mercoledì 8 febbraio 2012

Sono tutto tranne che un bacchettone...


...e questo dovreste già saperlo.
Ma certe cose sembrano eccessive persino a me: del tipo, un bannerino come questo apparso stamattina a fianco di un rispettabilissimo sito di informazione, giusto sotto il solito avviso lampeggiante che mi informava che avevo vinto l'ennesimo iPad nuovo di pacca.
E, per inciso, ho sempre preferito una sola donna per notte... non so voi.


PS e vi assicuro che non è un mio fake. Se avessi voluto farne uno, già che c'ero l'avrei fatto anche più greve di questo.

20 commenti:

Lady Simmons ha detto...

C'è un limite a tutto, specialmente perchè il bannerino è totalmente irrispettoso verso le donne.
Insomma, in un sito porno posso capire che si tratti di "annunci di settore, per quanto certe enunciazioni offenderebbero chiunque.
Poi uno a notte se ne può fare 1 o 300, sono fatti suoi.
ma questo è troppo.

Uapa ha detto...

Che cosa tristemente deprimente :-S
Ma non si può segnalare questo sito "rispettabile" ?
Insomma, chiudono megavideo, censurano i blog e fra un po' perfino Twitter e 'sta roba e tanti siti pedo-pornografici ancora sono liberi di girare?

laFra ha detto...

ma riuscivi a fralo piu' "greve"? hihi

Fra ha detto...

che annuncio squallido... se si trova su un sito rispettabile è peggio ancora!

Dama Arwen ha detto...

Christian ha detto...

Beh... a volte una a notte avanza pure... ;D
(scusino le donne presenti, e' solo per sdrammatizzare... lo trovo terribile pure io...)

Anonimo ha detto...

Cito
...ho preferito "solo" una donna per notte .
ok, ci stà .

ma a volte , Two gust is megl che one
(degustibus, naturalmente)

Beppe

Deb ha detto...

Si chiama "Adblock Plus". E' un componente aggiuntivo di Firefox che si installa con un click, ci sono riuscita persino io.

Dopo qualche settimana, ho usato 5 minuti il Mac di mio figlio e non capivo cosa stesse succedendo: popup, video, pubblicità ovunque, jingles, sembrava un luna park.
Poi ho capito: non aveva Adblock Plus. Gliel'ho installato, ed è tornata la pace anche per lui... Sapessi come ci si abitua in fretta!

:D

LUIGI BICCO ha detto...

Il tasto blu con la scritta "Scopiamo!" nasconde una filosofia becera e spiccia che mi fa davvero ridere. Non mi è mai capitata, una roba del genere.

Stargirl ha detto...

Che amarezza e squallore sto banner.. hai fatto bene a segnalarlo.. così ci rendiamo conto che non esiste davvero limite al peggio..

BlackBox ha detto...

Da grafica dico: la comunicazione è carente, c'è un track eccessivo (l'esortazione prima di "stanotte" poteva stare anche su due righe) e il plus "nessuna carta di credito richiesta" è scritto troppo piccolo.
Da donna dico: ma chi sono sti poveracci?
E mi riferisco sia a quelli che hanno pubblicato il banner che a quelli che cliccano sul pulsantone "scopiamo": devono stare proprio alla frutta, quelli. :/

Sauro ha detto...

Vi segnalo questo articolo:
http://meparlaredonna.gqitalia.it/2012/02/02/no-noi-non-vi-capiamo-89-scopiamo/

SteamDave ha detto...

In effetti si è portati a domandarsi cosa abbiano nel cervello le persone coinvolte - prestatori di servizio o utenti che siano.
In quale palude sono cresciuti per avere una visione così inammissibile delle donne?
Ma non hanno delle madri, delle sorelle...
Una vita...

Anonimo ha detto...

Per la ragione della domanda e dell'offerta credo ci siano tanti deficienti che su quel banner cliccano davvero. Diversamente (se non portasse contatti) il banner sarebbe diverso... (o lo sarà se nessuno ci clicca sopra).
È un po' come le trasmissioni idiote alla tv: non si capisce come ma c'è audience. E quindi investimenti e quindi nuove dosi di idiozia.

