giovedì 7 ottobre 2010

[TOP TEN] I 10 peggiori psicopatici della storia del cinema.

Questa classifica è esattamente del tipo di quelle che fa Elgraeco sul suo blog, solo che lui le fa meglio.
Ma stavolta proverò a rubargli la scena, oggi che, una volta di più, riflettevo su ciò che la società ritiene "normale" e sull'atteggiamento che dimostra verso chi, al contrario, se ne allontana a velocità di fuga... e che, guarda caso, resta assai più impresso nell'immaginario comune di tanti altri personaggi "positivi".
È proprio il comportamento amorale e la mancanza di empatia, infatti, che ha contribuito a questi maniaci di radicarsi nelle nostre menti.
Restando nell'ambito dell'invenzione scenica e al cinema in particolare, ho raccolto, in ordine di perversione crescente, dieci tra i più memorabili psicopatici della storia del cinema... magari ho mancato proprio il vostro preferito. Nel caso, fatemelo sapere.

10. Alex Forrest - Attrazione fataleAlex Forrest (Glenn Close) ha una breve relazione con un uomo sposato (Michael Douglas) e presto ne diventa ossessionata. E fin qui, di storie come questa, ce ne sono tante. E, siamo d'accordo, tradire la propria moglie non è una bella cosa, ma a Douglas non poteva scegliersi un'amante peggiore di questa...
Incapace di accettare che è stata la classica "botta e via", Alex spinge la sua ossessione all'estremo, rapendo il bambino di Douglas e – atto forse ancor più infame – uccide il coniglietto di casa e lo mette a bollire in pentola nella casa dell'adultero.
So di avere il consenso dei lettori maschi, ma potrei avere anche quello di tante donne: le psicopatiche, specie se armate di qualcosa di tagliente, spesso sono più spaventose di qualsiasi maniaco di sesso maschile. Chiedete a John Bobbit.
Unica difesa possibile: non importa la potenza della scintilla che scocca tra voi e la bella sconosciuta che avete di fronte. Se avete la fede al dito, è molto meglio lasciar perdere.

9. Mr. Blonde - Le IeneMr. Blonde non si fa troppi problemi ad accoppare civili innocenti, ma quando si ritrova sotto le mani un poliziotto a cui estorcere informazioni, sembra addirittura che se la goda un mondo a mutilarlo e torturarlo.
Chi ha visto il violentissimo film di Tarantino e gli capita di ascoltare Stuck in the Middle degli Stealers Wheel, non può non visualizzare all'istante un rasoio che affetta via un orecchio come un pezzo di prosciutto. E non siamo ancora arrivati a quando afferra la latta di benzina.
Unica difesa possibile: supplicarlo e cercare di commuoverlo parlandogli della vostra figlioletta non lo rallenterà neppure. Al massimo potreste cercare di farvi ammazzare più in fretta possibile.

8. Alex DeLarge - Arancia MeccanicaL'ultraviolento protagonista di uno dei capolavori di Kubrick è il leader del suo gruppetto di teppisti in bianco, ma probabilmente è l'unico che può definirsi veramente psicotico.
Dopo allegre nottate a base di omicidi, stupri e latte corretto con mescalina, Alex viene finalmente arrestato e sottoposto ad un innovativo programma di "rieducazione", il Programma Ludovico, concepito per eliminare la natura violenta di individui come lui.
Ma se sradicare un certo tipo di comportamenti può essere possibile, non lo è inculcare un senso morale del tutto assente in Alex e in quelli come lui.
Unica difesa possibile: indurlo al suicidio facendogli ascoltare la una volta tanto amata Nona Sinfonia di Beethoven.

