sabato 13 agosto 2011

Godetevela.

L'estate, certamente.
Ché viene una volta l'anno, gli affanni non svaniscono ma, tra grigliate in giardino e gavettoni sulla spiaggia, si diluiscono in questo tempo senza tempo ricevuto in omaggio dal vostro Datore di Lavoro Preferito.
Godetevi la pioggia che diventa temporale e il panico semplice vertigine da volo low-cost per le Maldive.
Godetevi ciò che appaga il vostro senso estetico, pur se ridotto inevitabilmente a riflesso ormonale.
Godetevi le canzoni, che approfittando di questo nostro sbandamento passeggero diventano più sceme, ma adesive come nient'altro, necessarie come l'aria condizionata in camera e l'ombrellone in spiaggia.
Godetevi i bestseller, attenti a non affaticare troppo quello che di voi è rimasto dopo sette ore di selvaggia esposizione al sole.
Godetevi le repliche tv di qualunque cosa, e i cinema che se – non sono chiusi – vi propinano i fondi di magazzino della scorsa stagione americana.
Oppure, se vi rifiutate di lasciarvi ottundere i sensi in questa caverna dello spirito col bollino rosso e protezione 50 obbligatoria, se aborrite l'inibizione del vostro senso critico faticosamente costruito nel tempo, se l'intelligenza è la sola cosa che vi resta una volta pagati i conti, restate a vigilare.
Sulla vostra mente.
Io sono con voi.
In giro sballottato per l'Austria, ma con voi.
A presto.

5 commenti:

Ferruccio gianola ha detto...

chissà perché l'Austria mi fa venire in mente queste cose:

http://www.youtube.com/watch?v=XHz5k8ruSIs&feature=related

anche a me pice molto:-)

Fra ha detto...

Ciao!! Buon proseguimento di giro! Qui la vacanza è finita purtroppo... ma me la sono goduta!

Sauro ha detto...

Ma pensa! Quest'anno sono stato anch'io in Austria! Innsbruck per la precisione! Una vera goduria!

elgraeco ha detto...

Ciao, Luca!
Divertiti!

Fumettista Esplosivo ha detto...

Beato te!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...