giovedì 27 gennaio 2011

Del blu-ray e di come va.

Che abbia abbracciato il nuovo standard video lo sapete già da qualche tempo.
Quello che posso dirvi di nuovo, dopo qualche settimana di visione sul nuovo televisore, è:
- la differenza di definizione tra un blu-ray e un dvd è percepibile, anche se questo è strettamente dipendente da alcuni fattori per nulla scontati, primo dei quali la bontà del riversamento sul nuovo supporto. Un film codificato su un blu-ray non è necessariamente superiore al suo corrispettivo in dvd, ma fortunatamente la maggioranza dei titoli ci ha guadagnato in dettaglio, brillantezza, contrasto. Se volete un consiglio, prima di procedere all'acquisto di un titolo cercate su qualche forum il parere di chi l'ha già visionato. Potrebbe non valere la spesa.
- i prezzi si stanno finalmente livellando. Il blu-ray non è un oggetto di lusso, e la politica dei prezzi sta ricalcando esattamente quella seguita dai DVD: la maggior parte dei titoli si trovano a più di venti euro, ma moltissimi sono prezzati diciassette, tredici, dieci e anche sette euro. Bisogna solo avere la pazienza di cercare tra le varie offerte di megastore, ipermercati e persino qualche punto Blockbuster. Non fermatevi al primo prezzo che trovate, e, se ne avete la possibilità, comprate su Amazon.it. Offre una quantità smodata di titoli offerti a prezzi concorrenziali e ve li spediscono in pochi giorni.

- alcuni film non li ricomprerò mai in blu-ray. Siate selettivi anche voi, e non gettate indiscriminatamente alle ortiche la vostra collezione di DVD. Scommetto che sui vostri scaffali avete un gran quantità di titoli acquistati a prezzo stracciato, regalati, allegati a una rivista, o anche duplicati. Film che magari non rivedrete neanche, ma che vi costerebbe più fatica buttarli che tenerli. È ovvio che in questi casi non vale la pena spendere neanche i dieci euro al quale potrebbe venirvi offerta la versione blu-ray. Spendete per i film che amate davvero: ne sarete infinitamente più appagati da qualsiasi offerta speciale possano proporvi.
- i blu-ray sono – per ora – parecchio meno versatili di un DVD. Un DVD potete copiarlo per un amico, vederlo sul vostro computer, sul portatile a letto, in treno, in bagno o in qualsiasi altro posto dove potete portarvi il laptop. Potete abbastanza facilmente estrarne tracce audio, ripparlo completamente o parzialmente sul vostro hard disk, metterlo sull'iPad, sull'iPod, sull'iPhone, su YouTube, dove volete.
Con i blu-ray tutto questo non è possibile, o meglio lo è... ma dovrete sbattervi di più. La stragrande maggioranza dei computer attualmente in commercio non dispone di un lettore blu-ray integrato, e Apple ha più volte dichiarato che non implementerà nel prossimo futuro questa tecnologia (decisione principalmente dovuta a un'odiosa quanto comprensibile politica di protezionismo per il suo iTunes Store), quindi – oggi come oggi – verosimilmente l'unico posto dove potete infilare il vostro dischetto è il vostro player domestico o la vostra Playstation 3.

Naturalmente, esistono già soluzioni software (per PC uno dei più acclamati è Blu-Ray Disc Ripper e per Mac, tra gli altri, questo) e hardware (masterizzatori blu-ray esterni sono in vendita a meno di cento euro); così come hanno fatto la loro comparsa sul mercato i primi lettori portatili compatibili col nuovo standard.
Resta il fatto che, se volete fare col vostro blu-ray tutte quelle cose che facevate fino a ieri col vostro DVD, dovrete attrezzarvi e tirare fuori altri quattrini.
Il mio consiglio? Prima di gettare via/regalare/rivendere il vostro DVD che avete appena ricomprato in blu-ray, rippatelo sul vostro PC/Mac e mettetelo da parte. Potreste decidere di comprare un disco esterno da qualche centinaio di gigabyte solo per stoccare i film o le serie televisive, e in futuro rallegrarvi di aver compiuto questa scelta.

Per concludere, una veloce panoramica fotografica sui miei ultimi acquisti nel nuovo formato, che, se volete, potete prendere come consigli qualora decideste di fare anche voi il salto.

2001: odissea nello Spazio.
Il cinema nella sua accezione più pura (e estrema). Dovete semplicemente avere questo film. E la buona notizia è che, pur essendo vecchio di oltre quarant'anni, la qualità del riversamento è superlativa. Lo trovate facilmente in edizione economica.

