lunedì 31 agosto 2009

Per molti, ma non per tutti.

Ogni medaglia ha il suo rovescio, lo sapevate? Ok, immagino di sì.
Ora, il nuovo Snow Leopard reca con sé tante belle migliorie (i maligni insinuano che non sia altro che Leopard riveduto e alleggerito, ma passiamo oltre), come l’esecuzione a 64 bit, Grand Central, Open CL e l’accelerazione hardware in QuickTime X di H.264 (termini astrusi che non vi starò a spiegare, perché c'è chi lo sa fare molto meglio di me, come l'amico Leonardo che vi dirà tutto in parole semplici QUI).
Ma il prezzo da pagare non sono certo i 29 euro scritti sul talloncino appiccicato della scatola.
Gran parte di queste caratteristiche dipendono strettamente dall’hardware su cui si va ad installare: ad esempio, sappiamo già che bisogna avere un Mac Intel, ma questo da solo potrebbe non bastare.
È necessario che il Mac abbia un processore a doppio core, il che esclude anche il Mac mini del 2006, quello basato su Core Solo. OpenCL richiede una scheda Nvidia o Ati piuttosto recenti, e l’accelerazione hardware di QuickTime H.264 funziona soltanto coi chipset Nvidia 9400M... tagliando fuori, di fatto, tutte le macchine precedenti al 2008, compresi i più recenti Mac Pro.
Personalmente, avendo da poco acquistato un MacMini di ultima generazione, riesco a beneficiare di tutte le nuove tecnologie di SL, ma parecchi altri utenti rischiano di venire delusi.
Sul blog di Stephen Foskett esiste uno schemino piuttosto interessante, che chiarisce al volo chi potrà permettersi cosa. Mi sono permesso di tradurlo nella nostra lingua e di reimpaginarlo per una rapida consultazione per chiunque ne avesse bisogno o volesse anche solo schiarirsi le idee.
Cliccate, come al solito, per ingrandire.
PS Ma quanto è bello il leopardo delle nevi?

10 commenti:

iAlex88 ha detto...

Io ho un MacBook Pro (ATI graphics) del 2006 pagato la bellezza di oltre 3.000 euro e di Snow non supporta pressocchè nulla….Solo le schede video del 2008 in poi praticamente possono gestire l’OPEN CL, hanno fatto credere che le ATI erano il futuro poi ad un tratto deviazione verso le NVIDIA… mmha…

Marcus ha detto...

il ragionamento per le vecchie macchine è simile sia per Windows 7 che per Snow Leopard.
Entrambi sono installabili su macchina datate, ma danno il meglio di loro sono con gli hardware più recenti.
E’ vero che solo le macchine con meno di un anno riceveranno i maggiori benefici visto che l’OS è stato pensato per loro, ma in ogni caso anche le macchine più attempate riceveranno i benefici di un software alleggerito e ottimizzato.
Sono anche dell’idea che l’aggiornamento non è poi così necessario (anche se molto sfizioso) dato che Leopard è un prodotto valido ed efficace.
Lo stesso probabilmente non si può dire degli ambienti Windows, in cui Windows 7 è atteso come il messia per liberarsi di un pesante e inefficiente Windows Vista!

OniceDesign ha detto...

Sottoscrivo Marcus in pieno.
D'altronde avrebbe anche poco senso produrre un sistema operativo soggiogati dalla zavorra delle macchine vecchie, senza poter guardare al futuro degli hardware stessi.

Per le macchine più vecchie resta Leopard, che è uscito appena due anni fa (non nel 2001 come XP :D) ed è un signor OS.

Anonimo ha detto...

Bello lo schemino!
Posso impaginarlo anch'io con Word...
(ih, ih, ih, bugia grafica n° 5).

Scherzi a parte, io passerò a Snow Leopard quando usciranno un paio di update, quindi presumibilmente tra qualche mese.
Solo il prezzo del SO invita comunque all'acquisto.

Ho un iMac mid 2007, quindi in pratica mi perdo OpenCL e accelerazione hardware H.264.

Poco male, questo è il prezzo della tecnologia che progredisce. È pressoché impossibile (e anche inutile, penso) restare al passo, perché questo si tradurrebbe nel comprare una macchina nuova ogni 6 mesi.

Sono almeno contento che i nuovi SO Apple siano installabili e funzionanti (pur con qualche limitazione hardware) su Mac che hanno anche più di 3 anni.
Secondo me non è poco.

Avete provato a installare Vista, all'uscita, su un PC di più di tre anni?
Lungi da me rinfocolare la trita diatriba Win-Mac (visto che comunque uso anche Windows), però è un dato di fatto che i Mac invecchino più lentamente.
Ciò non toglie, naturalmente, che se si volesse trarre vantaggio da tutte le nuove funzionalità, ci sia bisogno di hardware rigorosamente recente.

Ciao, dacty

Gloutchov ha detto...

Dei tre mac che possiedo, solo uno è fuori dai target... il caro iMac G5 a 2Ghz.

Non ho ancora fatto l'aggiornamento ma, ciò che mi preoccupa, sinceramente, è la compatibilità di software un po' vecchiotti a cui sono affezionato (e che ahimé non credo sviluppino ancora). So che lo Snow ha anche Rosetta (anche se va installato come optional) ma... forse mi converrebbe cominciare a trovare dei sostituti ai software per powerPC che ancora utilizzo anche sulle macchine intel. Vedrò.

Una copia, però, me la prendo. 29 euro non sono tanti e il portatile nuovo nuovo lo pretende. Tanto sul portatile scrivo solamente... per ora!

CyberLuke ha detto...

@Gloutchov: in effetti, ci sarebbero quei 2-3 softwarini che funzionano tanto bene ma utilizzano codice PowerPC che – anche se duole ammetterlo – è ormai storia antica.
Di uno ho acquistato la licenza d'uso della nuova versione, per un altro (troppo costoso) sto cercando una soluzione alternativa, di un altro devo verificare se l'upgrade sarà compatibile con SL.

iAlex88 ha detto...

OniceDesign, quello che non piace è che alcune macchine "non possano" supportare determinate tecnologie quando invece potrebbero.
L’accelerazione hardware del formato h264 potrebbe essere espansa a quasi tutta la lista (tranne i Mac del 2006), e open CL? Per quale motivo non funziona sulle ATI a shader unificati? Con Vista e le DirectX 10 di microsoft le schede video hanno fatto un enorme passo in avanti introducento shader versatili e unificati, sia le ati che le nvidia dovrebbero poter supportare open CL...

Taka ha detto...

mi verrebbe da dire di aprire il computer e aggiornare processore e scheda video in caso, ma rischio il linciaggio?? °_°


:p

alessandraclerico ha detto...

Attendevo la tua review. Il mio è un Imac del 2007, con scheda Ati quindi non mi conviene. Manca però il modello di Francesco nella scheda (MacBookPro di quest'anno), che però andrebbe bene ma lui vuole mettere windows, quindi nulla. Grazie :)

dandia ha detto...

Più che bello il leopardo delle nevi è un animale superbo, nel doppio significato di questo aggettivo: splendido, ma anche dotato di un senso di superiorità ed orgoglio felino. Ma qualcuno mi spiega perchè da qualche tempo in casa Cupertino spopolano i felini?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...