lunedì 30 aprile 2012

[Recensione] The Avengers.

Recensione per i non-nerd (e per le fidanzate-mogli-accompagnatrici più o meno rassegnate all'ennesima fanta-cazzata).
Il film sui Vendicatori è una fanta-cazzata.
Una scrittura asservita alle dinamiche di una squadra di supereroi (cioè: gente che vola, lancia fulmini ed è forte come un Caterpillar) nati ed evolutisi sui fumetti, con tutti i limiti generati dalla differenza tra i due media (cinema e fumetto).
Un budget medio-alto che, pur non essendo ai livelli stratosferici di Transformers o Avatar, è usato al meglio per dare l'impressione che nel film – che è comunque il più costoso mai prodotto dai Marvel Studios – non mancasse proprio niente: un cast con un paio di bei nomi, due bei faccini femminili (più decorativi che funzionali, a dirla tutta) e altri onesti mestieranti; un mucchio di mezzi volanti, anfibi e terrestri completamente digitali ma egregiamente realizzati, le solite esplosioni a un soldo la dozzina, ottime scenografie, una storiella esile e prevedibile tenuta assieme da qualche buona battuta messa in bocca agli attori giusti e da una certa perizia ad orchestrare un manipolo di personaggi – ognuno fortemente caratterizzato per conto suo – senza privilegiare o trascurare nessuno.
È un prodotto pensato per intrattenere e divertire, dà tutto quello che promette, non fa finta di essere altro (ed è un pregio, a mio modo di vedere) e non offre assolutamente nulla di più.
Uscirete dalla sala pensando che anche queste due ore e venti sono passate e ve lo dimenticherete nell'istante stesso in cui riaccenderete il telefonino per vedere se qualcuno vi ha cercato nel frattempo.


No, non sono i bambolotti tratti dal film. È proprio il film.


Recensione per i nerd.
Ma davvero vi serve una recensione?
Sappiamo benissimo che, se ancora non ci siete andati, lo farete nei prossimi giorni e magari ci ritornerete perché vi siete divertiti proprio un mucchio, avete riso dove c'era da ridere, vi siete esaltati dove vi si voleva gasati, avrete schifato i costumi di Capitan America e di Thor e avrete pensato "mazza che bona la Johansson".
Sarete rimasti seduti dopo i titoli di coda per non perdervi la solita scenetta "nascosta" preludio all'inevitabile sequel e avrete commentato, togliendovi gli occhialini, che il 3D non serviva proprio a una cippa ma non si trovava una sala dove lo facessero in 2D manco a piangere.

23 commenti:

Mawi ha detto...

Ok, sono ufficialmente un nerd.
Ma la sala 2D l'ho trovata, anche se ho dovuto dividerla con 9 ragazzini barbarici e la mia vicina di poltrona iPhone-addicted (Thor vi strafulmini a tutti quanti voi che non riuscite a staccarvi da quell'aggeggio neanche per due ore).

jean claude ha detto...

Scarlett assolutamente magnetica.
Hulk è un personaggio che non fa che crescere. Dopo il primo film completamente cannato dal pseudointellettuale Ang Lee, e il secondo già più potabile, in questa sua terza comparizione comincia ad essere proprio lui.
Ottima la fase devastatrice, meno bene la trasformazione, il passaggio Banner-Hulk, dove bisogna rappresentare la rabbia che diventa furia fuori controllo.
Sembra proprio che Holywood abbia problemi a rappesentare le emozioni umane più ancestrali.
Sarebbe da farci uno studio, sul range di emozioni che vengono trattate dall'industria cinematografica mainstream.
Perchè quello che non si vede non esiste.

Neliel ha detto...

Eccomi, sono una nerd!!!! :)))
Prima di tutto applauso a mani alzate a Whedon, che ha fatto un signor lavoro. Sono riuscita a seguire senza problemi anche le sequenze più concitate con tutto il 3d, credo che la cosa sia indicativa…
Il 3d non è affatto male, ma continuo a preferire la visione di un film senza quegli occhialini del piffero sul naso… (Damn you, Cameron!)
Passando al film in sé: due ore di puro divertimento. Il film scorre liscio come acqua, mai un momento di noia, equilibrio fantastico fra azione, divertimento e drammatismo. Sono rimasta particolarmente contenta nella sequenza in cui Loki prende in prestito l’occhio di quel povero cristiano, con il sottofondo di violini. Fantastico.

Christian ha detto...

Buon film. E’ un giocattolone super testosteronico come doveva essere, divertente per tutti i 150 minuti. A me è piaciuto e lo consiglio. Jean Claude qui sopra ha scritto molto bene di Hulk ed è assolutamente vero. Credo Ruffalo abbia fatto su Banner un lavoro addirittura migliore di Norton. Ben fatto, ben diretto, con una buona storia e divertente. Se vi piace il genere, è da vedere.

Anonimo ha detto...

io l'ho trovato in 2D

:p

missMarvel

Ippotommaso ha detto...

Joss Whedon campione del mondo di cinefumettone!
Considerate che anche la sceneggiatura è sua.
Il migliore tra tutti i film di supereroi fino ad adesso, nonostante fosse il più difficile.
Speriamo che non si svacchino sul sequel.
Mia scena preferita: quando Scarlett si spaventa a morte che Banner si sta pe rincazzare nella capanna indiana. Le si vedono le quasi-lacrime negli occhi!

Giovanni ha detto...