Batman Anthology
Dovreste trovare il cofanetto dei primi due film di Burton e gli altri due di Schumacher a un prezzo onesto più o meno dappertutto. Se siete fan dell'uomo pipistrello, è una spesa obbligata. Il riversamento è ottimo sui primi due film, meno sugli altri. Ma sono anche – artisticamente parlando – i peggio riusciti, diciamolo.

Batman Begins e The Dark Knight
Il nuovo corso di Batman nella rilettura di Christopher Nolan, che lo ha spogliato sia dei connotati gotici di Tim Burton che di quelli fumettistici di Schumacher. Se Begins gode di un'ottima qualità video, The Dark Knight è addirittura un punto di riferimento.
Anche questi due dovreste trovarli in un cofanetto del tutto abbordabile.

Cloverfield
Uno dei migliori e più intelligenti prodotti della neo-ondata di mockumentary dogma.
Girato in digitale, il riversamento è invariabilmente ottimo. Dovreste trovarlo da Blockbuster intorno i dieci euro.

Gattaca
In una parola: affascinante. Gioca sulle differenze fra validi e in-validi, con un grandissimo Ethan Hawke che sogna lidi astrali ed emancipazioni sociali raggiungibili solo attraverso frodi "fiscali" e mutazioni psicofisiche.
Il video non è da riferimento (un po' di rumore di troppo) ma nel complesso la visione è gradevole ed appagante. Grande pulizia della traccia audio che restituisce musiche e dialoghi ottimi.

Il Gladiatore (20th anniversary edition)
Grazie a Maurizio per avermelo regalato. Ok, non l'ho ancora scartato dal cellophane perché non è che abbia mai scalpitato per vederlo (la mia sola esperienza è qualche frammento colto su Sky), ma lui mi ha detto che il riversamento è uno dei migliori mai compiuti, e io gli credo.
Me lo tengo per una serata di pioggia.

Matrix Trilogy
Se i due seguiti lasciavano a desiderare, basta il primo a riscattare l'intera trilogia. Una geniale commistione di generi e stili che non si è mai più ripetuta: John Woo, Bruce Lee, un po' di Bruckheimer's Touch, manga, Asimov e William Gibson. Ed effetti speciali che azzerano qualsiasi cosa si fosse vista prima del 1999.
La qualità video è sbalorditiva. Nel cofanetto trovate anche Animatrix, la raccolta dei corti d'animazione ispirati alla saga, più un quinto disco di soli documentari. Su Amazon.it a trenta euro.

Robocop Trilogy
Solo per appassionati. E io lo sono. Il primo Robocop, firmato Paul Verhoeven, era un film duro, vertiginoso ed ambizioso. Ed era la storia di una resurrezione. I due seguiti sono più fracassoni ma, se vi lasciate prendere dalla giostra, divertono. La qualità video non offre purtroppo scarti molto rilevanti rispetto all'edizione in DVD, mentre la qualità audio è discreta. Attenzione: l'edizione in blu ray non offre contenuti speciali come quelli offerti dal dvd, quindi vi consiglio di tenervi stretti questi ultimi, se già li possedete.

Terminator 2 - Il giorno del giudizio
Uno dei rarissimi casi in cui un sequel è buono almeno quanto l'originale. Dentro c'è tutto il virtuosismo di Cameron, una sceneggiatura solida e spettacolarità a non finire. Assolutamente competitivo anche dopo vent'anni.
Il livello di dettaglio è ottimo, i colori sono buoni ma c'è qualche problema di solarizzazione nelle scene buie e un po' di grana qua e là. Il vero problema è la traccia audio italiana, piatta, opaca, spesso non intelleggibile e sempre in distorsione durante le scene di azione. Almeno è il doppiaggio originale.
Il disco include la versione estesa con circa 16 minuti in più di scene non doppiate ma sottotitolate.

The Transporter
Va bene, è una coattata unica, anche se porta la firma di Besson come produttore. Lo so. State zitti. Ma costava poco e dà tutto quello che promette: ennesima rilettura dell'eroe solo contro tutto e tutti, sequenze d'azione al limite della credibilità ma coreografate alla stragrande, una bella in pericolo legata per metà del film, automobili che sfrecciano contromano ed esplodono come mortaretti a capodanno... ma che volete di più?
Peccato la traccia audio, appena passabile.

Ultraviolet
Una trama risibile e stravista, caratterizzazioni dei personaggi inesistenti, interminabili combattimenti propinati in un'estetica a cavallo tra una sessione sparatutto alla Playstation e uno spot pubblicitario anni novanta. Ma, nonostante questo, Ultraviolet incarna la natura più pura di quello che dovrebbe essere il cinema, o perlomeno un certo genere di cinema: immagini e movimento.
Il riversamento è cristallino: sembra di guardare attraverso una finestra. Audio senza infamia e senza lode.

