giovedì 28 gennaio 2010

iPad [1]. Quello che NON è e quello che potrebbe essere.


Diciamo subito cosa NON è il nuovo iPad:
Non è un netbook (come lo intendono quelli della vecchia guardia).
Se siete possessori di un netbook o anche di un piccolo portatile, e non potete fare a meno del suo sistema operativo e dei software che ci girano sopra... allora avrete problemi a percepire il valore aggiunto di un dispositivo come l'iPad, e probabilmente non ne sentirete mai il bisogno.
Se invece vi trovate stretti ad usare quello che di fatto sono dei compromessi per visualizzare le pagine web, fotografie o filmati su uno schermo grande come un bancomat seppur con l'interfaccia grafica più intuitiva del mondo, allora vi verrà una gran voglia di affiancare al vostro iPod Touch o al vostro iPhone un iPad.

NON è un grosso iPhone.
L'aspetto è praticamente identico (fatto salvo per le dimensioni) e anche molte delle funzioni... ma per quanto il dispositivo wi-fi dell'iPad sia davvero meraviglioso e versatile, vi rende pur sempre schiavi delle reti che si riescono o meno a trovare in giro. In un paese ancora indietro come diffusione di hot spot internet (che sono una manosanta per la navigazione gratuita in giro per le città) questo può essere un bel limite. La versione 3G non ha questo limite visto che può usufruire della rete telefonica (che però, ricordiamolo, ha un suo costo) ma non è pensabile usarlo come telefono, visto che Apple non l'ha dotato neanche di microfono (a meno di non hackerarlo e collegargli una cuffietta microfonata).

Passiamo a quello che, invece, potenzialmente iPad potrebbe essere.

Potrebbe essere (ma non lo è ancora) un palmare.Ha molte delle funzioni di un buon palmare (specie se lo affianca alla suite iWork presentata contestualmente) ma, di fatto, non è uno strumento per il lavoro. Almeno per ora.
È molto probabile che a breve, con le applicazioni delle terze parti e con gli aggiornamenti del firmware della Apple stessa, questo aspetto migliorerà esponenzialmente.
Per ora, nella sua versione liscia e non modificata, l'iPad offre solamente un eccellente browser che sfrutta le potenzialità del multi-touch all'ennesima potenza, un blocco note, un'agenda che non ha nulla da invidiare a quelle reali, un visore di mappe satellitari (incredibilmente definito) e uno di fotografie.
Oltre, naturalmente, qualche milione di applicazioni disponibili anche per l'IPhone.

Potrebbe essere (e di fatto, lo è già) una console portatile.
Forse non sostituirà mai una PSP, un DS o un device specificamente dedicato... ma qui molto dipenderà da come se la giocheranno gli sviluppatori.
Steve Jobs ha annunciato che presto arriveranno giochi pensati espressamente per l'iPad (intanto i vecchi giochi per gli iPhone e gli iPod Touch già funzionano a tutto schermo) e alcuni li ha già presentati.
L'accelerometro è, una volta di più, l'asso nella manica di questo tipo di device, e stavolta non è limitato dalla ridotta ampiezza del display.
E se confrontiamo i prezzi dei giochi, iPad ha già vinto la battaglia prima ancora di comparire sugli scaffali.

3 commenti:

Roberta la Dolce ha detto...

Peccato, speravo proprio che avesse un bel lettore di schede integrato... ma così "chiuso" è un pò inutile, per quello che avevo in mente di farci.
Un palmare a me serve poco, per gli ebook credo che il mercato sia ancora acerbo...ma se farà da apripista, allora ben venga l'iPad" :-)

peoam ha detto...

Appena lo presentavano…bhè…deluso…ho visto i video, ho visto le foto, mi sono domandato a chi potesse servire questo device.
Bhè zio Steve è bravo a pompare e creare hype, “La cosa migliore che abbia mai creato” aveva detto…leggendo tra le righe, voleva dire che questo è un prodotto Apple Computer…difatti monta anche un processore proprietario…(che di sicuro abbatte i costi di produzione, visto che non si rivolgono a terzi), questo prodotto quindi, è destinato non solo al fighetto di turno, ma a tantissime categorie di persone.
Qualcuno parlava della cartella clinica dei dottori, io vi aggiungo un qualsiasi studio medico, legale, estetico per la gestione di appuntamenti… tu in un altro post parli della possibilità di usarlo come portfolio multimediale... Insomma, con questo iPad si affacceranno tante categorie che prima magari non ipotizzavano minimamente questo device.
Che dire, dopo una notte, ci ho riflettuto tanto, è un bell’oggetto, nel mio caso non serve tanto, avendo un MacBook Pro 17″ e un iPhone 3GS diciamo che riesco a fare le cose che potrei fare con l’iPad, ma non vi nascondo che per mia moglie forse potrebbe essere una cosa spettacolare (centro estetico).

Piggio ha detto...

scandalorso

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...