Porca trottola. Mi sono ritrovato in ogni parola della rece per nerd.
E' un amaro risveglio, non sono il ragazzetto hipster che credevo.
Mi sorge un dubbio atroce: sarò mica anche un fottuto geek?

Anonimo ha detto...

Concordo su ogni parola.
The Avengers è esattamente ciò che ci si può aspettare da questo genere di film, intrattenimento puro e una bella dose di divertimento anche per via di dialoghi a loro modo “brillanti”.
Consigliatissimo agli amanti del genere ed anche a chi, come me, non ama fiondarsi in sala per questa tipologia di titoli, ma ha voglia di passare un paio d’ore libere. :)

ariellarossa ha detto...

Il pezzo di Hulk che sbatacchia Loki è da antologia. Whedon ha avuto il coraggio di osare un registro che è un pelo al di là rispetto alle convenzioni del genere.
Ed è una delle chicche del film.

ariellarossa ha detto...

Discorso opposto invece per quel che riguarda X-men First class. Film di ottimo livello, quasi europeo nel suo genere, ma che conosce un momento di vero down durante la scena in cui i giovani mutanti si scelgono i nomi.
Salto di registro anche lì, ma sbagliato, in quanto invece di alzare il tiro o trasgredire, ricade a tonfo nell'estetica del fumetto, dove questo tipo di scene abbondavano.
Ma il pubblico dei fumetti di solito ha 14 anni.
Assistere a quella scena è stato come risvegliarsi bruscamente da un bel sogno.

Dalailaps ha detto...

Io sono rimasta francamente delusa.
Se non fosse stato per Iron Man e le sue battute (Vedi: "Andiamo, Legolas!") sarei uscita dalla sala a metà film.
Comunque in sala ho sentito più apprezzamenti per gli shorts di Pepper che per la tutina della Vedova Nera.

Mawi ha detto...

Non scherziamo, eh?
La Paltrow contro Johansson è come
il cremino contro il magnum double;
la pastina in brodo contro i bucatini all'amatriciana;
la coca cola contro il rosso di montalcino;
la senape contro il wasabi;
la Cagiva contro la Ducati.
Ho detto.

iSDC ha detto...

Caro luke, non capisco se ti è piaciuto o no.
Io l'ho bevuto con gli occhi dall'inizio alla fine, ridendo ed esaltandomi con punte di pelle d'oca.
Cap si muove come dovrebbe, Thor parla meno e mena di più, hawkeye è übercool e la Vedova ha i suoi giustificatissimi spazi.
Ironman e Hulk sono perfetti.
Aggiungo dialoghi brillanti, tempi comici ottimi e azione visivamente appagante.
Se l'unica pecca è il cappuccetto in lattice di cap, ben venga The Avengers.

Roby ha detto...

Certo non è un film che passerà alla storia, proprio per i motivi 'non-nerd' che hai citato. Ma come ha detto qualcuno, sono state due ore di puro intrattenimento e mi ha fatto divertire.
Odio andare al cinema perchè non sopporto i chiacchiericci di fondo, il rumore dei pocorn masticati e i cellulari che qualcuno lascia accesi. Ma questo film, forse sono stato fortunato, ha fatto passare solo le risate.
Il DVD sarà mio!

Domenico "Helldoom" Attianese ha detto...

Trovo perfetta la seconda recensione..quindi sarò un nerd xD
La scena dopo i titoli di coda mi ha fatto brillare gli occhi, amo quel personaggio (penso di fare un post apposta per quel minuto di scena xD).
E si, il 3D neanche se andavo in pellegrinaggio a Gerusalemme lo trovavo.

Ricky ha detto...

Scarlett topa.
Gwinet manico di scopa.

Valeria Boffi ha detto...

La cosa divertente di questa tua doppia recensione è anche nel leggere i commenti sotto. ^.^ by nerd

Gian DeSteja ha detto...

Credo sia la migliore recensione che ho letto. Praticamente perfetta, soprattutto la parte nerd! ;)

LUIGI BICCO ha detto...

Ti parlo da nerd mai troppo fiero nell'ammetterlo (quindi non lo sono del tutto).

Ho deciso tempo fa che questo film non mi interessa vederlo nemmeno da lontano. Non per via dei costumi o di bamboccismi vari. Ma perchè ha esattamente lo stesso sapore (del cavolo) di quelle saghe che la Marvel realizza ogni anno. Cioè, sapore di nulla.

Sono sicuro che, vedendolo (e lo farò a casa mia comodamente seduto sul divano) potrei trovarci davvero poco di buono.

Poi può darsi che io sbagli, naturalemente, e che questo film sia un capolavoro. Ma sbaglio raramente. Anzi, sono stanco di avere sempre ragione.

...

:)

Sauro ha detto...

Visto ieri con i figli.
A me è piaciuto da matti. Ho riso e mi sono emozionato come non mai.
BELLISSIMO!

elgraeco ha detto...

La recensione per nerd è perfetta. Eppure la Johansson l'ho trovata molto buona. La Smulders invece è tappezzeria, per di più retorica. ^^

Yeeshaval ha detto...

"Fanta-cazzata" credo sia la definizione migliore.
Io non credo lo vedrò se non di sguincio al prossimo inevitabile passaggio televisivo, ma ammetto che il mondo ha bisogno (pure) di fanta-cazzate, e questa pare fatta coi fiocchi e controfiocchi.
Evviva, dunque.

Sam ha detto...

l'ho adorato :D
Le battutine di Ironman, soprattutto. E le sbatacchiate di Hulk su Loki :D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...