martedì 22 settembre 2009

[Life in Japan] Sì, ma quanto mi costi?

Alla fine della fiera, andare/vivere in Giappone quanto costa?
Andare: dipende dal periodo. Si può trovare un biglietto di andata e ritorno per 500 euro più le tasse, viaggiando in bassa stagione. Noi abbiamo pagato circa 900 euro con un volo Alitalia/JAL andando in agosto, e credo che sotto le festività più comuni le tariffe non si discostino troppo.
Un altro luogo comune è che una volta laggiù il costo della vita sia proibitivo.
Ma se penso quello che pago qui a Roma, non mi sembra tanto cara la vita in Giappone... voi riuscite a mangiare con 15 euro a cena in Italia, se prendete qualcosa di diverso da una pizza margherita o un kebab?
La media dei costi per la colazione è di 650 yen, il pranzo può variare dagli 800 ai 1200 yen, a mangiare a strafottersi.
Se volete permettervi qualcosa di più "lussuoso", spenderete per la colazione 1000 yen, il pranzo 1500 yen e 3000 per la cena.
Altrimenti, fate la colazione alla caffeteria o al McDonald's (3 euro), e a pranzate a Yoshinoya dove il piatto tipico costa 4 euro. Una bottiglietta d'acqua minerale al distributore automatico costa 110 yen (80 centesimi), e una di Coca Cola 140 yen.
Probabilmente i trasporti sono la cosa più cara in tutto il viaggio. Biglietti di metropolitana e bus sono cari ma almeno funzionano molto bene e sono sempre in orario.
La benzina è più economica che non da noi. Se prevedete di girare tanto con il treno, esiste un biglietto per stranieri (JR Pass): deve essere comprato in Italia prima di partire e viene convertito in biglietto alla stazione.
Per l'alloggio, gli alberghi di Roma sono altrettanto cari che non quelli di Tokyo od Osaka. Le stanze sono un po' piccole per gli standard europei.
Se volete provare un'esperienza più "antico Giappone", prenotate in un ryokan, le locande tradizionali, ma vi costeranno qualcosa in più, e avrete meno comfort.
Se poi avete un budget particolarmente risicato, ho fatto qualche ricerca per voi.
Intanto, fatevi un giro sulla pagina del sito di Alitalia chiamata Cerca le Occasioni.
L'Alitalia non è una delle migliori compagnie con la quale viaggiare, il personale di bordo non si sa in base a cosa è stato reclutato e si mangia malissimo, ma se normalmente si possono trovare voli per Tokyo a 537 euro, proprio quest'anno Alitalia ha fatto delle promozioni offrendo voli per il Giappone a prezzi stracciati: 363 euro andata e ritorno. Ovviamente, scordatevi di partire in agosto o sotto le festività.
Per dormire a Tokyo ci sono moltissimi ostelli in con prezzi eccezionali come ad esempio quelli chiamati Sakura.
L'alternativa, che potreste prendere in considerazione anche solo per qualche notte per provare l'ebrezza di qualcosa che esiste solo in Giappone, è dormire in un Capsule Hotel. Ce ne sono in tutta la città tra cui il Capsule Inn di Akihabara che costa 4000Yen (circa 30 euro) ed l'Asakusa Capsule nell'omonimo quartiere che costa 3000Yen. Potete dormire quindi anche in zone centrali spendendo tra i 20 e i 30 euro a notte oppure accontentarvi di una minuscola stanzina in un "manga internet kissa" pagando meno che in una sordida pensioncina italiana.Altri suggerimenti per risparmiare quattrini:
• Se mentre siete in giro dovete andare alla toilette lasciate perdere i bagni a pagamento che di tanto in tanto trovate nelle stazioni e usate quelli di un qualsiasi centro commerciale, sempre pulitissimi.
• A Tokyo potete visitare un sacco di luoghi gratuitamente; invece di pagare 1300Yen per andare sulla Tokyo Tower a Roppongi, per vedere il panorama salite gratuitamente all'ultimo piano del Tokyo Metropolitan Government Office a Shinjuku e invece di pagare l'ingresso per il giardino Shinjuku Gyoen andate nel vicino parco di Yoyogi.
Visitate gratuitamente il mercato del pesce di Tokyo (Tsukiji) dove se arrivate intorno alle 6del mattino potete assistere alla folkloristica asta dei tonni per poi fare colazione a base di riso e pesce crudo in uno degli economici kaiten sushi della zona.
Se vi interessano i templi andate ad Asakusa, zona un po' turistica ma dove comunque oltre ad un mercatino potete scattare tutte le fotografie che vorrete ai templi.
• Per fare qualche acquisto senza vendervi un rene, andate nei negozi "100Yen" dove trovate moltissimi oggetti a questo prezzo oppure fate un salto da Donky Houte, un negozio in franchising a Shinjuku vicino al quartiere Kabuki-cho dove si trova di tutto.
Una cartolina costa 100 yen, e potete portarvi a casa un kimono completo di accessori per meno di 7000 yen.
• Ricordate che in Giappone il sistema di trasporti è concepito da rendere impossibile viaggiare sulla metropolitana senza biglietto. Potete risparmiare comperando una Suica, una card ricaricabile, o percorrendo la città a piedi, soluzione che non ve ne farà perdere neanche un metro e gioverà alla vostra linea.

