giovedì 28 luglio 2011

Agenda: cose da vedere.

La storia che il mondo è sempre più globalizzato e che quello che succede (Paese a caso) negli Stati Uniti il giorno stesso o al massimo quello dopo accade – o perlomeno si conosce e arriva – anche qui, è (ancora)... una storia.
Ma io sono fiducioso, e voglio credere che un giorno il gap si azzererà per davvero, e potremo godere delle opere letterarie, televisive, musicali e cinematografiche in contemporanea con gli altri confratelli del nostro pianetino blu, non importa dove il Fato vi abbia fatto nascere.
Nel frattempo, nessuno si stupisca, per favore, di bizzarri fenomeni quali la pirateria, esecrabile reato perseguito come una forma di terrorismo .
Io? Io resisto ancora e aspetto paziente che nelle nostrane sale, a Muccino e Neri Parenti piacendo (che vanno a cena coi maggiori distributori italiani), arrivi ciò che ad altri è già stato servito, e magari inizia a comparire in home video.
In ordine sparso, eccovi la mia agenda d'autunno.


Cowboy & Aliens
Uscita nel mondo civilizzato: 29 luglio
Uscita in Italia: 14 ottobre

Questa inedita commistione di generi (western e fantascienza, e che nessuno osi citare quella zozzeria di Wild Wild West di cui per fortuna tutti si sono dimenticati) può sembrare, in effetti, la Cazzata del Secolo.
Ma (vado ad elencare) è sceneggiata da Alex Kurtzman, Roberto Orci e Damon Lindelof, rispettivamente autori di Fringe e di Lost. La regia è di Jon Favreau, che ha firmato i due Iron Man, e nel cast c'è un bel po' di gente che mi piace, come Daniel Craig, Olivia Wilde, Harrison Ford e Sam Rockwell. Produttore esecutivo? Indovinate.
La storia? Direi che il titolo dice tutto. Al di là delle premesse e dai nomi in gioco (anche se la Wilde nel trailer è splendida e diversissima da come l'abbiamo vista in Tron Legacy), il progetto mi ispira parecchio. E ottobre è lontano.



L'alba del pianeta delle scimmie.
Uscita nel mondo civilizzato: 11 agosto
Uscita in Italia: 23 settembre

Non ho mai amato particolarmente la saga del Pianeta delle Scimmie. È vero che è parecchio che non le dò una bella rispolverata, ma al di là della bella idea di partenza ho sempre trovato lo svolgimento dei (troppi) film ad essa dedicati prevedibile e un po' ripetitivo. Perfino Burton, quando vi rimise sopra le mani nel 2001, non riuscì che a tirane fuori uno scialbo remake che è tuttora uno dei passi più deboli della sua carriera.
Questo L'alba del pianeta delle scimmie non è un remake, ma un reboot/prequel, che riporta la storia ai giorni nostri e agli esperimenti dello scienziato Will Rodman (James Franco) in cerca di una cura per l’alzheimer e che invece causa un'evoluzione accelerata dei primati, scatenando una guerra tra il genere umano e le scimmie... quest’ultime guidate da uno scimpanzé evoluto di nome Caesar.
Che posso dire? Il trailer sembra buono, ma ho perso il conto dei trailer ingannevoli che pompavano due ore di nulla.
Incrocio le dita.



Real Steel
Uscita nel mondo civilizzato: 7 ottobre
Uscita in Italia: 25 novembre

Acciaio (Steel) è un racconto del 1956 di Richard Matheson, che io lessi secoli fa su una antologia della gloriosa Editrice Nord. Era uno dei racconti più belli, e non lo dimenticai mai completamente.
Raccontava di Kelly, un ex-campione di pugilato, che, dopo che il veto ai combattimenti tra esseri umani è sull'orlo della povertà.: gli incontri si tengono ormai solo tra pugili-robot umanoidi. Kelly riesce per miracolo ad organizzare un match tra Battling Maxo – il suo vecchio androide da combattimento – contro uno di nuova generazione, ma durante un test Maxo si danneggia irreparabilmente. Disperato, Kelly decide di disputare lui stesso l'incontro, confidando che nessuno si accorgerà della sostituzione col robot, dato che il pubblico è abituato ad androidi che simulano comportamenti umani (come perdere sangue finto).
Non voglio neanche sapere quali modifiche sono state apportate allo splendido racconto per portarlo sullo schermo... tanto, ci vado lo stesso.
Kelly è Hugh "Wolverine" Jackman. Naturalmente, Hollywood ha trovato anche una parte per un ragazzino (Dakota Goyo) e la bellona da schiaffare in cartellone (Evangeline "Lost" Lilly).
La regia è di Shawn Levy (Una notte al museo 1 e 2, Notte folle a Manhattan e Una scatenata Dozzina).



