giovedì 6 settembre 2012

Apple e Samsung, dormite tranquille.

Si è concluso da poco a New York il Nokia World 2012, e, visto che Nokia rimane l'ultimo concorrente degno di questo nome in un mercato (quello degli smartphone) dominato da Samsung e Apple, e, da possessore di un Windows Phone, un occhio gliel'ho buttato anch'io.E vi dico subito che Apple (ma anche Samsung) possono continuare a dormire sonni tranquilli… ma andiamo con ordine.

La prima impressione che ho avuto seguendo l'evento in streaming, è che Nokia (e il suo compare Microsoft, naturalmente), stanno facendo di tutto per ricalcare le mosse di Apple sotto il profilo della comunicazione, ora che finalmente si sono resi conto dell'importanza che questa riveste nelle strategie commerciali.


L'evento Nokia è una fotocopia di un keynote Apple… a iniziare dalle frasi a effetto e dalle iperbole usate dai vari relatori che si susseguono sul palco. Ve ne riporto qualcuna: provate a sostituire le parole “Windows Phone” e “Lumia” con “iPhone”.

“Abbiamo riconosciuto che l’industria si era spostato ad una guerra di ecosistemi… Ciò ha significato dare alle persone i telefoni migliori, garantendo nel contempo una fornitura di servizi. Windows Phone offre già qualcosa di unico sul mercato"...
…“In soli sei mesi abbiamo portato due dispositivi Lumia sul mercato dal design elegante e unico… Il Nokia Lumia 610 ci ha permesso di ampliare la nostra presenza in Sud America e in Cina"...
“…Grandi titoli di applicazioni sono già presenti nell’ecosistema per offrire un’epserienza unica"…
“Insieme con Microsoft abbiamo catturato le attenzioni degli sviluppatori e l’ecosistema Windows Phone è cresciuto fino a 100.000 applicazioni"...
Viene quindi presentato quello che si rivelerà il pezzo forte (ma anche l'unico) della serata: i nuovi Nokia Lumia 920 e 820, successori degli attuali Lumia in commercio.


“il dispositivo più innovativo al mondo!”

Anche Apple dice la stessa cosa… del suo iPhone. Insomma, anche qui abbiamo un oste che giura il suo vino è più buono di quello degli altri.

Ma cosa offrono, di straordinario, questi nuovi Lumia?
Ve la faccio breve, che dopotutto di rivoluzionario non c'è poi tanto (oppure sì, a seconda di come percepiate queste innovazioni): una fotocamera PureView “per scattare le migliori foto e video di qualsiasi smartphone" (in sostanza, l'otturatore resta aperto più tempo rispetto gli altri smartphone per catturare più luce e più dettagli, e una nuova tecnologia si occupa di compensare le vibrazioni della mano), possibilità di ricaricare il telefono senza fili, migliore integrazione di Nokia Drive con Nokia Maps e Nokia City (e Nokia Drive, il navigatore compreso in ogni Lumia funziona davvero bene, questo posso garantirvelo di persona), uno schermo di 4,5 pollici con display in vetro curvato chiamato Pure Motion con una frequenza di aggiornamento molto veloce, e una batteria da 2000 mAh… il tutto spinto da un processore Qualcomm Snapdragon S4.


Poi arriva Joe Belfiore, responsabile di Windows Phone in Microsoft, vestito come lo Steve Jobs dei vecchi tempi, e attacca a parlare di Windows Phone 8. Che parte malissimo (“Ci sono due caratteristiche che ancora non vi ho mostrato, ma saranno mostrate in una data successiva"), mostra la nuova homescreen e di come si adoperano le nuove piastrelle, vende fuffa in perfetto stile Apple (“Abbiamo intenzione di fornire con Windows Phone 8 l’esperienza più personale che chiunque può ottenere su uno smartphone"), magnifica Internet Explorer 10 Mobile e… udite, udite… ora si possono effettuare gli screenshot, cosa che iPhone faceva già nel 2007, vabbé.
I comandi per effettuare lo zoom sulla fotocamera non esistono più, sostituiti dal pich to zoom… questo è carino. La fotocamera scatta un sacco di fotogrammi per catturare la migliore immagine, e poi “Il software sceglie quella venuta meglio.” Se lo dice il software…
Meglio la tecnologia Smart Shoot, che, se ho capito bene, identifica in una sequenza d'immagini gli oggetti che si muovono e li rimuove componendo un'immagine più pulita.