Angeli e Demoni

Tanto mi aveva annoiato il Codice Da Vinci, tanto mi ha divertito il nuovo capitolo delle avventure del professor Langdom, unico vero Martin Mystere del grande schermo.
Ron Howard, grazie anche ad un cast azzeccato, trova la giusta alchimia mescolando realtà storica e fantasia, luoghi turistici mirabilmente ripresi o ricostruiti in studio. Se quella che ho visto non era Piazza San Pietro (e non lo era), io ci sono cascato in pieno. E spassandomela alla grande.
A livello video nessun problema (immagini sempre nitide e ben definite, sia in esterni che in interni). Anche l'audio è ottimo, dialoghi sempre ben comprensibili e accompagnati da ottimi effetti sonori.

17 commenti:

Christian ha detto...

Negli Stati Uniti, cioè nel luogo in cui la transizione da DVD a Blu-Ray dovrebbe essere più avanti che ovunque, la penetrazione di lettori Blu-Ray (Playstation 3 esclusa) è ancora lenta. Segno che in pochi comprano lettori e in pochi desiderano farlo.

Questo ormai lo hanno capito anche case di produzione come Sony, Paramount, News Corp (cioè 20th Century Fox) e Universal che si sono unite per continuare a produrre i DVD di vecchio tipo in maniera centralizzata, così da risparmiare sulle spese di costruzione senza mollare il vecchio e redditizio formato.
Vedremo, poi, come si evolverà la storia...

Angel-A ha detto...

In effetti il non poter guardare un film in blu-ray dove mi pare (anch'io ho l'abitudine di vedermi i DVD a letto sul portatile) è una bella scomodità.
Ma è possibile inserire un lettore blu ray in un portatile? Se si quanto costa? ^___^

Gloutchov ha detto...

Ultraviolet no... quello no... no, no, no! ^_^

Masterizzatori blu-ray esterni a 100euro? Lo sto cercando da parecchio ma a Bologna non ne ho visti. Forse online... hai qualche riferimento da cui partire x la caccia? ^_^

Marcus ha detto...

x Angel-a: in teoria sì puoi farlo, ma non ti costa poco, ti consiglio di farlo solo se se hai anche una scheda video con uscita hdmi in questo modo puoi sfruttare a pieno la qualità dell'alta definizione.

CyberLuke ha detto...

@Christian: in effetti, è così: parecchi fattori stanno concorrendo a rallentare la diffusione del nuovo standard, uno dei quali è l'obbligato acquisto di un televisore nuovo, cosa che, quando si passò dal VHS al DVD, non era richiesto (i primi plasma si affacciavano sul mercato, ma avevano costi proibitivi).
Inoltre, IMHO tra non moltissimo inizierà a farsi sentier anche la concorrenza "immateriale". L’emergere di nuovi modi di noleggiare o comprare film in rete da negozi come iTunes, Amazon VOD o Netflix forse (FORSE) convincerà che il formato del futuro è il non-formato, cioè il file.

@Gloutchov: lo so, lo so. Ma la pancia della Jovovich in alta definizione da sola vale la spesa.

isdc ha detto...

Cloverfield!

Film che, appena finita la visione porta ad un inevitabile meh di sconforto.
Tuttavia, se si ha avuto l'ardire di leggere e vedere il materiale collaterale similviralmarketing, allora l'opera ha davvero un significato importante nella storia del Cinema (forse il primo film 2.0).

Da anni si mormora di un sequel/prequel...

claudia ha detto...

GATTACA: gran gran gran bel film, con ottimi interpreti e una bella storia un po' claustrofobica,
ANGELI E DEMONI : Dio Mio Luke, proprio non capisco come possa averti affascinato, a parte le ottime vedute di Roma. Personaggi macchiettisti e mai credibili, storia altamente inverosibile, alcune scene francamente improbabili (il prete dentro la fontana di piazza navona..uh x carita'!)

Anonimo ha detto...

Davvero riesci a tenere "2001" accanto a "The Transporter" e a "Ultraviolet"??? :D
E poi: cosa ne hai fatto delle rispettive versioni in DVD?
Così, per curiosità. ;)

LUIGI BICCO ha detto...

Purtroppo casa Apple non accetterà mai di montare lettori blu-ray sulle proprie macchine, visto che sono prodotti di proprietà della Sony, sua acerrima rivale da sempre.
Anche se ultimamente, qualcuna a Cupertino sembra essersi accorto che la situazione potrebbe andare solo a loro discapito.

