giovedì 3 febbraio 2011

L'erba del vicino.

Nel mondo civilizzato è uscito già da un pezzo Black Swan, ultima fatica di Darren Aronofsky (L'albero della vita, Requiem for a dream, Pi Greco il teorema del delirio, eccetera), e con esso tutta una serie di (splendidi) poster promozionali:Questo, invece, è il poster italiano:Ora, due sono le cose.
O il distributore nostrano dice: "Questa roba è troppo raffinata per il pubblico italiano, la gente non la capisce, mettiamoci il faccione di Natalie Portman che acchiappa di più", o è la Fox USA a dire "Il nostro materiale promozionale è troppo raffinato per il pubblico italiano, non lo capirebbero, metteteci un primo piano di Natalie Portman che forse incentiva maggiormente il pubblico".
Delle due, non so qual è la più deprimente.

21 commenti:

Antonella ha detto...

Secondo me... non la capisce neanche il distributore nostrano, convinto che come lui, anche il pubblico italiano tutto sia tarato in ugual modo.
Tuttavia ci ha pensato Jim Carrey a regalarci una bella parodia dissacrante XD
http://www.youtube.com/watch?v=reraMHOIQ1k

Maui ha detto...

Da noi non poteva uscire a dicembre perché bisognava lasciare spazio ai cinepanettoni.
E poi, quelle locandine, così grafiche, ma cos'è? Una mostra? Un nuovo negozio di svaroschi? C'è un balletto in città?
No, daì, meglio così, c'è la Portman, fighetta, ma cos'ha sulla faccia? Boh, sarà il manifesto strappato

Larsen ha detto...

il primo non mi piace, uno degli altri invece e' una copia sputata del logo dei ribelli di starwars! :D

quanto alla tua domanda... temo che sia "la seconda" la risposta giusta.

e non lo fanno solo sui film, ma anche sui libri (come mi pare avessi avuto gia' modo di dire).

da (quasi ex) addetto del settore, la cosa non puo' che intristirmi.

Uapa ha detto...

Capperi, io non sono un'esperta in queste cose, ma in effetti le foto parlano da sé... E alla fine anche io mi sono chiesta: Uhm... Perché? :-S

BlackBox ha detto...

Perché?... forse per i motivi scritti da Cyber... il pubblico italiano un po' è proprio così, un po' come lo descrive Maui, frettoloso, superficiale, e sicuramente ineducato a un minimo di cultura grafica o visuale, ai simbolismi... dev'essere tutto immediato, gridato, e se ci sono attori di grido nel film l'imperativo è schiaffare i primi piani belli grossi sul manifesto, anche se ci sarebbe altro da mostrare, è così, e come dice Larsen non accade solo in questo settore.

Matteo ha detto...

No per me la risposta giusta è la prima, sono i distributori che decidono. Certo Fox Italia avallerà la decisione...

Bello quello futurista :)

Taka ha detto...

wow, mi sono messo a scorrere velocemente il post per guardare i vari poster e mi dico: "belli..."
poi arrivo all'ultimo e penso: "ma questo è bruttino, che cavolo ce l'ha messo a fare?!?"

poi ho letto la didascalia... XD

Anonimo ha detto...

cito :
Nel mondo civilizzato è uscito già da un pezzo

....GIUSTO !..., anche le nazioni del 4° mondo hanno preso le distanze dal nostro (?) Bel Paese (??)....

come biasimarle ...
purtroppo non ci è dato scegliere dove poter nascere . purtroppo.

Beppe

LUIGI BICCO ha detto...

Ettepareva!
E non avevo mica dubbi. In Italia dobbiamo imboccare tutto col cucchiaino perchè "altrimenti la gente mica capisce".

Comunque credo che la decisione finale di quale locandina utilizzare tocchi al distributore italiano, a meno che non arrivino disposizioni ben precise (come accaduto con Avatar, credo).

Dama Arwen ha detto...

il secondo e il qunto mi fanno letteralmente impazzire *_*

Non ho altro da aggiungere a quanto già detto nei commenti e da Cyber…
Ovvio che poi scatta sempre il "gioco" di rifar(si) le locandine e/o le copertine dei DVD da soli...

CyberLuke ha detto...

Uhei Damina.
A proposito di rifarsi le copertine... le mie cover su questo forum le avevi già viste?

Lorenzo ha detto...

penso la seconda che hai detto ma forse è anche come dice antonella, colpa del distributore!
Le ultime 4 sono bellissime, hai fatto caso a quella del film di woody allen?

http://stanzedicinema.files.wordpress.com/2010/12/incontrerai-luomo-dei-tuoi-sogni.jpg

a me è piaciuta, il film non l'ho ancora visto, ma la locandina si faceva notare!

CyberLuke ha detto...

@Lorenzo: come non notarlo.
Il film, considerata la mia allergia ad Allen, non credo lo vedrò mai.

Simone ha detto...

Ma solo io penso che esportare le locandine fighe costava più soldi (tipo che il grafico viene pagato di più se i suoi lavori vanno anche all'estero) e visto che il nostro mercato rende di meno il distributore se ne è fregato?

Poi "loro" (i tizi che lavorano con la roba creativa) non credo che vedano alcuna differenza: questo si vende lì, quell'altro si vende qui. Sono "belle" uguale.

Simone

Francesco Sternativo ha detto...

il terzo, il quarto ed il sesto sono favolosi.

CyberLuke ha detto...

@Simone: in realtà, il grafico che lavora per Fox sta a stipendio e se ne frega. In genere, prepara un unico file con un livello a parte per i testi nelle varie lingue o che comunque può essere adattato per i diversi paesi in cui verrà distribuito il film.
Inoltre, alcuni Paesi hanno leggi o vincoli culturali, politici e religiosi che possono portare a piccole (ma anche grandi) modifiche sui layout dei manifesti.

@Francesco: anche il terzo è il mio preferito.

elgraeco ha detto...

Il poster italiano fa veramente schifo.
Sui motivi, ho smesso di interrogarmi. Come d'altro canto sul doppiaggio.

Il terzo è spettacolare.

Valerio ha detto...

Sapete quale è la cosa che mi preoccupa di più?
E' che forse hanno ragione.
Leggo un giornale, guardo un cartellone, apro un pieghevole, visito un sito, sento quello che chiede un cliente e penso: "no, effettivamente non si possono rieducare dopo 20 anni".
Accarezzo sempre di più l'idea della panineria.

Nicla ha detto...

Come al solito.

Non ci sono parole!!


Ma il film l'hai visto? Come è??

Fra ha detto...

quarto e quinto per me i più belli :)) ad una prima occhiata quello italiano non mi era sembrato così brutto, poi, dopo essermi soffermata su quelli americani, ho cambiato idea...
non ho visto il film e non ho idea di che cosa tratti.
ps anche la locandina del film di woody allen è bella :)

marina ha detto...

Effettivamente il manifesto italiano è sciapo e banale, al confronto degli altri. Qualcuno è più bello, qualcuno è più stile Escher, qualcuno è più "facile", ma quanto spirito in più che hanno!
Che tristezza...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...