giovedì 6 ottobre 2011

Solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero.

Steve Jobs se n'è andato stanotte, ed è la seconda volta nella mia vita in cui avverto un grande senso di perdita per una persona che non ho mai conosciuto e nemmeno visto da lontano.
Un genio, un visionario, un sognatore.
Un folle.
Che mi piace ricordare con le parole del suo spot più famoso... parole che in questo momento e in questa circostanza gli si adattano alla perfezione.

Questo film lo dedichiamo ai folli.
Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso.
Costoro non amano le regole, spece i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo.
Potete citarli, essere in disaccordo con loro; potete glorificarli o denigrarli ma l’unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli, perchè riescono a cambiare le cose, perché fanno progredire l’umanità.
E mentre qualcuno portebbe definirli folli noi ne vediamo il genio; perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero.

13 commenti:

Monik ha detto...

Io sto piangendo. Non credevo potesse devastarmi così questa notizia.

Ferruccio gianola ha detto...

Da un anno sono passato a Mac e sono in un altro mondo... Grande uomo:-)

Vincent ha detto...

Non ho nemmeno un prodotto marchiato dalla mela, ma so riconoscere un grande.
Addio, Steve.

Maura ha detto...

Neanch'io sono una Apple-user, ma credo che Jobs resterà nella storia come una delle figure più importanti e significative dell’era digitale.
Riposi in pace.
Lo ricordo con questa sua bella citazione:
Il nostro tempo è limitato, per cui non lo dobbiamo sprecare vivendo la vita di qualcun altro. Non facciamoci intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciamo che il rumore delle opinioni altrui offuschi la nostra voce interiore. E, cosa più importante di tutte, dobbiamo avere il coraggio di seguire il nostro cuore e la nostra intuizione. In qualche modo, essi sanno che cosa vogliamo realmente diventare. Tutto il resto è secondario.

OniceDesign ha detto...

Ho letto le sue biografie, ho parlato di lui, ho raccontato la sua storia, ho idolatrato le sue invenzioni per anni, e continuerò a farlo - ma non credevo di sentirmi addolorato per qualcuno che, tutto sommato, non ho mai conosciuto davvero.

Il futuro, da oggi, è un po' più distante.

Marcus ha detto...

R.I.P. Genio

Dalailaps ha detto...

Indirettamente, col suo modo di porsi, con il suo genio e con le sue parole, ha cambiato concretamente qualcosa in me e nel mio modo d'agire.
Ho sentito dire di tutto su di lui, ma quanto ha fatto è sotto gli occhi di tutti e sarà sempre innegabile.
Un grande, grande uomo che lascia questo posto: spero ora sia in un luogo sereno e migliore.

Lorenzo ha detto...

concordo con te onicedesign!

Il futuro, da oggi, è decisamente un po' più distante...

Christian ha detto...

Da parte mia onore ad un maestro, al quale auguro di poter essere adesso in un luogo da dove può contemplare ciò che ha sempre costruito: il futuro.

Nicla ha detto...

:"(

Anche io provo questa sensazione di infinita malinconiae tristezza. Ciao, Steve!

Mawi ha detto...

In un epoca in cui i singoli uomini non fanno più la differenza, è morto l'ultimo della sua razza.

PS: Non credevo di poter rimanere così male per la morte di un miliardario americano.

Mawi ha detto...

Un'altra considerazione:
chissà se questa dimostrazione di amore planetario avrebbe cambiato qualcosa dentro di lui,
il bambino cresciuto con il marchio dell'indesiderabilità.

Liber@discrivere ha detto...

credo che la sua morte sia la fine per la Apple...gli avvoltoi stanno già cibandosi delle sue carni...ke tristezza...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...