martedì 23 febbraio 2010

Magari la prossima volta.

Nel mio lavoro un mucchio di progetti, potenzialmente impattanti e anche divertenti da portare avanti, finiscono regolarmente nei cassetti per un alto numero di motivi: insufficienza di budget, cambio di direzione nella politica del committente (nel nostro caso, quasi sempre troppo grande per potergli imputare i soli costi di progettazione), difficoltà logistiche emerse in corso d'opera e parecchi altri che poco hanno a che fare con il design.
Questo kit doveva servire per un evento Wind abortito all'ultimo istante, e comprendeva un invito stampato su acetato, un mini-cd da 8 centimetri, una mappa e un blocco note, il tutto in una confezione metallizzata a bolle.
Ho eseguito queste visualizzazioni completamente in Photoshop, e mi piacerebbe che un giorno passassero dall'immaterialità del mio monitor alla realtà di un oggetto tangibile.
Gli regalo cinque minuti di visibilità, dopodiché torneranno a riposare sul mio hard disk.

14 commenti:

Simone ha detto...

Ammazza che lavorone! Deve essere frustrante farsi un mazzo così per qualcosa che poi si ferma a metà strada... ma alla fine nel tuo lavoro forse le idee e le tecniche acquisite si possono riutilizzare, per cui magari non sarà questo ma sarà un progetto analogo a darti soddisfazione.

BlackBox ha detto...

Gran bel progetto, complimenti...
Anche a me spesso cassano dei bei lavori, quasi sempre perché all'ultimo si accorgono di non farcela col budget (non quello destinato alla grafica, che è sempre modesto).
Cmq fai bene a non buttare via nulla... magari con poche modifiche, puoi riciclarlo per qualcos'altro. ;)

Michiko ha detto...

bellissimo, togli il marchio e rivendilo : "prepara l'arte e mettila da parte" ;->

Jackrussell ha detto...

Intelligente l'uso dell'acetato, e la confezione argentata a bolle non risulta per nulla pacchiana.
Mi piace molto, peccato non sia andato mai in produzione!

Matteo ha detto...

Già ti dissi all'epoca che lo trovavo molto bello e pensavo che fosse poi stato accettato. Un peccato davvero, sono le delusioni di questo mestiere, sempre più attento al taglio dei costi...

Roberta la Dolce ha detto...

Lo trovo molto elegante, e con un'aria vagamente "astronautica". ;-)
Qualche volta accade anche nel mio lavoro: persone a cui servono fotografie, anche ritratti personali, vengono in studio, posano, perdono pomeriggi interi.
Poi spariscono, io li chiamo e loro dicono "Guarda, non mi sono più così urgenti, settimana prossima vengo a vedere i provini", e non li vedo più.
Per scrupolo, tengo le loro foto per qualche tempo sull'hard disk, poi le cancello... ma ogni volta mi chiedo il perché.

Ariano Geta ha detto...

Come diceva il principe De Curtis (almeno mi sembra fosse lui) "La classe non é acqua".
Davvero, la creatività é una cosa che quasi ognuno di noi é convinto di avere, ma poi ti rendi conto che saperla abbinare a praticità, originalità ed eleganza non é così semplice, anzi, diciamo che é veramente difficile.
Complimenti per come hai saputo abbinare i quattro elementi succitati.

Andrea Giovannone ha detto...

Ottimo lavoro comunque Luke!

Anonimo ha detto...

Eh, sei bravo. Ti invidio per la creatività, non sono alla tua altezza. Però poi penso ai clienti che che ci mollano i lavori a metà (senza finirli nè pagarli) e mi ricredo: meglio non darle le perle ai porci. (oggi sono di buonumore).
Complimenti.

NonuAspis

Ettone ha detto...

Ottimo lavoro... Non ti conosco a fondo, ma se sei come me difficilmente riutilizzerai un progetto "andato a male".
Mi è capitato qualche volta di dover accantonare alcune idee non andate a buon fine, idee buone (non ottime come la tua) ma comunque degne di lode, ma quando mi sono ritrovato a percorrere strade simili potendole riprendere in mano con piccole modifiche, ho preferito optare per nuovi percorsi...
Dopotutto la creatività ci spinge all'inovazione e non al riciclo, se no ci si ferma...

... o per dirla meglio: ti auguro di non avere più bisogno di ripescarla perché vorrà dire che avrai avuto idee ancora più belle... ;)

myADVlife ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
myADVlife ha detto...

Bellissimo! ma da donna tutto fare (lavoro in una mini agenzia e seguo dal progetto alla realizzazione) è realizzabile? spesso il cliente quando vede le cose troppo innovative si preoccupa di questo :(
io lavoro molto su guerrila e materiali di promozione faccio spesso ricerche su materiali innovativi e spesso il costo ti fa cambiare idea :(
in italia ci sono troppe aziende che stampano e formano materiali standard e poche che fanno ricerca sui materiali innovativi!!!
Basta mi voglio trasferire

CyberLuke ha detto...

@ myADVlife: hai messo il dito in una delle (tante) piaghe. ;)
Bello rileggerti! Tornata da Londra?

myADVlife ha detto...

tornata da londra da un bel pò! c'è stato anche il tempo di un bel viaggetto a Parigi!
e' la piaga di molti! ma credimi a volte la ricerca diventa una cosa interessante!
se serve help per materiali etc mi offro come volontaria per la gloria!!! così magari riusciamo a vedere un progetto realizzato e non cestinato!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...