mercoledì 22 febbraio 2012

Ma vedete di andarvene un po' affanculo, và...

Lo spot pubblicitario che sta girando in questi giorni per radio e in tv della nuova Panda (a proposito, è ufficiale: dopo questa e la nuova 500L, è chiaro che la 500 gli è venuta bella per sbaglio) è il più fastidioso, ipocrita e retorico che abbia mai sentito da tanto, tanto tempo.
Forse da sempre.

Ma con che coraggio.
Avete licenziato, cassintegrato, delocalizzato, soprasseduto, trascurato, sottostimato.
Avete dimenticato.
E adesso avete la faccia di affermare che fate parte dell'Italia che piace, col vocione roco di Ricky Tognazzi.

E, facili moralismi a parte, comunicativamente davvero non si è riusciti a fare di meglio che una scopiazzatura dello spot della Jeep Grand Cherooke dell'anno scorso?

25 commenti:

Ferruccio gianola ha detto...

Hai ragione...
sono dei miserabili "creativi"

Ettone ha detto...

Purtroppo devo constatare che dalle mie parti c'è gente che non la pensa come te e come me e che invece di indignarsi di fronte a tanta sfacciataggine ha detto che è un bello spot e che da forza ai prodotti italiani...

Io la penso come te... e mi vergogno di tanta falsità.

Anonimo ha detto...

e poi, Napoli, Napoli, Pomigliano,
Vesuvio, pasta, Pulcinella. Meno male che non vogliamo "accontentarci dell'immagine che ci vogliono dare".
Pagliacci.

La differenza tra l'orgoglio (non del tutto giustificato, d'accordo) di una Nazione come gli USA e la pedissequa scopiazzatura di chi si autodefinisce "creativo" è tutta qua, riassunta in 90sec. di sugo di ieri, sbrodolato sulla tovaglia a quadri.
Emigrare, ma raccontare di essere Ticinesi, è l'unica scappatoia per non essere confusi con QUESTA immagine, che ci hanno dato.

N.A.

zaXon ha detto...

Quoto tutto al 100%, giuro che ho pensato esattamente le stesse cose la prima volta che sentito lo SPOT. Ora appeno lo sento non riesco a non cambiare canale. Vergogna!!

Gianluca Santini ha detto...

Quanta ipocrisia...

E poi, cavoli, ho dato uno sguardo allo spot della Cherooke, e lo slogan sulle cose che facciamo è identico. :O Proprio identico, mica liberamente ispirato. Schifo. :O

Ciao,
Gianluca

LUIGI BICCO ha detto...

Ti ho già detto quanto ti stimo?
Si, si, mi sembra di avertelo già detto.
Si. Te l'ho detto, si.

E comunque bravi per la nuova "Mini" 500. Non si finisce mai di copiare. Di imparare. Volevo dire di imparare.

La firma cangiante ha detto...

Io sono di Torino.

Ferruccio li ha definiti miserbili creativi.

Invece sono solo dei miserabili.

Andrea ha detto...

....finalmente un pò i vervé punk!
Lo spot è irritante, se c'è una famiglia, ma sopratutto un Gruppo Aziandale che ha "spremuto" l'Italia oltre ogni misura è qeullo della FIAT.
Un azienda "privata" con il contributo "pubblico".
Una volta lessi su una rivista di economia americana che il totale della Cassa integrazione versata dallo Stato italiano alla FIAT dava il diritto ad ogni cittadino italiano di possedere quasi il 0.03% del patrimonio depositato.
...fatevi i conti!

Glauco Silvestri ha detto...

Ammetto che a me la Nuova Panda piace, così come mi piace la 500L. Sembrano giocattoli... così com'era la prima Twingo. E per le strade mi piacerebbe vedere auto di questo tipo, piuttosto che tutte le varie berline e berlinette che si assomigliano (troppo). Avete mai provato a sovrapporre le linee di Fiat Bravo, Delta, Giulietta, Opel Astra e Renault Scenic? Tolto qualche dettaglio, sono identiche!
E che dire delle Wolksvagen, che sono tutte uguali? Prendi la Golf, clichi su un angolo, la stringi ed ecco la Polo. La stringi ancora un po' e viene fuori la UP. Se invece abbassi solo il tetto salta fuori la Scirocco. Ci metti il baule ed ecco rispettivamente, Jetta e Passat!
E questo solo per fare due esempi!

Ma De gustibus, Autobus!

Quanto la pubblicità, hai ragione... è di cattivo gusto. Tra l'altro ha un tono cupo, quasi "minaccioso"... non invoglia per nulla all'acquisto (Ma vi ricordate le pubblicità della Punto? E quella della "bruttissima" Palio? Quella dove il ciclista faceva un volo in terra perché si era appoggiato all'auto e il guidatore non voleva che lo facesse?).
Poi... visto che Jeep è del marchio Chrysler, e Chrysler è di Fiat, ci può anche stare che gli spot si somiglino!

Glauco Silvestri ha detto...

PS.
E le pubblicità della Mitica Uno? Sciccosa, risparmiosa, comodosa!
Quelle sì che erano pubblicità ^^

Lorenzo ha detto...

Mai come questa volta sono d'accordo con te al 110%.... sensza parole, veramente.....

p.s. io la 500l non l'avevo vista... perchè devono assomigliare tutte al fiorino?

Valerio ha detto...