7. Max Cady - Cape FearMax Cady ritiene che sostenere che "era quello che voleva" sia la difesa più appropriata per un'accusa di stupro... e chiunque abbia visto anche solo un paio di episodi di Law & Order, sa che non è la strategia migliore per evitare una condanna.
L'interpretazione di Robert De Niro dello stupratore psicopatico del Cape Fear di Scorsese gli è valsa una nomination all'Oscar come miglior attore. La determinazione incrollabile di Max e la propensione ad abusare brutalmente delle donne gli fanno guadagnare il suo bravo settimo posto in questa lista di psicopatici.
Unica difesa possibile: dargli fuoco usando alcool etilico e un sigaro è un trucco che non può funzionare due volte. Lasciate stare gli altri oggetti contundenti. Sparategli in testa e sperate che basti.

6. John Doe - Se7enIl piano di John Doe per rivoltare ciascuno dei sette peccati capitali contro il peccatore è una delle trovate più brillanti di questo genere cinematografico, e si completerà solo con l'ira del detective David Mills che metterà fine alla sua vita e alla sua follia.
Doe crede di essere in missione per conto di Dio, facendo di lui il peggior tipo di squilibrato in circolazione. Ma nella sua follia, John Doe è assolutamente coerente: "vediamo un peccato capitale ad ogni angolo di strada, in ogni abitazione... e lo tolleriamo perché lo consideriamo comune, insignificante, lo tolleriamo mattina, pomeriggio e sera. Che male c'è a provare piacere a svolgere il proprio lavoro? Per quanto mi riguarda non posso negare che mi dia piacere ritorcere ogni peccato contro il peccatore."
Unica difesa possibile: incontrarlo quando ha finito la lista dei peccati capitali e magari attacca quella dei veniali, forse ci va giù più leggero.

5. Norman Bates - PsychoPsycho è Norman Bates: e Norman Bates è Psycho. Nessun altro può vantare un'identificazione più plateale di questa. Solo il genio di Hitchcock poteva concepire uno talmente fuori di capoccia da tenere il cadavere di sua madre in casa come ricordo e poi mettersi i suoi vestiti e una parrucca come mise per andare ad accoltellare le sue vittime.
Questo film ha messo inquietudine a migliaia di donne che volevano solo andare a farsi la doccia in santa pace.
Unica difesa possibile: frequentare solo catene di alberghi note, come l'Holiday Inn. Pazienza se spenderete un po' di più.

4. Patrick Bateman - American PsychoSe mai c'è stato uno psicopatico che sarebbe stato accettato facilmente in società, questo è il privilegiato Patrick Bateman.
Educato, ricco e con un notevole senso dello stile, Bateman personifica il tipico yuppie anni ottanta. L'ironia della faccenda è che Bateman, pur essendo indiscutibilmente un killer psicopatico, è più in contatto con le emozioni e la realtà che non i suoi amici e colleghi di Wall Street, materialisti e aridi.
Possiamo discutere se Bateman uccideva davvero la gente o se accadeva tutto nella sua testa, ma in ogni modo la si guardi, è un uomo malato. Se avete letto il libro, a proposito, saprete che rispetto la sua versione cartacea, il Bateman cinematografico è praticamente un santo.
Unica difesa possibile: non accettate mai un invito a casa sua, e non osate sfoggiare un biglietto da visita più elegante del suo.

3. Annie Wilkes - Misery non deve morireAnnie è la fan numero uno dello scrittore Paul Sheldon... ma la sua ossessione non è quella di una persona normale.
Se pensate che tenere segregato Paul come una sorta di trofeo da compagnia e spingerlo a completare un nuovo romanzo dove la sua eroina non morirà come nell'idea originaria del suo creatore sia già abbastanza aberrante, è perché non avete superato il primo tempo (o la prima metà del romanzo).
Annie è una raccapricciante, demente, inarrestabile figlia di puttana.
Non tanto per le atrocità che commette, quanto per il suo atteggiamento gelido quando inizia ad amputare sistematicamente parti dello sfortunato scrittore.
Unica difesa possibile: scrivere talmente male che questa pazza non si interesserà mai a voi e alle vostre bidimemsionali creature letterarie.

