domenica 13 dicembre 2009

Il coniglio dal cappello.

È solo un concept...ma assolutamente verosimile e, per una volta, mirato più a mostrare le potenzialità di un possibile tablet targato Apple che non semplicemente il suo design.
Che dire? Che se veramente verrà presentato un aggeggio simile, si spalancherà un intero nuovo mondo di possibilità a programmatori e sviluppatori... e, naturalmente, agli utenti finali.
E se c'è qualcuno che può tirare fuori questo coniglio da un certo cappello, questo è Apple.

12 commenti:

dactylium ha detto...

Sembra un maxi iPhone, ovviamente con potenzialità superiori dettate dall'hardware e dalle dimensioni dello schermo.

Però ancora non ho capito se Apple crede veramente in un progetto (o sarebbe meglio dire mercato) del genere, oppure se le voci circa l'introduzione di un tablet sono solo frutto di un wishful thinking degli utenti.

Buona domenica!
dacty

Io - Ettocecco ha detto...

Figata... Mi chiedo se ci sarà un giorno in cui spendendo migliaia di euro per acquistare qualcosa di tecnologico, uscirò dal negozio soddisfatto per aver un prodotto realmente innovativo... Tutto corre così in fretta che preferisco aspettare invece di comprare... Anche se poi il momento giusto non c'è mai...

Ps, al momento mi accontenterei dello schermo wacom con penna grafica... ma costa troppo per le mie tasche...

http://www.undolog.com/wp-content/uploads/2008/01/image2.png

alessandro308 ha detto...

uh... guarda un maxi-iPhone... ahah!

Anonimo ha detto...

scusate ma non capisco... i tablet pc esistono da almeno una 10ina d'anni... hanno avuto poca fortuna perche' costano un botto, e alla fine sono decisamente poco pratici, pero' adesso lo "inventa" (seee.. quando mai?) apple e diventa un must irrinunciabile?

Larsen

CyberLuke ha detto...

@Larsen: dicevano così anche dell'iPod. E guarda cosa è accaduto.
Dicevamo così anche dell'iPhone. E guarda cosa è accaduto.
E poi tu non fai testo, parleresti male di Apple anche se scoprissero la cura per il cancro. :P
Detto questo, a me quest'applicazione sembra eccezionale.
Se i concetti su cui si basa possono non sembrare nuovi a qualcuno, è come Apple li prende e li integra in un qualcosa di estremamente fruibile ed elegante che ogni volta mi lascia a bocca spalancata.
Ammesso che abbia effettivamente allo studio qualcosa di simile.

Io - Ettocecco ha detto...

@ LArsen: secondo me il problema per cui non sono diventati un cult negli anni è proprio perché costano un botto... ma se diventeranno abbordabili potrebbero prendere piede (made o no made by apple...) per lo meno a livello professionale...

Taka ha detto...

ma i tablet HANNO preso piede.
non qui almeno.

negli states sono computer molto più comuni che qui: vengono usati principalmente da studenti e da manager.
mentre dalle nostre parti non c'è stata la minima pubblicità in tal senso; anzi la maggior parte della gente neanche sa che esistono...

il problema è ciò che non capisco di questi concept: un tablet è un computer a tutti gli effetti, capace di fare tutto quello che fa un portatile comune e qualcosa di più.
un iphone gigante invece che senso avrebbe? o_O

Leonardo ha detto...

Del fantomatico tablet Apple si è già detto molto, ma l'unica cosa certa è che non sarà un "IPhone gigante": su questo concordo con Taka, non avrebbe alcun senso.
Penso piuttosto a un iPod Touch gigante, su cui navigare senza cecarsi gli occhi, guardare un film a una risoluzione decente, fare un videogioco, leggere un e-book... insomma, tutte le cose che oggi si possono fare con un netbook, ma con in più tutte le potenzialità offerte da uno schermo touch (anzi, multi-touch, tecnologia che mi sembra esclusiva di Apple) e dall'accelerometro: io sono tra quelli che ha trovato questo Ikea-concept strabiliante e molto indicativo della direzione in cui come dice Cyber potranno muoversi gli sviluppatori.
POi, secondo me, il successo sarà decretato principalmente da due fattori:
1) il prezzo, che dovrà trovarsi necessariamente tra il più caro degli iPod Touch e il meno caro dei portatili Apple
2) la durata della batteria, perché uno schermo di quelle dimensioni di energia ne succhia, ma se i nuovi laptop Apple dichiarano 7 ore forse potremmo sperare anche in qualcosa di più, avendo una CPU meno potente diquella di un portatile.
Poi, naturalmente, èuò darsi benissimo che Apple non abbia in cantiere un bel niente (ma personalmente, non ci credo) e queste rimangono solo chiacchiere da nerd. ;)

Roberta la Dolce ha detto...

Io con un robo così ci perderei tutta la giornata...e non combinerei nient'altro!! :-D
Mi era successo con la PSP un paio d'anni fa, era diventata una specie di droga, poi per fortuna (assurdo che debba dire una così) me l'hanno rubata con tutta la borsa, e mi sono trovata all'improvviso "disintossicata".

Taka ha detto...

Leonardo:
no, il multi-touch è già presente in altri tablet pc.
al momento più che altro è il software che la utilizza ad essere un po' acerbo... :)

di buono c'è che è disattivabile per lavorare solo con la penna come in un tablet comune.

Roberto ha detto...

xTaka: ti riferisci forse all'X9, quell'aggeggio fatto in Cina marchiato Shenzhen K.R.T Technology? Lascia stare, è un vero pacco.
Va un po' meglio l'Asus Eee PC T91MT, che però resta invenduto sugli scaffali dei Computer Discount.
Se Apple vorrà vendere il suo, dovrà fare di meglio di questi due. Sono molto curioso.

Taka ha detto...

no, io parlo dei tablet pc classici.

più o meno tutte le marche ormai hanno almeno un modello con schermo multitouch invece del classico solo penna (tecnologia wacom o n-trig): Dell, HP, Fujitsu, Toshiba, Lenovo...

tutti notebook convertibili con schermo 12" in genere, come da tradizione consolidata nei tablet. ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...