giovedì 29 luglio 2010

Liscioliscioliscio. Come la seta.

Engadget l'aveva mostrato al mondo quasi già due mesi or sono, ma solo l'altro ieri Apple l'ha presentato ufficialmente.
E chi non possedeva un portatile Apple, da oggi può farsi sparire i complessi di inferiorità: il nuovo Magic Trackpad è una periferica che porta sui Macintosh gli stessi gesti multitouch utilizzabili sui MacBook... in sostanza, è una versione maggiorata del trackpad di vetro montata in un monoblocco d'alluminio satinato, dall'aspetto molto tech.
Sembra carino, e sono certo che troverà un suo mercato... immensa cazzata, per contro, relegarne la compatibilità ai soli sistemi 10.6.4 o superiori.
E io, di certo, non mi prendo il disturbo di traghettare tutto il sistema da Leopard a Snow per questo aggeggino.

12 commenti:

Gloutchov ha detto...

Uso da più di un anno la Wacom Bamboo Pen&Touch... fa le stesse cose della Magic Trackpad e in più, con la penna, posso disegnare con Painter ^_^

Carino l'oggetto. Ma nulla di sconvolgente, e soprattutto, di rivoluzionario.

Ecco... se posso dire la mia, mi son talmente abituato a usare la Wacom che il vecchio Mighty Mouse è finito nel cassetto. Oramai uso solo le mani per muovermi sul desktop, e la penna per il disegno!
Mi ero stancato di dover pulire la pallina una settimana sì e l'altra pure. E il Magic Mouse non mi ha mai convinto a pieno. Ho preferito, difatti, la Wacom.
Ho notato che anche Apple la pensa come me... difatti nello store è possibile comprare gli iMac senza magic mouse e con la sola magic Trackpad!
Ci vuole un po' d'esercizio ma alla lunga diventa quasi più facile muoversi sullo schermo. E' quasi (dico quasi, eh) come muoversi sullo schermo di un iPad... solo che non lasci le ditate sul monitor! :D

CyberLuke ha detto...

No, rivoluzionario no.
E poi siamo noi, gli utenti finali, a decretare se un oggetto compie una rivoluzione, piccola o grande, nelle nostre abitudini.
Personalmente, con la trackpad dei MacBook non mi ci sono mai trovato bene, mentre non riuscirei più a fare a meno del Magic Mouse (e in giro c'è parecchia gente che non lo sopporta).
Il Mighty Mouse, se funzionasse, sarebbe un ottimo prodotto.
Diciamo che c'era una buona idea, tecnicamente realizzata male.

Leonardo ha detto...

Il mouse, per quanto mi riguarda, è ancora il dispositivo di puntamento più preciso che ci sia... ho provato anche tavolette varie e persino la Cintyx, ma il mouse è ancora imbattuto.
E credo poco anche ai display multitouch per i lavori di precisione... su un iPad possono anche funzioanare bene, ma là è un altro impiego.

OniceDesign ha detto...

Personalmente sono un fedelissimo delle tavolette grafiche. Il mio Mighty Mouse è da qualche parte a prendere polvere, così come i suoi predecessori.

Il Trackpad è una buona idea, svincola la gestione del cursore dal case del Mac e, immagino, rende più facile le varie gestures. Potrebbe avere successo, ma lo vedo molto più dedicato ad un pubblico consumer che prosumer.

Francy.Number 1 ha detto...

Quoto Onice: la cosa più veloce, rapida e precisa, nel punta e clicca, sono le tavolette Wacom.
Photoshop usato con la tavoletta non ha pari con il mouse... sono curiosa di provare questo magic trackpad, anche se non mi aspetto di trovare la stessa precisione con le dita di una penna della Wacom, ma non si sa mai… esistono le sorprese.
Io cmq non lo vedo un sostituto del magic mouse, ma una “attrezzo” diverso per ambiti in cui il mouse è scomodo o sconsigliato.

Larsen ha detto...

uno dei vantaggi di essere "piu' o meno mancino" e' quello di tenere mouse a destra e wacom a sinistra :D
ed usarli ovviamente in contemporanea o giu' di li...

cmq sta roba e' l'ennesima fighettata inutile...

Taka ha detto...

mah, l'ho visto l'altro giorno sul sito Apple e ho pensato: carino, ma servirà a qualcosa? è un po' come i computer all-in-one con schermo multitouch, che mi chiedo se dopo la prima curiosità e fascinazione vengano sfruttati veramente per questa loro caratteristica...

Monik ha detto...

Sarà anche bello.. ma che debba funzionare con le pile stilo è una gran Magic rottura di palle... e sto spendendo una barca di soldi in pile per il mouse... un cacchio di filo maledetto non potevano farlo??????????

Taka ha detto...

Mò, ti svelo un segreto... esistono le pile ricaricabili e ormai te le tirano letteralmente dietro. :p

Monik ha detto...

sono pigra.. preferisco comprarle

Anonimo ha detto...

Monik ha detto...

sono pigra.. preferisco comprarle



È antiecologico. 0,31 pangolini trovano una orribile fine per ogni pila non ricaricabile che viene prodotta. 0,72 paguri bernardi femmina perdono i capelli ogni pila non ricaricabile che non viene smaltita correttamente. Vuoi averli sulla coscienza? Vergogna.

Monik ha detto...

Le pile che utilizzo SONO ricaricabili (era sottointeso ..la mia era una battuta del cacchio lo so ma amo scherzare in questo modo.. che ci debbo fare :D )

ah... quando dopo tot ricariche non funzionano più.. le butto anche nell'apposito contenitore tranquillo/a!!!

prenditela con la Apple che mi ha tolto il cavo usb..

non ho nulla di cui vergognarmi, e almeno firmati, per educazione

ciao ^_*

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...