2. Hannibal Lecter - Il silenzio degli innocenti, HannibalIl famigerato dottor Lecter è un genio con un gusto per la carne umana e un debole per il cervello... una combinazione letale per chiunque ha la disgrazia di attraversargli la strada. Essere un serial killer psicotico fa già un certo effetto sul curriculum, ma il dettaglio del cannibalismo riesce a farlo emergere dalla moltitudine di tagliagole che ci ha regalato il cinema e un certo tipo di letteratura, anche se il personaggio deve molto alla straordinaria interpretazione di Anthony Hopkins.
Lecter è pericoloso anche se legato come un salame, e il suo quoziente intellettivo lo rende anche piuttosto difficile da catturare.
Unica difesa possibile: buttare via la chiave.

1. Il Joker - Il cavaliere oscuroIl Joker, che si autodefinisce un "agente del caos", è lo psicopatico per eccellenza.
Il suo stesso aspetto (trucco spalmato ritualmente su un viso sfregiato) lo qualifica inequivocabilmente come tale, e si delizia nel dimostrare che basta poco, in realtà, per cancellare l'ordine e la civiltà dalla nostra società.
Nicholson fece un ottimo lavoro col suo Joker nel film di Burton, ma devo ammettere che Ledger, nel tratteggiare il suo spaventoso, imprevedibile, fascinoso terrorista è stato impareggiabile.
Il Joker azzera tutte le norme sociali e corteggia una violenza sproporzionata quanto creativa.
Unica difesa possibile: fategli raccontare la barzelletta più lunga che conosce. Non potrà esimersi, e magari, nel frattempo, arriverà Batman a salvarvi la pellaccia.

19 commenti:

Christian ha detto...

Un'eccellente compilation di schizzati!
Direi che ci hai messo i peggiori n assoluto, io forse avrei fatto risalire Norman Bates di una posizione o due, ma oltrepassato un certo punto sono tutti terrificanti.

Ariano Geta ha detto...

A mio modesto parere è perfetta, gli unici altri psicopatici cinematografici che mi vengono in mente non hanno spessore a sufficienza per entrare fra i primi 10 che hai selezionato. Forse il gemello solitario di "Inseparabili" di Cronenberg, interpretato da Jeremy Irons.

Angel-A ha detto...

Aaaaahhhh a me il pazzo di "Seven" faceva una gran paura... Più di tutti questi messi assieme... Almeno col Joker, due risate rischi di fartele... Ma uno animato da un "sacro fuoco interiore" non lo fermi in nessun modo!!! ;D

Gloutchov ha detto...

Ottima top ten. Per fortuna ci sono anche due donne. Cominciavo a credere che solo noi uomini fossimo capaci di tali nefandezze! :D

Dama Arwen ha detto...

Forse ci avrei inserito anche la Regina di Cuori di "Alice" di Tim Burton... è grottesca ma non "thriller mood" come gli altri personaggi di questa Top Ten.

Jack Nicholson in Shining?

Chissà perché a me verrebbe benissimo stilare un top ten dei cattivoni degli anime... forse perché sono sempre meno scontati e molto, molto più complessi nella loro perosnalità dei cattivi di Hollywood.

Maura ha detto...

Non ho visto il film, ma ho letto "American Psycho" e il Bateman immaginato da Bret Eston Ellis mi ha fatto perdere il sonno per settimane.
Inoltre la pazza di "Misery" se la prendeva con uno solo, e forse per questo meriterebbe di scendere dal podio... forse.

Ferruccio gianola ha detto...

Bella classifica davvero, Luca. Anche le posizioni che gli hai assegnato mi piacciono.
Uno più fuori di testa dell'altro.
:-)

CyberLuke ha detto...

