venerdì 24 febbraio 2012

9 poster INDUSTRIAli.

Il Linotype Industria è un carattere tipografico disegnato, tra gli altri, da Neville Brody nella prima metà degli anni ottanta.
Lo inclusi in una Top Ten delle mie font preferite e più usate di sempre, e tuttora cerco di inserirlo nei miei progetti.
Tempo fa, in un'oziosa operazione di redesign del poster cinematografico dei Blues Brothers, provai e scartai una dozzina di font per il titolo, senza riuscire a trovarne una che mi soddisfacesse.
E, alla fine, trovai che l'Industria ci stava proprio bene.
E, già che c'ero e avevo un po' di tempo e di ispirazione (ché, quando arriva, cerco sempre di non lasciarmela scappare), ho buttato giù qualche altro poster.
E anche qui ho cominciato a sperimentare varie soluzioni tipografiche... fino a trovarmi di nuovo a giocare con l'Industria, e a rendermi conto di quanto possedesse un'adattabilità straordinaria.
Funzionava sempre. Si prestava a un'infinità di incastri, funzionava spaziato, funzionava a blocchetto, piccolo, grande, con bagliore, con ombre, metallico, piatto, positivo e negativo.

I nove poster qui sotto, per inciso di alcuni tra i miei film preferiti in assoluto, li ho realizzati tutti con l'Industria... e sono una conferma visuale di quanto vi ho appena detto.
Cazzo, che invidia. Come vorrei averla disegnata io, una font così.

10 commenti:

Glauco Silvestri ha detto...

Ebbene sì. Ammetto che si adatta perfettamente! E poi che filmoni che hai messo ^^

Enrico ha detto...

Mai usato.
Che bello: posso cominciare ora e dare nuova linfa vitale ai miei lavori abbandonando (almeno per un po') quei "uff" quando non trovo il carattere giusto.

"Equilibrium" non l'ho mai visto. Com'è?

barbara ha detto...

Bellissimi i tuoi poster.
E al carattere ci ho fatto caso solo in un secondo momento: mi intendo poco di grafica, ma al di là della versatilità dell'Industria, direi che la tua bravura è stata determinante per realizzare progetti tanto diversi ma tutti convincenti.

LUIGI BICCO ha detto...

In effetti è un bel font cicciotto, ma asciutto e squadrato. Interessanti anche le scelte delle immagini.
Quella dei Blues Brothers di Massimiliano Carnevale è stupenda :)

Ettone ha detto...

Ah, questo è quel progetto di cui mi avevi parlato...
Figo, veramente figo e si adatta benissimo proprio come dicevi.
Ottimo lavoro.

elgraeco ha detto...

Poi un giorno mi spiegherai perché le locandine dei film non le disegni tu. ^^

Matteo ha detto...

Gran bel font, ma tocca sempre saperli usare ;)

Lady Simmons ha detto...

Stupendi poster...
Sai che quasi quasi non sembra lo stesso font? Hai ragione nel dire che si presta tantissimo alle variazioni, èperfetto sia per il moderno che per grafiche più vintage.
E tra l'altro non lo conoscevo.

sekhemty ha detto...

Il poster di Fahrenheit 451 mi piace un sacco!

avellagfx ha detto...

Gran bel font...
diciamo che io vado a periodi.
Ad esempio adesso sono in quello "Titling Gothic"...
negli anni poi ci si affeziona e restano sempre nel cuore i "periodi passati".
Ecco Industria fa parte di uno di quelli.

Ma di tanto in tanto ritornano :D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...