giovedì 1 settembre 2011

A proposito del nuovo Batman.

Batman sta per tornare al cinema.
Nel terzo (e conclusivo) capitolo della saga di successo rivisitata da Christopher Nolan.
E questo lo sapevate tutti.

Per il momento, vige ancora il massimo riserbo sulla trama, ma quello che si sa già per certo, è che il cattivo di turno sarà Bane, uno che nei fumetti di Batman è un tizio con una di quelle maschere da wrestler e reso pericoloso da una droga, il Venom, che lo rende superforte.
Che già sulla carta fa ridere i polli, trasposto in carne e ossa farebbe paura solo ai bambini e forse manco a quelli.

Quando nel 1997 ci provò Schumacher, che Schwarzenegger (nel ruolo di Mr. Freeze) e Uma Thurman (una Poison Ivy completamente fuori parte) evidentemente non gli bastavano come villans per un solo film e nel mucchio ci buttò pure Bane, venne fuori un pupazzone pompato al quale non venne risparmiato manco l'onta di non avere il nome tradotto (da noi divenne "Flagello"). Nel film (Batman & Robin, il punto più basso nella filmografia dedicata al pipistrello) fece una figura pessima e comunque non se lo ricorda nessuno.


Oggi, Nolan prova a rivendersi Bane con un look che, almeno a vederlo così, dalle prime foto trapelate dal set, è a un passo dal ridicolo pure questo.

Museruola alla Hannibal Hecter, cranio rasato, gilerino attrezzato da pulitore di vetri newyorchese e trench di pelle foderato in vera pecora.
Magari, chissà, sullo schermo Nolan riesce anche a farlo funzionare.
Poi, se tra un annetto circa questo non dovesse accadere, io potrò dire: vedete, io lo scrivevo già un anno fa. Altrimenti, cancellerò con discrezione questo post.

Ma, tornando alle foto rubate dal set: ecco Batman che se le dà di santa ragione col Bane reebottato. La prima cosa che noto è che la sua armatura è identica a quella del film precedente, e a quella che normalmente (sì, lo so, normalmente è una parola che non dovrei usare, in questo caso) indosso io quando gioco a fare il pipistrello de noantri: e meno male è la cosa che ho pensato un attimo dopo, considerato tutti i soldi che mi è costata e di ricominciare da capo proprio non se ne parlava.

Dell'altra presenza "importante" nel nuovo film di Nolan, ho detto già qui. Quello che ho sperato fino all'ultimo è che fosse una specie di pesce d'aprile in anticipo, ma anche qui mi sono detto: boh, vai a sapere.
Magari funziona pure la Hataway, chi te lo dice.
Per ora, la sola foto che gira della Catwoman 2011 è questa qui sotto e io, dite quello che volete, continuo a rimpiangere la psicopatica assassina gattosa che sotto sotto si vuole bombare il pipistrellone di Burtoniana memoria.

21 commenti:

Fra ha detto...

In effetti, leggere che quella è l'armatura che tu indossi "normalmente" fa un po' sorridere... :)

Gloutchov ha detto...

[quoto]Magari funziona pure la Hataway, chi te lo dice.

Sperem! ^^

Angel-A ha detto...

Michelle Pfeiffer era un'altra cosa!! ^_____^

(e, signora mia, non li fanno più come "una volta"!)

Evviva il batman de noantri!!

Sincero 65 ha detto...

Aspetto questo film con molta ansia, e credo che se sarà all'altezza dei precedenti sarà una trilogia epica per il cavaliere oscuro che metterà in ombra persino i due (comunque, belli) film di Burton (Schumacher lasciamolo stare, che è meglio).
Azzardo una conclusione: se Bane, come nel fumetto, dovesse mettere fine alla carriera dell'uomo pipistrello spezzandogli la schiena??
Che botto.

LUIGI BICCO ha detto...

Sto cominciando a temere il fatto che il secondo capitolo con il joker, sarà comunque il picco più alto del cavaliere oscuro Nolaniano.

Finisce sempre che dopo i primi film, cominciano a buttare sul fuoco troppa roba. Eppure non è che non ci siano villain degni di questo nome tra gli avversari del cavaliere oscuro.

Vediamo, eh. Che intanto la Hathaway mi sembra una Braz in motocicletta e niente più. Poi magari mi smentisce. Poi magari anche no.

Sono d'accordo con Angel-A, comunque: Michelle Pfeiffer forever. Per ora.

Uapa ha detto...

Ti ci vedo a parlare con gli altri super eroi di quali armature indossate di solito o di quali siano migliori, nelle diverse occasioni :-)
ai, tipo negozio di abbigliamento... :-)
Comunque anche per me la cat woman per eccellenza è la cara vecchia Pfeiffer... :-S

Redemption ha detto...

E' vero, Bane è parecchio diverso dal suo corrispettivo fumettistico.
Ma guarda cosa è venuto fuori quando si è provato a rispettare la sua iconografia: un pupazzo vivente, come hai detto tu.
Il lavoro di Nolan è notevole, a mio avviso, proprio per l'interpretazione che ha fornito dei personaggi di un fumetto che, per quanto te la vuoi rigirare, portati in carne e ossa sono davvero improbabili.
Burton ha fatto un film "alla Burton" e ha funzionato in quanto tale.
Schumacher ha cercato di rifarsi all'estetica fumettistica degli nani sessanta e settanta, e gli è venuto fuori un pastrocchio dalla comicità involontaria.
Quindi questo Bane, collocato in questa "realtà alternativa" in cui fa muovere Batman, ci sta tutto, secondo me.
Anche se dettagli come il cappottone di pecora, in effetti, fanno un po' venire i brividi. ;)

Maura ha detto...

