martedì 15 giugno 2010

Caruccio… in tutti i sensi.


Prima Apple ignora questo modello per anni, poi ne fa uscire un aggiornamento l'anno.
E, tanto per restare un filo polemici, ecco quello che penso a caldo:
- è bello davvero. Ora il piccoletto di casa Apple ha una scocca unibody in alluminio alta solo 3 centimetri e mezzo. E – incredibilmente – sono riusciti a farci stare dentro anche l'alimentatore, che prima era grosso ed esterno.
- Ha una bella scheda grafica (una NVIDIA GeForce 320M con 256MB di SDRAM DDR3 di memoria condivisa), migliore di quella (già ottima) presente nel modello precedente.
- Il prezzo, almeno quello fissato per il mercato italiano, è un semplice furto.
Punto, non c'è altro da aggiungere.
I 699 dollari (prezzo sullo store USA) sarebbero dovuti diventare, al cambio attuale, 573 euro + 20% iva = 687 euro, quindi circa 700 con la tassa Bondi... e invece è offerto a 799.
Insomma, rispetto al cambio, tasse e equo compenso compresi siamo sopra di 100 euro almeno... il che non solo tradisce completamente la filosofia del computer entry level for the rest of us che sbandierava Apple (ai bei tempi che aveva solo il 2% del mercato) ma lo rende assolutamente non competitivo rispetto al più economico degli iMac e persino dei MacBook.
Ridicolo.

E, comunque, è identico a quello che avevo immaginato io più di un anno fa:

15 commenti:

Matteo ha detto...

Condivido pienamente. Molto bello ma incredibilmente caro, se pensi ai prezzi degli iMac. Ok che non dovrebbero essere concorrenziali come prodotti, ma alla fine dei conti invece lo sono...

Roberto ha detto...

Complimenti per la preveggenza. ;)
Concordo anch'io, è una ladrata senza senso.
Ed inoltre, specie se consideriamo che quello vecchio è super affidabile, di quest’affare a sogliola non mi fiderei troppo per ora.

Nemo ha detto...

In che senso non competitivo?

CyberLuke ha detto...

Nel senso che con 200€ in più ti prendi un Macbook e con 300€ in più un iMac.

Gloutchov ha detto...

Uno spettacolo! Io ho un macmini attaccato al 32 pollici della sala e sono felicissimo... praticamente è il mio sistema di home entertainment (internet, dvd, video vari, musica...).
Ora poi che esce nativo con la HDMI sarà una macchinetta incredibile (io ho sclerato un po' per trovare, all'epoca, un convertitore da DVI a HDMI... non volevo assolutamente usare la VGA!).

Peccato per il prezzo. Usare un mini come faccio io, a quel prezzo, sarebbe improponibile. Già io comprai un usato "bazza"... un tipo che doveva monetizzare in fretta e lo svendeva a quasi metà prezzo.

Ringraziamo Bondi e la sua lungimiranza.

Powderweb ha detto...

Sì, bello.
Ma per quel prezzo avrebbero dovuto metterci il lettore blu-ray, il magic mouse, una tastiera wireless e un apple remote.
Anche perchè - secondo me - il Mini viene inteso come un “pc per televisori” e con Frontrow, un lettore blu-ray e l’HDMI avrebbe adempito ottimamente a quel ruolo.
La slot SD sul retro invece è una bella trovata (ed era pure ora) e considerato che hanno integrato l'alimentatore a questo giro hanno fatto davvero un miracolo.

CyberLuke ha detto...

@ Gloutchov: a questo giro, Bondi c'entra poco.
I cento euro extra stanno altrove.
Se è una politica Apple Italia, è incondivisibile.
E ve lo dice uno che appoggia Apple ogni volta che ha ragione. A questo giro non ce l'ha, e basta.
800 euro.
Roba da matti.

Leonardo ha detto...

Considerando che “Per memorie o hard disk integrati in apparecchi multimediali portatili o dispositivi analoghi si va dai 3,22 euro per capacità fino a 1GB a 28,98 euro per capacità superiori a 250GB (con ulteriore sovrapprezzo a partire dal prossimo anno per quelli superiori ai 400GB);”,
siamo sui 716 €.
800 euro è del tutto ingiustificato.

dactylium ha detto...

Il sole californiano deve aver cotto qualche cervello al commerciale di Infinite Loop.

Io sono un Mac user, però, diciamola tutta: quella configurazione hardware, proposta a 799 €, è risibile: 2 GB di RAM, l'HD è a 5400 rpm, la scheda video, per quanto buona, è sempre una integrata con memoria condivisa, il processore non è certamente uno dei modelli più recenti.

Il Mini è un secondo computer, più votato all'entertainment che alla produttività, e vendere un sistema entry level a 799 € è un furto.

Anche perché gli va necessariamente abbinato un monitor (a patto di non averlo già), tastiera e mouse, sarebbe utile un upgrade di RAM a 4 GB (con 2 si sono proprio sprecati) e probabilmente un adattatore Mini DisplayPort-DVI. E il prezzo sale e supera il migliaio di Euro.

Per carità, ottimo design, materiali di qualità, invidiabile parco software, però io l'albero dei soldi in giardino non ce l'ho.

Dulcis in fundo, sono usciti i prezzi di iPhone 4 per il mercato francese, buon indicatore dei probabili costi italiani: 629 € per il modello da 16 GB e 739 € per quello da 32 GB.
Come dicevo, l'estate californiana è proprio torrida...

Un saluto, dacty

BlackBox ha detto...

Condivido tutti i vostri commenti.
Se lo tengono, volevo prendere un terzo Mac d'appoggio e pensavo a un Mini, ma questo se lo tengono.
eBay, arrivo...

ps Bellissimo, Cyber, il tuo prototipo... credi ci siano gli estremi per citare Apple?? ;)

Anonimo ha detto...

luca, il tuo era migliore: almeno c'e' la spia per capire se e' acceso o spento :D
per il resto, solita politica apple: anche io preferivo quando erano meno commerciali e piu' professionali.

Larsen

Dama Arwen ha detto...

OT!

Manco 3 gg e quante cose scriviiii non ci sto dietro!!
Un bacione!

CyberLuke ha detto...

Ciao Damina... ci vediamo a Milano?

Yerathel ha detto...

Alla faccia
Personalmente sono disposto a spendere 2800 euro per un MacPro (beh insomma... se non fosse perchè già ce l'ho non ne sono poi tanto sicuro) Ma 800 euro per un Mini... proprio no.
Devo dire che sono sempre stato un Apple Victim, ma ora cominciano proprio a stufarmi per parecchie cose, dai prezzi alle politiche commerciali.
Mi sa che il mio prossimo Mac sarà un Hackintosh.

HGW ha detto...

In realtà la tassa Bondi sul Mac mini, ma posso sbagliarmi in quanto è difficile sapere quanto Apple assorba e si faccia carico della stessa, sulla versione precedente incideva di 3 euro.
Infatti pochi mesi fa passò da 549 a 552 euro proprio per effetto di quella tassa. Ma quella legge è scritta con i piedi a volerle fare un complimento, quindi ci sarebbe da approfondire in ogni caso.
Su iPhone ieri invece un utente mi ha segnalato come, aggiungendo il 3GS al carrello, spunti fuori “compenso per copia privata 0,90 cent”.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...