martedì 3 luglio 2012

[Recuerdos de Bilbao] Casco Viejo.


Prima che i ricordi si facciano troppo appannati.
Il casco viejo è un quartiere pedonale di Bilbao, disegnato ad est del fiume e parzialmente ristrutturato, ed è la parte più vecchia e caratteristica della città.

Immaginatevi una via di mezzo tra Genova, una favelas brasiliana e i quartieri spagnoli di Napoli ingentiliti da una spruzzata di Montmartre.

Insomma, un posto con una sua bella aria ruffiana, che se capitate a Bilbao non potete esimervi di visitare. Fate un giro per i suoi vicoli (o kales, come dicono i locali), entrate in uno dei tanti baretti (non troppo puliti, ma non è quello che vi aspettate, giusto?), ordinate dei pintxos e uscite fuori a mangiarli nell'aria fresca, magari con un bicchiere di kalimotxo in mano (coca cola e vino rosso).
Ascoltate quello che dicono gli altri avventori. Parlano in basco, che è l'idioma locale – del tutto diverso dallo spagnolo e praticamente incomprensibile... ma non è quello che dicono che conta.

Socchiudete gli occhi, slacciatevi un bottone della camicia (o annodatevi la maglietta in vita se siete delle femminucce) e lasciate che qualcosa entri in voi.


13 commenti:

LUIGI BICCO ha detto...

Belle. Eh si. Ci vedo parecchia Napoli, sai? La quinta in particolare mi ricorda il quartiere montesanto e i miei primi fumetti in fumetteria.

P.S.: Bello il tuo nuovo palchetto bianco. L'hai montato tutto da solo? :)

Ariano Geta ha detto...

Molto ispanico come contesto. E pensare che i baschi si proclamano diversi dagli spagnoli.
Belle foto :-)

Angel-A ha detto...

Bel posticino!!! ^___^
Ti sei sbronzato un pochettino??

La firma cangiante ha detto...

Belli gli scorci, hanno fascino malandrino.

Maura ha detto...

Belle atmosfere, sia come le hai descritte che come le hai fotografate.
A che ora le hai scattate? Sembra mattina presto.

Christian ha detto...

Rimango sempre colpito da come riesci a scattare (belle) foto senza l'ombra di persone... XD

Matteo ha detto...

Le città sono dei veri e propri musei all'aria aperta, da cui trarre ispirazione e con le quali entrare emotivamente in sintonia. Sei stato capace di cogliere questi aspetti nella cruda quotidianità di Bilbao ;)

Yeeshaval ha detto...

Mi hai fatto venir voglia.

CyberLuke ha detto...

Grazie per i complimenti.
No, non ce l'ho fatta a sbronzarmi.
Le foto sono state scattate in effetti tra le nove e le dieci di mattina.

Ettone ha detto...

anche se in quest'ultimo periodo scrivo poco sappi che però osservo sempre... Soprattutto i post in cui pubblichi le tue foto... sempre belle...

Andrea Pettini ha detto...

...e sopratutto Punk a Go-Go! Negu Gorriak, Kortatu...Fermin Migurzoa...Tapa Fanzine, Anarco-Punk, indipendentismo...wowowooow!
Che nostalgia!

Alexiev ha detto...

Muy lindas imágenes... me hacen viajar... siempre me gusta ver la mirada del otro...

Saludos desde Buenos Aires...
Best wishes from Buenos Aires...

http://www.alexiev.com.ar/
Proyectos - Illustrations
Alexiev Store - venta de originales
@alexievg en twitter

Anonimo ha detto...

Menos mal que los vascos podemos disfrutar de la sabiduría de personajes como Ariano Geta que saben lo que somos. (ironía, por si no es capaz de darse cuenta)

Cómo se pueden decir esas estupideces. Los vascos somos vascos, porque no somos ni franceses ni españoles.

Seguro que el "listo" de Ariano no sabe que hay vascos que viven en territorio bajo administración francesa. Es que es lo que tienen los que piensan como él, que son unos ignorantes y unos pretenciosos.

Cómo podemos decir los vascos que no somos españoles, si este "pozo de sabiduría" y "receptor de una inspiración superior" que es Ariano Geta, con ver unas fotos ya sabe que estamos equivocados y somos españoles.

Solo hay una cosa peor que ser estúpido: ser estúpido y demostrarlo con diciendo estupideces.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...