mercoledì 23 marzo 2011

Giuro, non è uno scherzo.


Queste Camel Balls sono in vendita in un negozio di dolciumi in un centro commerciale di Roma.

Ho dovuto fotografarle perché non ci credevo neppure io.
Cioè, va bene tutto.
Ma... palle di cammello??


E guardate la faccia soddisfatta del cammello.

24 commenti:

Ariano Geta ha detto...

:-D
Incredibile cosa riesce a fare la creatività, mescolata all'istinto pubblicitario e a un po' di cattivo gusto.
Comunque, visto che siamo in tema, lo conosci il Kanamara Matsuri, ovvero una festa popolare che si svolge in una piccola città giapponese in ricordo di un'antica leggenda?
Se vuoi informarti e vedere alcune (sconvolgenti) foto, puoi dara un'occhiata qui...
http://babibubebo.com/2008/04/07/kanamara-matsuri-festival-of-the-steel-phallus/

Ettone ha detto...

Ammettilo: l'hai curata tu questa nuova linea...

Uapa ha detto...

Sono basita °O°'

OniceDesign ha detto...

Ahahaha! Ma come si fa? :D

elgraeco ha detto...

La chiusa è da Oscar:

"E guardate la faccia soddisfatta del cammello."

ahahahahah LOL

Izzy ha detto...

Cos'è? Un modo per abituare i bambini a "mangiare sperma"? Non dico di essere puritani o che, ma c'è un limite. Il prossimo prodotto cosa sarà? Lecca Lecca Pene di Babbo?
***
Naaa, non ci credo la foto sia vera. Un pesce d'aprile in anticipo. In caso contrario, ti pregerei di fare presente chi di dovere di tale schifezza (associazione consumatori?). Capisco che voi creativi veneriate la libertà d'espressione, ma...

Anonimo ha detto...

Noto leggendo la scritta riportata proprio in mezzo alla gambe del cammello: LIQUID FILLED!!
Immagino mentalmente il ripieno liquoroso e umidiccio della gomme che mi scende in gola. :-S

LUIGI BICCO ha detto...

Interessante.
Faranno bene alla pelle?

barbara ha detto...

Non ho parole... O____o

Redemption ha detto...

Dopo aver visto queste caramelle, chi non vorrebbe succhiare delle palle di cammello?
Le caramelle più oltraggiose che esistono,che poi a pensarci bene, c’è del sangue dentro le palle, quindi, oddio, ma che schifo, mi sto accorgendo mentre scrivo che è anche peggio di quello che potevo immaginare prima… Adesso non voglio più succhiare delle palle di cammello .

Matteo ha detto...

Fanno veramente schifo, e cmq non sono uno scherzo purtroppo... Ma poi io mi immagino l'illustratore che ha dovuto fare quel disegno... bah

BlackBox ha detto...

Anch’io le avevo viste in un bar qualche tempo fa!
Ero sconvolta! :)

Maura ha detto...

Quando ho visto il tuo post di stamattina, anch'io ho pensato: è uno scherzo di Cyber con Photoshop.
E invece, facendo una ricerchina, ho scoperto che sono prodotte dalla ditta spagnola Fini, che ha una linea di chewing gum giganti (palle da tennis, e uova di dinosauro nel catalogo della consorziata brasiliana).

Hanno anche, spiega una pagina, “valori nutrizionali”: mezza unità contiene 11 kcalorie, l’1% di una dieta quotidiana di 2000 kcalorie. Ma forse è solo una questione di packaging, perché sul sito le palle non si trovano, mentre le Destroyer Bubble Gum hanno con quelle un aspetto e una descrizione molto somiglianti. Un cambio di nome in corsa?

C'è persino un video “istituzionale” che riporta dati impressionanti sulla produzione dell’impresa spagnola, che distribuisce il suo prodotto in più di 80 paesi. Che cosa si mettono in bocca i ragazzi, e quanto? E chi ha avuto il coraggio di provare i testicoli di dromedario?....

Nussy ha detto...

Dopo le celeberrime (e peraltro buonissime) Mozartkugeln (palle di Mozart), non potevano mancare le palle di cammello... Di chi dovremo mangiare le palle domani?

Christian ha detto...

Ma porc...

E poi, se controllate bene, sotto quel cammello così sorridente e mmiccante c’è pure scritto “Liquid Filled“… che tradotto vuol dire “Riempite di liquido“… non ho parole!!!

Ora… non voglio fare il finto moralista, ma questo mi sembra un pelo oltre il limite della decenza… è ovvio che anche i cammelli hanno i testicoli, ma farne una caramella piena di liquido, senza nemmeno troppi giri di parole e disegni particolarmente chiari... boh...

Taka ha detto...

Mattè, è la stessa cosa che ho pensato io... >,<

CyberLuke ha detto...

Immagino il brief per l'illustratore: disegnaci un bel cammello, visto da terga, che guarda verso l'osservatore con espressione goduta. Mi raccomando, disegnare con abbondanza di dettagli una sacca scrotale pelosa..

Taka ha detto...

io comunque l'avrei fatto senza battere ciglio mi sa.
sono una sorta di prostituta del disegno: basta che mi paghi e ti disegno qualsiasi cosa. XD

erik ha detto...

anche a me è corso subito un brivido alla schiena al pensiero del ripieno liquido..

Dama Arwen ha detto...

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!

Intromat ha detto...

mamma mia -.-

però in spagna mangian le palle di toro quindi magari lì il mercato c'è ...


... certo che sarebbe da denuncia davvero una roba del genere ...
... mi venivano in mente una serie di altre considerazioni assai più trash ma mi autocensuro...

La firma cangiante ha detto...

Fa schifo! Non c'è altro da dire.

dandia ha detto...

Sì sì! Ci sono anche qui da noi. Quanto a cattivo gusto non ci facciamo mancare niente.
Non le ho assaggiate (nè intendo farlo) ma secondo me quelle di Mozart sono molto più buone.

Fra ha detto...

fanno "un pochetto" schifo! hai fatto bene a fotografarle, non ci avrei creduto! :))

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...