lunedì 7 marzo 2011

Forse.

Sarà stato due settimane fa, mi pare.
Era sera. Ero solo in casa.
Avevo messo su Radiazioni BX: distruzione uomo, un filmone anni cinquanta in bianco e nero dove un tizio rimpicciolisce giorno per giorno, non si sa perché, forse una nube radioattiva, chissà.
Ma io, viziato dai montaggi frenetici degli anni novanta e duemila, dopo una mezz'oretta stavo rischiando l'abbiocco. E ho cambiato canale. Sono finito come un pollo dentro Il Grande Fratello.
Era la sera dell'eliminazione di Matteo, o forse era Massimo, o Piero, non ricordo. Fatto sta che lui, una volta arrivato nello studio con la Ventura e i parenti e tutta una marea di figuranti, ha incontrato gli altri eliminati del Grande Fratello e ha detto una cosa incredibile: "Siete diventati tutti bellissimi".
Io li ho guardati bene e ho visto questa galleria di mostri televisivi, passati sotto le mani di parrucchieri, stylist, truccatori, psicologi, autori, registi.
E ho avuto paura.
Mi sono alzato di corsa. Sono andato allo specchio.
E da lontano, nella penombra del bagno, ho visto la mia faccia.
Ma non era la mia faccia. Era la faccia di Norma Silvestri del Grande Fratello.
E io urlavo, urlavo e mi toccavo la faccia, ma non veniva fuori niente.
Non avevo più le mani. Non avevo neanche più fiato. Giuro.
Dieci secondi di terrore. Finché è squillato l'iPhone.
Non era nessuno, però mi sono svegliato.
Ero ancora sul mio film, e il protagonista era ormai più piccolo di un topolino, e il gatto di casa gli dava la caccia.
Mi sono imposto di restare sveglio fino alla fine, ma prima ancora che il poveretto diventasse piccolo come un insetto e il suo nuovo nemico fosse un ragno domestico (ai suoi occhi grosso come un SUV) mi sono addormentato di nuovo.
Ho sognato che arrivavano i marziani.
E in questo sogno ho subito realizzato una cosa importante: i marziani sono come noi, però verdi.
E anche loro hanno dei grafici, tra loro. Perciò io coi marziani mi sono messo al lavoro su un progetto, una campagna pubblicitaria per una nuova bevanda energetica.
Il problema era che loro erano un team e io ero da solo. Cioè, non era neanche questo il problema.
A parte che i designer e i pubblicitari marziani praticamente non possono mentire su nulla, il che rende i loro annunci sostanzialmente diversi dai nostri, i marziani sono talmente veloci che mentre io ero ancora a scarabocchiare idee su un foglio, loro già stavano impaginando il definitivo su InDesign (che loro conoscono molto bene, a differenza di me). E io mi sono trovato da solo a concludere un annuncio con solo pochi minuti dalla scadenza. Un incubo.
C'era sul monitor del mio Mac un gigantesco countdown inquietante come quello del bunker di Lost e mancavano pochi secondi e io stavo ancora cercando di raccapezzarmi con le millemila palette di InDesign, quando è suonato ancora l'iPhone.
Mi sono svegliato. E al telefono non c'era nessuno. Forse era un marziano.
Il film stava finendo.
E il protagonista aveva appena capito che il processo di rimpicciolimento non si sarebbe più fermato, e si sarebbe rimpicciolito a tal punto da perdersi nell'infinitamente piccolo.

13 commenti:

Ariano Geta ha detto...

Se avessi io dei sogni così creativi... ;-)
P.S.: te l'ho già detto, dovresti provare a scrivere un libro completo.

Gloutchov ha detto...

Oddio... i tuoi sogni fanno concorrenza ai miei. Ora però ti devi preoccupare che i Marziani creativi ti rubino il lavoro! :D

Fra ha detto...

Quoto Ariano! :)
Mi piace molto anche l'immagine, ma il Grande Fratello io non potrei guardarlo nemmeno in sogno! :)

laFra ha detto...

contatto, grazie - haha

elgraeco ha detto...

Cioè? Ha vinto il GF? Nooooo!

:)

Lory84 ha detto...

Che incubi creativi che hai...
continua a raccontarceli...

BlackBox ha detto...

Anch'io vorrei fare sogni così.
O forse magari pensandoci bene no...
Cmq i tuoi aspetto che li raccogli in un volume e prometto che te lo compro anzi vengo pure a farmi firmare la mia copia! :-D

LUIGI BICCO ha detto...

Locandina
S-T-U-P-E-N-D-A!!!

Taka ha detto...

ho capito che era un sogno quando hai detto che ci stava la ventura al grande fratello. :p

Yeeshaval ha detto...

Mitico.

Larsen ha detto...

luca, scolta, non devi sentirti vecchio per questo, ma devi andarci piano con la peperonata e lo stufato di cinghiale a cena.

lo dico per te, per la tua salute mentale :D

dandia ha detto...

Secondo me quando ti metti a guardare la tv dopo aver mangiato lo stufato di cinghiale devi spegnere l'iPhone, così puoi arrivare in fondo alla storia senza interruzioni. E magari puoi anche scoprire l'anello mancante che collega Norma Silvestri ai marziani.

Uapa ha detto...

Non so cosa faccia più paura, se il Grande Fratello o il tizio del film che diventa così piccolo da sparire nell'infinitamente piccolo XD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...