"... E quando non ci sarà più posto all'inferno, i morti cammineranno sulla terra a bordo della nuova panda".
Non so perchè ma ad un certo punto dello spot mi immaginavo uno scenario postapocalittico e la voce di ricky-rapperglassadaceto-tognazzi esclamare questa frase.

Larsen ha detto...

dai, apprezza almeno che hanno avuto il buongusto di non ambientarla a torino.

perche' qui in piemonte, della fiat, sono rimaste solo le scatole vuote.
mirafiori e' sulla via di diventare un gran bel centro commerciale... con buona pace di quelli (oggi in pensione, beati loro) che ci passavano le notti per pagare l'universita' ai figli.
l'indotto e' agonizzante, o lavora per altre case automobilistiche.
l'occupazione ovviamente ha subito un tracollo verticale...

ripeto, ringrazia che almeno non e' stata ambientata a mirafiori...

Matteo ha detto...

Un vaffanculo di tutto cuore. Ma poi il nostro Paese è ancora associato nel mondo all'idea di bellezza e qualità e questi fanno sto spot per quel CESSO di macchina? Ma per favore...

Uapa ha detto...

Condivido in pien tutto ciò che hai scritto, Luca. Dopo aver visto questo spot, hai dato voce a quel garbuglio di sentimenti che mi frullavano dentro.
Per quanto riguarda la pubblicità in sè, in quanto pubblicità, presumo debba convincermi a comprare qualcosa, perché la rende appetibile. Qui mi pare che si punti di più su un depresso "Ragazzi come siamo messi male, dateci una mano e comprate 'sta macchina, sennò finisce male".
Perfino la vecchia pubblicità della Duna è più convincente di questa :-S

Easterella ha detto...

Sono assolutamente d'accordo!!! è stata la prima cosa che ho pensato quando l'ho visto.... che ipocrisia ma soprattutto che faccia tosta a sbatterlo in faccia all'Italia a cui nn piace come stanno andando le cose!!!

Cripto ha detto...

la fiat è uno dei cancri italiani, inoltre hanno l'arroganza di pigliarci per il culo.
giuseppe tararà

TIM ha detto...

tra tutte le altre cose, la 500L sarà costruita in Croazia, alla faccia del prodotto dell'"Italia che piace"!

Angel-A ha detto...

@Tim: ma dici davvero???? O_____o
Io ho la mia Smartina che oramai sul contachilometri ha l'equivalente di tre giri del mondo e dovrei proprio cambiarla, e stavo pensando alla nuova Panda che doveva ancora uscire... ma a) questa nuova mi pare, a occhio, peggio della vecchia e b) non mi ci metto a fare le rate per un prodotto "pensato" in un certo modo, costruito in un certo modo e poi venduto così, avvolto in un tricolore come carta da imballaggio...
Fiat... sto spot vallo a fare a Detroit.

SteamDave ha detto...

Mamma FIAT vuole farci credere di essere il motore che traina il paese... mentre è l'ancora che lo trascina a fondo.
Ho vissuto quarant'anni all'ombra della Mirafiori, durante le manifestazioni mi cascavano i lacrimogeni sul balcone (ricordo mia madre che afferra con due dita un candelotto e lo getta di sotto... avevo forse tre anni).
Sono creature orribili, ed ora vogliono far leva sul patriottismo.
Bastardi.

barbara ha detto...

"L'italia che piace" è quella delle picole e medie imprese che non ha tenuto in ostaggio o ricattato lo stato con i numeri dei loro operai occupati.
Ci sono piccole aziende che non hanno mai avuto quello che la Fiat ha avuto dallo stato. Se la nostra immagine è quella che dà la Fiat... beh, allora è peggio di quella pizza e mandolini.

Lady Simmons ha detto...

Appunto "siamo quello che costruiamo"...e cosa ha costruito la FIAT da decenni a questa parte?

Le solite cose all'italiana, raffazzonate, scopiazzate, abbruttite da spot altrettanto scopiazzati, ma col piglio depressione & sfiga, che fa sempre "piangiamoci addosso, va".

E poi pasta pizza e mandolino, i giovani disperati, gli operai al lavoro, Napoli, Pomigliano. Come gli piace sfruttare il sud quando serve per qualcosa...

Ma poi guardiamo dal punto di vista prettamente grafico: ma che schifo di montaggio! La musica? Sempre la solita lagna. ma che non si possono permettere uno spot migliore? MA ANNI E ANNI DI SPOT AMERICANI NON INSEGNANO NULLA?

Blackswan ha detto...

Verrebbe voglia di prenderli a badilate : Marchionne e il regista di questo spot del cazzo.

Mawi ha detto...

Spot che nasce direttamente dalla penna di Marchionne. I creativi cosidetti l'hanno solo messo un po' meglio in italiano, figuratevi com'era prima.
E' di questi giorni un'altra notizia che dimostra l'arrogante tracotanza di questa gente: per aver affermato in un servizio televisivo che la MiTo va più lenta di quasi 3 secondi rispetto a Mini e Citroen la Rai e il giornalista autore del servizio si sono beccati una pena amministrativa di 7 milioni e mezzo di euro.
Milioni eh, no migliaia.

Gripa ha detto...

A proposito...
...e la pubblicità sull'aumento
di capitale Unicredit?

Ed ebbe inizio l'epoca dell'ipocrisia trendy.
Prepariamoci al peggio!