Ora mi chiedo: è meglio che gli idioti abbiano accesso a ciò che vogliono e ci sia libera scelta in tutto e per tutto (se ti offende il banner lascia il sito o installa AdBlock) o è meglio che qualcuno decida cosa è meglio per gli idioti? E chi e come e con che criteri decide(rà) costui/costoro?
E siamo sicuri che non sia GIÀ così?

Pur convenendo che questo è un esempio di cattivo gusto, becerismo, squallore etcetc, chi pone il confine? Ieri l'altro al giornale radio (non ho la tv!) ho sentito Casini dire "siamo incazzati". 20 anni fa solo Bossi aveva il coraggio di esprimersi così in pubblico con grande scandalo dei "benpensanti", adesso lo fa Casini... Tra poco lo farà il parroco all'omelia.
Il "benpensiero" è solo una questione di sensibilità, più siamo esposti agli stimoli e meno questi fanno effetto e per farsi notare è necessario esagerare sempre (direi che è una ovvietà).

Rassegnamoci, non c'è un limite. O meglio, c'è un limite, ma deve essere molto stretto e fatto rispettare con la forza. Va all'incirca dal Burka alle gonne alla caviglia; dalla proibizione assoluta di ogni diffusione musicale al controllo della distribuzione dei supporti; dall'obbligo di farsi crescere la barba alla scomunica per chi non digiuna al venerdì. E via esemplificando.
È l'unica via per tenere a freno gli eccessi che, poi, portano ai banner come questo e allo scandalo delle anime innocenti. O meno innocenti, come quella di Luke, che tiene nel suo blog l'immagine di una donna nuda legata, imbavagliata, torturata e appesa a testa in giù come se niente fosse (ma forse a lei piaceva).

Nonu Aspis


P.S.: scusa il dito puntato Luca, non c'è niente di personale, era solo per dimostrare come la sensibilità sia elastica e il rispetto possa essere concepito in modo diverso. Personalmente la tipa legata non mi turba ma non mi pare (obiettivamente) tanto rispettosa dell'immagine delle donne (non c'è un TIPO legato). E, paradossalmente, ti saresti tirato addosso tonnellate di fango se invece di una donna ci avessi messo un gattino nelle stesse condizioni...
Affetto & Rispetto - N.A.

CyberLuke ha detto...

@Nonu: :D per te e per altri: tranquilli, la tipa legata non esiste, è un patchwork di altre modelle che ho "cucito" insieme con Photoshop. Com'è che si dice? nessuna modella è stata maltrattata per questa illustrazione.
Venendo alle tue/vostre considerazioni, mi sembra ci sia poco da aggiungere: in effetti, l'asticella del cattivo gusto sale (o scende) a seconda di parecchi fattori... ma non sono d'accordo con l'impiego della "forza" come solo strumento per il rispetto dei "limiti".
Anche perché prima o poi salta fuori qualcuno che impone i suoi, di limiti, e il discorso diventa persino peggiore di questo.

Anonimo ha detto...

"nessuna modella è stata maltrattata per questa illustrazione."

Cambia poco Luke. Non devo spiegarti io la forza delle immagini, no?

N.A.

Maura ha detto...

Chi clicca su questi banner sono gli stessi che credono di aver vinto un iPhone o un iPad ogni volta che gli compare l'avviso mentre navigano, spesso accompagnati dalla dicitura "sei il milionesimo che passa di qua" "non è uno scherzo" e simili.
Onestamente, se cliccando sul famigerato pulsante "scopami" finiscono dove non avrebbero pensato (o voluto) finire, sarei perfino contenta, perché magari (ma non è detto) un po' di quell'ingenuità (e sono stata buona) se la scrollano di dosso.
Forse.

CyberLuke ha detto...

Nonu: infatti non ce n'è bisogno. Chi vuol capire, capisca.

Simone ha detto...

Se non stavi su qualche sito porno mi sa che hai un virus, anche se è strano perché immagino che hai solo Apple.

Credo che a cliccare siano adolescenti o curiosi che non conoscono il funzionamento di Internet, e si prendono altri virus e altre fregature.

Simone

Alex McNab Girola ha detto...

Oramai questi bannerini spuntano ovunque (sarà che solo nel porno girano soldi?), anche su siti rispettabilissimi...
Sono sempre a dir poco indelicati!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...