Personalmente non sono ancora passato al blu-ray. Mi ci vorrebbe una spesa ingente, tra televisore hd (senza il quale è inutile un blu-ray) e un valido lettore.

E poi sono affezionato alla mia vecchia raccolta in dvd. Ho ancora in mente quante lacrime versò mio padre quando la sua raccolta in betamax divenne pressochè obsoleta :)

Bei titoli, comunque. Apprezzo soprattutto 2001 e il grandissimo Gattaca.

Lorenzo ha detto...

sono daccordo, il formato del futuro è il non-formato... infatti il mio prossimo acquisto penso che sarà un HD multimediale che legge i filmati in .mkv e una volta pieno, un HD esterno!basta lettori e pile di DVD (o Blu-Ray) anche se mi mancherà un po' l'"oggetto", il packaging, da mettere in bella mostra sullo scaffale! :D

CyberLuke ha detto...

Cloverfield è compiuto così com'è. Non ha bisogno di sequel o prequel. Spero, piuttosto, che Super 8 sia all'altezza delle aspettative. ;)

@Claudia: ho detto che mi ha divertito, mica che è da Oscar. ;) E poi, Tom Hanks mi è simpatico. It's only a movie! :D

@Anonimo: il fatto è che il valore di un dvd usato è praticamente zero. Blockbuster te li paga un euro, due quando va bene. Allora li regalo. Dopo averli rippati, ovviamente. ;)

@Luigi: Apple ha il suo iTunes Store, forse i film non venderanno quanto gli mp3, ma chissà. Quel che è certo è che non incoraggerà l'uso del Blu-ray sulle sue macchine. Scelta per alcuni anacronistica, per altri ancora un passo avanti agli altri. Non so.
Passare al nuovo standard richiede un minimo di 100 euro per il player, più altri 3-400 per un televisore hd di medie dimensioni. Niente che mandi sul lastrico, ma per molti una spesa che può essere rimandata.

@Lorenzo: credo che siamo l'ultima generazione legata emotivamente al materico.
Dopo gli mp3 che hanno spazzato via il cd, gli ebook che vogliono essere un'alternativa pratica ai libri, ora ci si chiede di rinunciare ai film allineati sui nostri scaffali: a noi costa qualcosa, ma forse per i nostri figli non sarà così.

Zerosum ha detto...

"The Transporter" è peggio che coatto, è una truzzata da manuale! :D
Però ogni volta che lo passano in tv me lo vedo...
Sono d'accordo con te, è divertente e mantiene le promesse che fa; la sceneggiatura andava bene al massimo per un mediometraggio. Rimane il fatto che il primo inseguimento è pazzesco e mai visto.
Cmq, sì, lo terrei un po' defilato e staccato dagli altri film che hai!

La trilogia di Matrix poteva essere epocale, ma i fratellini evidentemente si sono svenduti per i soldi (parecchi soldi), ed è andata così... dei Batman, invece, non sono mai stato un fan.

Un consiglio per gli acquisti: la quadrilogia di Alien, vale davvero la spesa! ;)

Leonardo ha detto...

"il Gladiatore" è uno dei primi blu-ray che mi sono regalato, non aspettare una sera di pioggia per vederlo... ;)
Oltre ad avere una qualità audio e video incredibile, ha una quantità di extra pazzesca, documentari di ogni tipo, approfondimenti sulla lotta dei gladiatori, la musica e gli effetti sonori, una montagna di gallerie fotografiche, opzioni multiangolo, storyboard, 25 minuti di scene tagliate, 2 trailer e 20 spot televisivi...
Dammi retta, mettilo su stasera stessa!

Leo

Fra ha detto...

Il Gladiatore è un film bellissimo, guardalo (e te lo dice una che odia i film del genere, di solito).
Per il resto, io ho appena iniziato a comprare DVD come una pazza e non credo che passerò al blu ray tanto presto, anche perché se ho un televisore schifoso, che me ne faccio di film in alta qualità...?! :)

CyberLuke ha detto...

@Gloutchov: questo LG costa 109 euro.

Nicla ha detto...

Gattaca è una perla. ^___^

I due Matrix postumi sono indegni!!

Pensare che addirittura stanno programmando di fare un altro sequel...


...non ci si può credere!!

Nicla ha detto...

ps per me il Blue Ray è inutile...
e lo dice una che finchè ha potuto è andata avanti con il VHS (ho tutt'ora la mia completa collezione di film originali e registrati - occupa una marea di spazio ma non riesco a separarmene)...anche se il dvd è comodissimo per rivedere le scene andare avanti e dietro con i capitoli e soprattutto per i contenuti extra (anche se spesso sono molto carenti!).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...