarli bisognerebbe far riasfaltare tutte le strade di Roma: alla prima buca sai la finaccia che fanno coppa dell'olio e tutto il resto...

Angel-A ha detto...

Mmmh, a me non mi dispiacciono per niente!
Di sicuro non passi inosservato con uno di questi...
^__^
Ma di Vespa ne hai viste? Una volta sapevo che laggiù era parecchio di moda...

CyberLuke ha detto...

In effetti, le strade di Tokyo mi sono sembrate in condizioni migliori delle nostre... come praticamente, qualsiasi cosa. ;) Persino l'asfalto impiegato sembrava di un altro tipo, quasi più "soffice".
DI Vespa ne avrò viste un paio, ma numerosi piccoli scooter che la scimmiottavano più o meno palesemente sì.
Il design europeo è da sempre grande fonte d'ispirazione per i giapponesi... le Lexus, ad esempio, sono la loro versione delle Mercedes, uniche automobili europee presenti in discreta quantità per le strade di Tokyo.

Gloutchov ha detto...

Caspita! Sembrano le moto che compaiono in AKIRA!!

Anonimo ha detto...

per carita'!!!
qui abbiamo gia' i t-maxisti, con ste vasche da bagno che credono di avere delle moto e ci girano in ciabatte...!!!
quegli affari saranno lunghi 3 metri :D se gia' con gli zip riescono a far casino, e coi t-max a fare i burini, meglio che non vedano proprio quelle specie di tram su ruote!...

e dire che a roma di sputer in giro ne avete giusto un paio eh... ma sei masochista? :D

Larsen

CyberLuke ha detto...

Beh, meglio tre metri per uno di scooter che sei per due di SUV.
L'interasse sembra veramente enorme, ma da quello che ho visto, non sembra affatto pregiudicare la maneggevolezza... e regala un'abitabilità mai vista.
Magari un paio di centimetri in più da terra renderebbero più agevole salire e scendere piccoli dislivelli, ma per il resto il progetto mi pare splendido.

Matteo ha detto...

Ti assicuro che in Giappone la Vespa è una specie di mito, come testimoniano siti di appassionati come
http://benescoot.exblog.jp/
Probabilmente ne hai viste poche perché importata costerà ancor più che qui da noi (cioé uno sproposito)! :)

Anonimo ha detto...

I jap non si regolano... guarda sti scooter
http://www.pinktentacle.com/2008/05/japanese-custom-scooters/

Maura ha detto...

Ahahahahah l'ultimo in basso è una tamarrata pazzesca!!! :D
Sembra la moto di Batman e Robin che sono capitati per sbaglio in "Fast and Furious"!!

hotel rimini ha detto...

non so xkè mi fanno pensare ai bassotti!!! però sono belle

WeirdaleX ha detto...

Magari averli in Italia sono fotonici!
stò customizzando il mio Honda cn 250...si accettano consigli;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...