lunedì 5 settembre 2011

I'm A Stranger Here Myself.

Originale 3087x2120 pixel.
Era qualcosa come dieci anni che non infilavo delle mie foto in una photoshoppata, il che potrebbe essere letto come che non sono più narciso come lo ero una volta ma adesso invece ho avuto un soprassalto di vanità, o che lo sono sempre stato e finora fingevo, o che mi sono ritrovato in un paio di vecchie istantanee che mi hanno suscitato un moto di malinconia e le ho infilate in un lavoro ancora più malinconico... non ha alcuna importanza.
Se questo I'm A Stranger Here Myself (cliccarci sopra per ingrandire) vi piace, ditelo.
Qua sotto, due particolari.

22 commenti:

Ariano Geta ha detto...

Lo trovo inquietante. E perfettamente riuscito, in rapporto al titolo. A volte mi chiedo chi sia la persona la persona all'interno del mio corpo così diverso da quello che avevo da bambino, e questa tua immagine mi ha ricordato proprio questa sensazione.

laFra ha detto...

mi piace :)

Uapa ha detto...

Eccome se mi piace, mi piace tanto!
Quindi quel bimbo sei tu? :-)

CyberLuke ha detto...

E già.

Hirilaelin ha detto...

È malinconico, sì, ma a me piace molto.
E bravo Luke, come sempre.

Gloutchov ha detto...

Molto efficace. Bello Bello! ^^

Andrea ha detto...

...ecco un bel lavoro! Poco "barocco" e ricco di "pathos"...il culto dell'immagine è spesso scollegato dall'esigenza di memoria "per l'immagine"...mmm...forse troppo complesso! Vabbè...ne riparliamo dopo Lanterna Verde!

Simone ha detto...

Bello. Solo le teste dei manichini non mi piacciono, forse perché è l'unica cosa che sembra evidentemente fatta al computer mentre il resto è più "soft". Ma queste immagine in genere le stampi?

Simone

barbara ha detto...

Caspita, questo mi piace proprio tanto.
Lo stamperei parecchio grande, ci sono tanti particolari che meritano.
E il fatto che sia "malinconico" traspare da ogni pixel, ma non guasta affatto, anzi. :)

Yeeshaval ha detto...

Inquietante. Bravo Ariano.
Ma anche ganzissimo come sempre - e più di sempre.
Quelle macchie di inchiostro (è inchiostro, vero?) sulla faccia nella foto dicono più di tante altre cose.
Mi piacerebbe un po' più grande, si potrebbe avere?

Ettone ha detto...

WOW WOW WOW

Alex McNab Girola ha detto...

Io la trovo fantastica. Non poteva essere altrimenti.

LUIGI BICCO ha detto...

L'hanno già detto in tanti, ma in effetti "inquietante" è un termine che calza a pennello a questa tua opera. Belli i rendering delle teste a sinistra, bella la foto di te da ragazzetto :)

Angel-A ha detto...

Dà i brividi ^___________^

Maura ha detto...

Una delle tue cose più "sentite" e personali, e non solo per il fatto che hai usato tue immagini per realizzarlo.
Bella molto.
Lo vedi che non sei solo donnine legate e metallo urlante.

Fox ha detto...

Crepuscolare, intensa, anche un po' inquietante.
A me piace.

Fra ha detto...

Titolo e "disegno"... è tutto molto bello! Per curiosità: c'è scritto qualcosa sullo sfondo? E poi, altra curiosità (mi associo a Simone): ma che ci fai con queste immagini, le appendi in salotto? (questa io me l'appenderei!).
E poi, infine... perché io non lo trovo inquietante, ma solo bello da guardare?

p.s. davvero bellino in quella foto da piccolo :)

CyberLuke ha detto...

@alcuni: se restate sintonizzati, tra poco dovrebbe uscire qualcosa che conterrà anche questo lavoro, stampato bello grande.
@Fra: grazie. :) Poi, però, sono cresciuto, e...

Andrea ha detto...

...i tipi della Sellerio si distinguono per le "peggiori" copertine di sempre! in passato alla Shake edizioni c'erano bravi grafici...ora anche li solo "banalità"!

Anonimo ha detto...

Interessante... foto di te bimbo posta di fronte ad un te attuale percepito in modo non chiaro o colpevolizzato, con macchie d'inchiostro sul volto... e quasi come se il te passato stesse interrogando o semplicemente osservando il te attuale. La foto di una mano bambina aggrappata forse ad un "caregiver", forse femminile e forse non realmente datrice di cura, visti i volti femminili a sequenza posti al fianco, come maschere inespressive... Caratteri gotici, carta ingiallita, visione di un vissuto passato, ma con un'inquietante (quella sì, per me!) presenza del codice a barre in alto a sinistra... L'uomo, te stesso, alla fine ridotto anch'esso ad essere sostanzialmente prodotto commerciale/commerciabile...?
Che dire, è forse un'affascinante testimonianza del tuo reloading interiore in corso?
Chs

Easterella ha detto...

Assolutamente degno del miglior Silent Hill questa foto!

CyberLuke ha detto...

Intendi il videogioco?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...