domenica 6 maggio 2012

Fringe, stagione 4


Vi è mai capitato di aver vissuto una lunga e struggente storia amore e poi, quando questa si è conclusa (e conclusa pure male) avete passato le settimane o i mesi successivi a brancolare tentando:


a) di dare una risposta a tutti i vostri perché e percome

b) a pensare come sarebbe potuta andare diversamente

c) cercando, una volta che ve ne siete fatti una ragione, qualcun altra/o che potesse riempire quel gigantesco vuoto che vi sentivate dentro?

Se le risposte sono "sì", saprete come mi sono sentito un paio d'anni fa, giusto di questo periodo, quando Lost arrivò all'ultima puntata dell'ultima stagione.
E, come spesso – ingiustamente – accade quando si cerca qualcosa che possa sostituire quel posto così grande lasciato vacante nel vostro cuore, ci si "vuole" reinnamorare a tutti costi.

E difatti, se non avessi voluto innamorarmi dei personaggi di Fringe, dei loro interpreti, e del modo in cui è scritta la serie (che condivide parte dello staff creativo con quello di Lost), direi semplicemente che la quarta stagione di Fringe è stata brutta e probabilmente neanche gli avrei dedicato questo post.
Ma il fatto è che ho finito per innamorarmene davvero e quindi vi dico che sì, è stata brutta, ma che almeno un terzo delle puntate (quindi, sei su diciotto) mi sono piaciute tanto e che le intenzioni, nel loro complesso, erano buone.
Ricostruire faticosamente la timeline di Peter mettendo riparo alla "censura cosmica" architettata dagli Osservatori era una buona idea. Peccato che sia stata esposta malamente, con troppe puntate vuote e inutili, troppe lungaggini e un pelo troppo sentimentalismo spicciolo.
L'ultimo episodio andato in onda, invece (Letters of Transit), è decisamente buono e, per come è stato scritto, potrebbe essere un  degno finale di stagione ma soprattutto un trampolino per una serie che, forse, ha detto tutto quello che aveva da dire (una quinta e conclusiva stagione di tredici episodi è stata già confermata).

p.s. In questo episodio, dai toni desaturati e distopici a metà tra 1984 e Half Life 2 appare di nuovo Leonard Nimoy, Henry Ian Cusick (il Desmond di Lost) ha una parte importante, il buon vecchio Walter cita – letteralmente  a raffica – Il Prigioniero e Star Wars... e il solo, prolungato sguardo di disprezzo che rifila alla guardia all'aeroporto vale la visione di tutto l'episodio.

pps La sigla d'apertura realizzata ad hoc per questo episodio è davvero, davvero bella.

7 commenti:

Matteo Poropat ha detto...

Ho trovato le ultime puntate stupende.
Letter of transit è bella ma aspetta di vedere World apart, ammetto di aver provato una certa commozione alla fine dell'episodio.
Brave new world inizia bene un finale di stagione del quale però proprio non posso parlare finché non lo vedi :)

laFra ha detto...

un po' di cose...
1) ho iniziato a vedere fringe su tuo consiglio, e la stagione 2 e 3 le ho divorate
2) dall'incipit avevo frainteso con un discorso che verteva su Olivia e Peter - haha
3) la 4 non mi prende come 2
4) apprezzo le varie personalizzazioni sigla.

La firma cangiante ha detto...

Mai visto, in attesa del Dottore potrei iniziare a giuardarlo, ora ho ripreso Supernatural che trovo parecchio divertente.

Anonimo ha detto...

se posso un consiglio :
Person of Interest

firmato da JJ Abrams e molto più coinvolgente ed originale
dello scienziato finto pazzo di Fringe

beppe

Lorenzo ha detto...

AAAaahhhhh stavo leggendo il post... alla fine non so se ci osno spoiler ma sto ancora a metà della seconda serie... per la prima volta non ho letto un tuo post!cmq questo connubio tra CSI e X-files mi sta piacendo troppo! :D

CyberLuke ha detto...

@Matteo: visto giusto ieri. Un pelo di melodramma di troppo, ma è ben scritto, tutto sommato.
Credo l'intenzione degli autori fosse di chiudere con l'Alternative Universe per un po' e magari concentrarsi su una nuova sottotrama... ma Brave New World è gia on line?

@laFra: la terza stagione è la migliore, IMHO. E la love story tra Peter e Olivia, francamente, è la cosa che mi interessa meno di tutta Fringe. ;)

@La Firma: dimmi di più di questo Supernatural.

@Beppe: e tu di Person of Interest .

@Lorenzo: niente spoiler, tranquillo.

BlackBox ha detto...

hahahah "questi non sono i droidi che state cercando".... grande Walter XD