Quoto Luigi.
Fare meglio di The Dark Knight sarà difficile, anche se questo non era un film privo di difetti (troppo lungo, e tutta la storia di DueFacce si poteva tagliare, secondo me: chi si ricorda di lui quando in campo c'è uno come il Joker?).
La Hataway per me è fuori parte, io ci avrei visto la Jolie o anche Jessica BIel.Però c'è anche da dire che Nolan ha fatto recitare la protagonista di "Juno" in un film come "inception" rendendola tutta un'altra cosa.

PS ma che ci fa Catwoman sulla moto di Batman? Gliel'ha rubata?

elgraeco ha detto...

Uhm...
Sudori freddi...

dactylium ha detto...

Io di "Flagello" in Batman & Robin mi ricordo; era poco più di un fenomeno da baraccone, e anche il modo in cui viene messo KO è piuttosto ridicolo (se non erro, con un calcio Robin gli stacca il tubo che conduce il Venom alla testa, o qualcosa di simile).
Nel contesto fumettoso del film di Schumacher comunque poteva anche starci.

Mi spiegheresti piuttosto questa frase: "...Uma Thurman (una Poison Ivy completamente fuori parte)..."?
Francamente è l'unico personaggio del film che salverei (forse assieme a Robin).
Grazie.

Ciao,
dacty

CyberLuke ha detto...

Fuori parte rispetto la Poison Ivy del fumetto.
E poi, quell'acconciatura coi cornini. C'mon.

LMC ha detto...

Su anne hethaway/catwoman agevolo video:

http://www.youtube.com/watch?v=BrUiPPGKaO8

Certo e' che quei completini in latex fanno miracoli.

CyberLuke ha detto...

@LMC: ottimo contributo: grazie.
La Hataway continua a non convincermi. Latex o non latex.

Hermosina ha detto...

La Hathaway è accreditata anche come Selina Kyle e non solo come Catwoman: è probabile dunque che avrà a che fare non solo con Batman, ma in abiti borghesi anche con Bruce Wayne, sempre secondo la storia del fumetto, suo grande amore.
Mi chiedo se la vedremo come un'alleata piuttosto che come villain... e se i rumors su Marion Cotillard nei panni della cattiva Talia Al Ghul fossero veri, si direbbe proprio di sì! ;)

BlackBox ha detto...

Cyb: magari le avevi già viste, ma qui ho trovato una galleria completa di quelle immagini:
http://www.ilcinemaniaco.com/the-dark-knight-rises-foto-dal-set-con-batman-e-bane/

Dev'essere scomoda quella tuta, eh? ;)

Valerio ha detto...

Non mi esprimo sulla qualità di un film non ancora uscito nelle sale, ma posso dirvi che quest'estate ho visitato il set cinematografico a Pittsburgh ed ho visto il batmotore: fa ridere! È un giocattolone plasticoso, così come la tuta di batman, che per inciso viene indossata quasi sempre solo dallo stuntman. Che delusione quando li ho visti!
Considerato che negli scorsi film l'effetto al cinema era tutt'altro che ridicolo, mi auguro che la postproduzione, un po' di sana sospensione dell'incredulità ed il fatto di essere seduti su di una poltrona davanti allo schermo del proiettore aiutino a rendere il tutto più credibile.
Certo è che vedere una massa di gente vestita con pastrani invernali, immersa nella neve finta ad agosto con 40º gradi all'ombra non mi ha aiutato per nulla a non trovare il tutto più che esilarante! Alcune persone che ho conosciuto hanno fatto le comparse per il film e mi hanno raccontato che è stata una delle giornate più brutte della loro vita: ferme per ore sotto al sole, immobili fino al ciak dentro a pesanti vestiti invernali scuri con tanto di cappelli e sciarpe... Brrrr, cosa non si farebbe per un microsecondo di notorietà!

Alex McNab Girola ha detto...

A me Bane non dispiace, come concept di cattivo! Forse mi stranisce un po' sapere che sarà IL cattivo principale del film... al limite lo vedo bene come comprimario.

Nicla ha detto...

Dissento "aspramente" dai tuoi commenti su la Poison Ivy di Uma.

Fantastica!!! ^____^

Unica perla del film.

Con costumi e trucco meravigliosi! ♥♥

Nero ha detto...

Io ignoro tutto di questo film ma mi sento di far notare solo una cosa: la tuta di catwoman ai miei occhi piuttosto esperti non sembra latex. Sembra piuttosto neoprene o qualche altro ritrovato simile, fatto sta che sembra cucito e non è lucido.

Avete presente la catwoman della Pfeiffer? Avete notato cuciture?
La risposta è no, perchè quello era latex.

Poi non so, ma che è quella moto strana? Ridicolissima =P

CyberLuke ha detto...

La moto è lo stesso bat-pod visto in The Dark Knight. Mi chiedo piuttosto perché ce l'ha Catwoman e non Batman... mi sa che non aveva messo il bloccadisco.
Quanto al latex, non è un materiale che adoro. E infatti Grazia, la mia Catwoman personale, preferì il PVC. ;

mdelseta2 ha detto...

Ma perchè paragonate tutti la Hathaway a Michelle Pfeiffer??? Mi sembra evidente che la Catwoman interpretata dalla Hathaway, si ispira a quella interpretata da Lee Meriwether nel telefilm degli anni '60, di cui nessuno di voi sembra aver mai sentito parlare. Allego foto:

http://4.bp.blogspot.com/-sJz8LDRIS1U/UAwuAtLEXdI/AAAAAAAADRE/d4E_ulxcwFk/s1600/lee-meriwether-catwoman.png

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...