lunedì 21 giugno 2010

Aria dell'est.

Così tanto per così poco.
Hipstamatic si interfaccia con la fotocamera dell'iPhone trasformandola in una Lomo (Leningradskoe Optiko-Mechaničeskoe Ob"edinenie), una vecchia macchina fotografica compatta sovietica riesumata dall'oblio negli anni novanta, e oggi diventata oggetto di culto.
QUI trovate altri cenni sulla lomografia.
A vedere i risultati e a considerarne il costo (1 euro e 59 centesimi), Hipstamatic è un must have assoluto.
Mi spiace solo averla scoperta così tardi.

11 commenti:

flvebyfive1982 ha detto...

Ce l'ho già da un po', credo che l'applicazione non sia proprio immediat, in compenso si ha davvero la percezione di avere tar le mani una vecchia fotocamera da cui non si sa mai che fotografia uscirà.
Una droga!

Mauro ha detto...

Ce l'ho anch'io, ma non riesco ad acquistare le lenti aggiuntive... :(

CyberLuke ha detto...

Il tuo iPhone è jailbreakkato?

Mauro ha detto...

Emmmmhh sì....

CyberLuke ha detto...

Ok. Disinstalla AppSync da Cydia, disinstalla Hipstamatic, riavvia l'iPhone e quindi reinstallalo.
Non pagherai due volte per la stessa app.
Una volta acquistati gli Hipstapak puoi anche tornare in Cydia e riinstallare AppSync.

Angel-A ha detto...

Le tue hipstamatic sono fighissime ^____^
Non vorrei generalizzare ma penso che oggi, almeno in un certo ambito della fotografia, non siano più i mezzi e la qualità che fanno la differenza ma un'idea innovativa.
Anche se questa idea non è nuovissima, essendo un "ripescaggio" di un'avanguardia del 900, ma è l'idea di riadattarla ad un media come l'Iphone che è figa...

Gianna ha detto...

Sono abbonata a Wired, e questo mese c'era un articolo sull’Expo 2010 che si terrà a Shanghai tra poche settimane. Si tratta di un reportage fotografico del fotografo Daniele Mattioli, intitolato Shanghai-App, realizzato interamente scattando fotografie con l’iPhone e l’app Hipstamatic.
E ora trovo te che ne parli :)
Se adesso anche un giornale come Wired le pubblica è l’ennesimo segno che le cose stanno cambiando – e di grosso.
I puristi della fotografia resteranno scandalizzati di fronte ad un “affronto” di questo genere eppure è solamente il segno dei tempi. Proporre cose nuove, innovative, differenti.
Non importa cosa usate, l’importante è che colpiscano l’attenzione...

.. il tuo blog comunque diventa sempre più interessante, complimenti!!

Roberta la Dolce ha detto...

Non posso dire molto in prima persona su Hipstamatic , in quanto non posseggo un Iphone... ma vedendo le foto che hai prodotto rimango ben entusiasta e sorpresa di cosa si possa realizzare con questa App. :-)
Qualcosa del genere l'avevo fatto anche con Color Efex Pro perdendoci un po’ di tempo .

Ettone ha detto...

Non so, andrò controcorrente ma così come non ho mai apprezzato chi si fa effetti polaroid in photoshop, non sono altresì così entusiasta di applicativi che replicano l'effetto Lomo... Voglio dire, se proprio si vuole essere originali fate le foto con la Polaroid o con la Lomo vera, no? Anche perché ora più che mai sarebbe più originale dato che i vari pezzi, rullini, lenti, etc... sono introvabili...

Però viva la tecnologia, nè!
E le foto Cyber son veramente belle... Tu hai occhio per i particolari, con qualsiasi effetto tu faccia gli scatti... ;)

Barbara ha detto...

Concordo pienamente con Etto che bisognerebbe – potendo – cimentarsi con una "vera" Lomo, una "vera" Polaroid etc.

Detto ciò, credo che la grandezza della fotografia, come per altre professioni sul confine con l’arte, è l’accessibilità a chiunque di reperire i mezzi per esprimersi.

In effetti reperire uno di questi "cimeli" può essere complicato (in alcuni casi, anche costoso)... e allora ecco che trovo una cosa fantastica questa possibilità.

Belle cmq queste foto effetto vintage. Quest’estate dall’Olanda sono tornata con una Holga e per un periodo mi sono divertita con la lomografia. Mi ricorda queste foto. Solo che queste sono più immediate da gestire... ;)

Maura ha detto...

Questo tipo di effetto può piacere o non piacere, personalmente io non lo amo e fatico a capire quale fascino ci si possa trovare.
Mio papà 35 anni fa faceva i “filmini” con una cinepresa super8 (lui si che era un vero “sperimentatore” ) e a vedere i risultati delle foto di Cyber con l’iphone, rivedo lo stesso tipo di risultato… solo che un filmino familiare ha una caratterizzazione di storia e affettiva tutto particolare, una foto su un sito web o su una rivista no, non mi suscita la stessa sensazione. Ho l’impressione che alla lunga stanca o stancherà... questa resta comunque un’opinione personale! ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...