@Dama: Jack Torrance, in effetti, mi era sfuggito.
Lo metterei tra Alex DeLarge e Max Cady.

claudia ha detto...

bellissima top ten, avrei dato posizioni ancora piu' alte a kathy bates! e forse avrei inserito il dentista de "il maratoneta"...
solo una nota di curiosita' : john doe e' il nome in codice che la polizia americana da' ai cadaveri maschi (e per le femmine ovviamente jane doe) in attesa di identificazione.

elgraeco ha detto...

Be', intanto grazie per l'apprezzamento.
Anche tu non te la cavi mica male con le super-classifiche! ;)
Devo dire di concordare con quasi tutte le posizioni. Se proprio devo aggiungerne una, direi colei che occupa la mia prima posizione tra le super-cattive: Baby Jane Hudson.
Lei è ancora insuperabile, secondo me.

:)

Uapa ha detto...

Bella classifica :-)
Da oggi starò più attenta ai miei peccati di gola, va' °_°'
Misery non deve morire è uno dei pochi film di questo genere che riesco a guardare senza un nodo allo stomaco, ma solo con un po' di sana suspence :-)
Mi vengono in mente altri psicopatici molto meno spaventosi, come il Monsieur Verdoux di Chaplin o le due zie di Cary Grant in Arsenico e vecchi merletti ^^

Alex McNab ha detto...

Ottima classifica!
Il Joker è al primo posto meritato, proprio perché lui opera ben oltre le umane miserie. E poi tutto il mistero che lo circonda non fa altro che renderlo più affascinante.
Tra gli altri i miei preferiti sono Max Cady e Norman Bates.
Ci stava bene anche Jack Torrance ;-)

Matteo ha detto...

Mi piace questa classifica. Trovo curiosa l'assenza di Jack Nicholson... come già sottolineato da altri. Per me "lo" psicopatico è Norman Bates, comunque.

Ah, anche Jim Carrey ne "il rompiscatole" mi ha fatto abbastanza impressione...

CyberLuke ha detto...

Il dentista de Il maratoneta era uno che ti auguri di non incontrare mai nella vita, ma tutto sommato, era solo uno che faceva il suo (sporco) lavoro.
È quando cominci a sballare che diventa tutto imprevedibile.
E il Joker... beh, da lui puoi aspettarti qualunque cosa.
Qualunque.
Se esistesse un tizio così, non avrei il minimo dubbio: impiccatelo, subito. E poi fucilatelo. Se si inizia a studiare la sua follia, se ne viene contaminati. Chiedete ad Harley Queen.

Mr. Lunastorta ha detto...

In quanto a personaggi fuori di testa anche Bill di "Un giorno di ordinaria follia" non scherza! :-)

Fra ha detto...

Ciao! Adoro questa classifica!!
Non ne conosco un paio e avrei infilato da qualche parte Jack Torrance (Shining) e De Niro in Nascosto nel buio... ma è perfetta!

Antonio ha detto...

Un altro "agente del caos" è Carnage. Tanto che in un crossover Marvel/Dc la macchia vermiglia e il clownesco principe del crimine han fatto coppia. Che poi è scoppiata riguardo il come uccidere. Teatralità o massacro immediato, lo straziante dilemma.
"Figliolo, io mi sono sempre considerato l'Orson Welles del crimine, mentre tu sei a malapena Dolph Lungren!" "Ti squarto!" "Mi sbagliavo: manco Brian Bosworth".
Batman e l'Uomo Ragno si sono poi scambiati l'onere e l'onore di sbaragliare i due gentilkiller.

danilo ha detto...

una buona compilation, te ne aggiungo 3.
1)l'infermiera mildred di QUALCUNO VOLO' SUL NIDO DEL CUCULO.
2) Per chi ha visto LA MORTE CORRE SUL FIUME, il reverendo harry powell interpretato da robert mitchum.
3) eve harrington ( eva contro eva)
su baby jane e bette davis quoto con piacere

CyberLuke ha detto...

L'infermiera Mildred... come ho potuto dimenticarla?...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...