14 commenti:

Anna ha detto...

Grazie mille, è uno specchietto molto interessante... e mi ha tolto qualche grosso timore che mi faceva pensare che il Giappone sarebbe rimasto sempre un bel sogno irraggiungibile! :-)

Matteo Poropat ha detto...

Post interessantissimo!

Dopo il viaggio in Tibet fatto alcuni anni fa il Giappone è una delle mete che mi piacerebbe raggiungere (assieme a Laos e Vietnam) e il discorso costi ha sempre frenato il progetto.

Sulla base di queste informazioni ci si può fare qualche conto e rivedere il budget necessario.
Ottimo lavoro!

Sunny ha detto...

Ciao! Il tuo post è tutto giustissimo, andare in Giappone costa meno di quello che si crede se si sa cercare. Una cosa che però mi sento di sconsigliare, sono i capsule hotel... non sono ideati per lunghe permanenze ( per lunghe intendo più di due notti) e contando solo di affidarsi a questo tipo di hotel per risparmiare magari 10 euro a notte si rischia di rovinarsi la vacanza, te lo dico per esperienza!
Altra cosa, l’offerta di Aitalia è stata una cosa speciale creata in concomitanza del rilancio del nuovo assetto societario, credo che il prezzo “reale” dei voli sia circa 600euro, euro più euro meno a seconda delle stagioni.

Il vero costo in Giappone sono i trasporti, ma se si decide di restare a Tokyo, con 8 euro si può compare il giornaliero per la metro.

Dama Arwen ha detto...

Mi sono letta tutti i reportage nipponici! Che figata Luca! ^_^

Barbara ha detto...

Ciao,
io sono stata in Giappone nel 2007.
E sono d'accordo con te, non è così caro come si può pensare. Certo, dipende molto dai posti in cui vai. Noi ci eravamo organizzati il viaggio da soli, cercando le ryokan su internet. E per dormire pagavamo l'equivalente di 15/20 euro a notte! Che obiettivamente non è molto. Anche per mangiare spendevamo in media 500 yen a pasto (che erano meno di 5 euro), mangiando nelle loro tipiche locande. Certo se vai nei ristoranti, magari il prezzo sale. Però te la puoi cavare anche con 2000 yen, che erano circa 15 euro. A meno che non vai nei ristoranti di lusso, dove alcuni miei amici sono stati una sera e hanno pagato 12.000 yen. Ma ti assicuro che anche mangiando nelle locande, si mangia bene e tanto!
I trasporti sono un po' cari, ma sono talmente efficienti che li valgono tutti!
Per il viaggio avevamo trovato un'offerta della Finnair e abbiamo pagato 750 euro andata e ritorno!
Io ci sono stata nel mese di maggio.

Alessandra ha detto...

Me ne ricorderò quando andrò in Giappone. Grazie :)

Crissy85 ha detto...

Sto pensando anch'io a un viaggio in Giappone. Al di la del costo, mi hanno detto che la nuova legge sull'immigrazione giapponese prevede che alla frontiera giapponese vengano prese le impronte digitali degli stranieri. Ma e' vero?

CyberLuke ha detto...

Non solo ti prendono le impronte, ma ti scattano anche una fotografia. Ma fanno tutto contemporaneamente e l'operazione richiede pochi secondi. Del tutto indolore. ;)

Alex McNab ha detto...

Più preciso di una guida turistica! Bellissimo post, tra l'altro.
Una cosa mi colpisce più di altre: i mezzi pubblici costano molto ma funzionano.
Prendiamo i treni italiani, che ricordano quelli dello Zaire coloniale anni '60: tra le ore perse tra ritardi vari, credo che chiunque di noi pagherebbe volentieri il doppio, pur di aver garantita la puntualità.
Questione di testa...

Luca B ha detto...

fico!

Roby ha detto...

Hai sfatato un mito, ottimo! Ora comincerò a prendere in considerazione anche il Giappone per una vacanza! Grazie!

Fra ha detto...

Questi capsule hotel mi fanno un po' impressione... mi sembrano un po' dei loculi(per quello che vedo dalla foto)... ma mi piacrebbe molto dormirci. Mi piacerebbe molto andare in Giappone e chi lo sa, magari dopo aver coronato il sogno di andare a New York (spero a primavera), sarà la mia prossima meta. Ciao!

bed and breakfast roma ha detto...

grazie 1000 per le informazioni mi sono sempre chiesta come risparmiare in giappone, se parli con qualsiasi persona ci sia stata ti terrorizza economicamente parlando

CyberLuke ha detto...

@bed & breakfast: lieto di esserti stato utile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...