lunedì 27 febbraio 2012

Il lato oscuro della pubblicità.

Di Darth Vader (ormai autentica icona pop al pari di Batman o di Topolino) come protagonista negli spot pubblicitari non se ne può davvero più.
Però questo, realizzato dalla M&C Saatchi per la catena britannica PC World, è fatto davvero bene e merita un minuto del vostro tempo.

7 commenti:

Ettone ha detto...

Ottima segnalazione...

Glauco Silvestri ha detto...

Star Wars sta diventando un tema ricorrente in molte pubblicità. A partire da Wolkswagen, poi questa... e ce n'è una pure di Toy's per la Danimarca.
Carine son carine... ma ormai l'originalità sta scemando. La fantascienza è ricca di titoli alternativi a Star Wars. Prendere sempre Darth Water (ehm) Vader stanca un po' (me medesimo).

LUIGI BICCO ha detto...

Epperò! Questa sovraesposizione del caro Vader sta cominciando a spaventarmi. Non vorrei che questo stupendo personaggio fosse svilito fin nelle ossa.

Sbaglio o l'astronave che atterra sull'auto con il proprietario che chiude le sicure con il telecomando è proprio una spallatina alla Volkswagen?

Ariano Geta ha detto...

Simpatica.
Viene pure da chiedersi come mai Darth Vader è diventato l'icona della saga, pur essendo il "cattivo", mentre Luke Skywalker sembra quasi rimanere in secondo piano...

Lady Simmons ha detto...

Hihi divertente.
Sta diventando effettivamente inflazionato...!

In effetti Luke (Skywalker) è una palla come personaggio rispetto a lui!

dandia ha detto...

Che mondo!
Da un lato spot pubblicitari girati da registi cinematografici che si ispirano sfacciatamente ai successi del grande schermo; dall’altro film che sembrano solo dei pretesti per mettere in mostra abilità e sponsor... Dove finisce la propaganda e dove inizia il divertimento? Quando la realtà prende il posto della finzione? A volte non si può dire. Ce ne stiamo a cavallo di due mondi e il margine è molto labile: non resta che tentare di rimanere in equilibrio.
Io faccio a modo mio e, se mi è permesso ancora di sognare, piuttosto che di comprare un nuovo laptop, sogno di fare un ingresso trionfale tipo questo, con tanto di marcia imperiale di sottofondo e tutti zitti. E di imparare quel bellissimo scherzetto del bicchiere. E, visto che ci sono e che sognare non costa niente, voglio anche un nuovo taglio capelli spaziale con la spada laser. Così risparmio sulla parrucchiera.
E vadano pure al diavolo le pubblicità che sfruttano il mio immaginario più recondito!

Dama Arwen ha detto...

A me (che strano!) piacciono sempre questi omaggi StarWarsiani! :-)