Super 8
Uscita nel mondo civilizzato: 10 giugno
Uscita in Italia: 30 settembre

L'hanno già visto tutti, tutti. Tranne noi, ché non siamo degni e ci arriverà oltre tre mesi dopo il resto del mondo. Che poi, vedremo se non ci eravamo persi 'sto granché, perché le prime recensioni lo definiscono un malriuscito amalgama tra l'immaginario favolistico spielbergiano e un J.J. Abrams sottotono e privo di guizzi... Abrams di cui mi sto ancora chiedendo se è un genio o solo un abile mestierante tutto fumo e poco arrosto.
In America sta andando bene, ma non benissimo. Se qualcuno che se lo è scaricato non me lo fa vedere prima di fine settembre, i miei dieci euro glieli dò... anche se il trailer inizia già a raccontare una storia meno intrigante del primo teaser trailer dello scorso febbraio.


Apollo 18
Uscita nel mondo civilizzato: 2 settembre
Uscita in Italia: sconosciuta

La storia ci racconta che l'ultima missione umana sulla Luna è stata quella di Apollo 17, lanciato nel dicembre 1972.
O no? Quello che il regista Gonzales Lopez-Gallego racconta in questo film dall'uscita tormentata da continui rimandi, è la storia dagli astronauti dell'Apollo 18, una missione segreta di cui la NASA ha sempre negato l'autenticità.
Perché non siamo più tornati sulla Luna? Per problemi di budget o per quello che è stato trovato sulla superficie lunare?
Fanta-horror-cospirativo, probabile cazzata ma che fai? Non ci vai?
Ci vai, ci vai.

9 commenti:

Gloutchov ha detto...

Li ho pure io in lista. ^^

Matteo Poropat ha detto...

Un autunno intenso di fantascienza che potrebbe far ben sperare.

Credo che quei titoli siano nelle liste più o meno di tutti gli appassionati.

Speriamo bene vah, che ormai non vado al cinema da non so quanto tempo.

Fumettista Esplosivo ha detto...

"Disperato, Kelly decide di disputare lui stesso l'incontro, confidando che nessuno si accorgerà della sostituzione col robot, dato che il pubblico è abituato ad androidi che simulano comportamenti umani (come perdere sangue finto)."

Ovvero:
"Homer, se non sai costruire un robot, sii tu un robot!"

Da una puntata dei Simpson in cui Homer prendeva parte ai combattimenti tra robot camuffato da robot!

CyberLuke ha detto...

I Simpson spessissimo citano (e con intelligenza) classici garndi e meno grandi del cinema, della televisione e della letteratura. :)
Non sapevo avessero tirato in ballo pure Matherson. :D

Ferruccio gianola ha detto...

I prime tre sono nei miei pensieri:-)

Angel-A ha detto...

Daniel Craig mi attizza un casino, quindi Cowboy vs Aliens lo vedrò di sicuro... ^________^
Super8 sono curiosa, e anche a Real Steel (beh, Jackman è sempre jackman) darò una chance.
Cmq, sì, è assurdo dover aspettare così tanto più degli altri per vedersi un film...

Simone ha detto...

Io sapevo che d'estate gli italiani non vanno al cinema, per cui i film interessanti li posticipano per non farli passare inosservati. O forse sono solo i doppiatori che vanno in ferie? E comunque 1 mese o 2 non è la fine del mondo!

Di quelli che hai citato vorrei vedere Apollo 18 (che non sara' niente di che temo). Gli altri non mi dicono nulla con particolare ribrezzo per il prequel delle scimmie.

Simone

Maura ha detto...

Angela, come sei "pelvica".
A me Craig non dice nulla... ma lasciatemi chiusa in una stanza con Hugh jackman. Diciamo... tutta l'estate? ;)

Ah, già. i film... credo che vedrò L'alba del pianeta delle scimmie, a me la vecchia serie a differenza di te, era piaciuta (e temevo che Burton fosse riuscito ad affossarla definitivamente).

LUIGI BICCO ha detto...

Uno sguardo a questi film, glielo darò anch'io. Tranne al nuovo pianeta delle scimmie, che di pianeti con le scimmie non ne posso proprio più. E a proposito di fantascienza, chissà che fine ha fatto il remake di Robocop di Darren Aronofsky...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...