Sul palco sale Kevin Shields, vice presidente di Nokia.
“Abbiamo incluso una tecnologia chiamata super sensitive touch.” Talmente sensibile che funziona anche con dei guantoni: in effetti, negli scorsi inverni ho sempre detestato dovermi togliere i guanti per usare l'iPhone. Non è una brutta idea manco per niente.
“Siamo super orgogliosi del display del Lumia 920. A nostro parere questo è il più veloce display LCD mai montato su uno smartphone.” E anche questa l'ho già sentita.
“Il Nokia Lumia 920 sarà disponibile nei colori: grigio, rosso, e giallo”.
Rosso?
Giallo??
Non vedevate l'ora di spendere 800 euro per un telefono giallo, vero?

Poi arriva quel simpaticone di Steve Ballmer, fisionomicamente uno degli esseri più sgradevoli, tipo, del pianeta. Con tutti i soldi che ha, fossi in lui assumerei un modello e un ventriloquo per farlo parlare con la mia voce, e venderei più device, ci scommetto quello che volete.
Le sue frasi sono clonate da quelle di un qualsiasi keynote Apple:
“Si comincia a vedere veramente l’incredibile potenza di questa partnership”.

“Penso che sia diverso da qualsiasi altro telefono sul mercato.”

“Quello che abbiamo fatto con la nostra interfaccia utente è veramente spettacolare e unico.”

“Windows Phone, tablet Windows, PC Windows. Si tratta di un grande anno per Windows.”

“Portiamo il potere di Bing come motore di ricerca.” Cioè, Bing. Nessuno usa Bing. Nessuno. Chi si offre per dirlo a Ballmer?

Ma sentite questa: “Nel corso di un mese o due vedremo il resto del software Windows Phone 8.”
Un mese o due?
Ma che cazzo significa?
Ve lo dico io: che Windows Phone 8 non è ancora pronto.
Ecco cosa.
Ecco perché non è ancora distribuito e neanche ieri sera è stata fornita una data ufficiale di rilascio.
Ecco perché l'upgrade a 7.8, previsto per gli attuali Lumia (che NON sono aggiornabili a Windows Phone 8, ve l'avevo detto?) non è ancora ufficialmente distribuito, e non è stato neanche nominato da nessuno dei relatori: come se non esistesse neppure.
Ecco perché nessuno dei Lumia presentati ieri sera è ancora in vendita.
Prima che possa venire bersagliato con verdure marce, Ballmer ringrazia Nokia e se ne va dal palco.

Torna Stephen Elop, CEO di Nokia, e cerca di spargere un po' di fumo in una platea che ha oramai capito l'antifona: “In un anno da oggi, tra programmi Windows e tablet di Windows dovremmo vedere circa 400 milioni di nuovi dispositivi che eseguono tali sistemi operativi.”
Dovremmo? Che vuol dire, dovremmo?
State a vendere la pelle dell'orso prima d'averlo ammazzato? E poi, diciamolo: a chi cazzo frega qualcosa quanti ne venderete? Non sono neanche ancora in commercio.
Alla domanda quando si potranno acquistare i due smartphone presentati, Nokia risponde che al momento non può rilasciare nessuna data.
Il che vuol dire: “siamo ancora nella merda”.
Alla domanda “Nokia ha in programma lo sviluppo di un tablet Windows 8 o RT?”, la risposta è: “Non abbiamo ancora annunciato alcun piano di introdurre prodotti tablet.”
Ma certo, dopotutto l'iPad non vende che qualche centinaio di pezzi a qualche geek sfigato, giusto? Perché preoccuparsi di sviluppare un tablet con Windows 8?
E già che ci siamo, che fine ha fatto Surface?


Ve lo dico io che fine ha fatto.
Surface era un dannato prototipo su cui girava una beta (se va bene) di Windows 8... e deve trovarsi ad uno stadio di sviluppo così arretrato che né Microsoft né Nokia avrebbero mai perso l'occasione di presentarlo ufficialmente ieri sera, bruciando di una settimana l'evento Apple di San Francisco.

Ecco perché in apertura ho detto: Apple e Samsung, dormite sereni.
Se Nokia e Microsoft hanno portato il meglio che potevano sul palco di New York, allora per loro è finita.

Apple su questo è dieci anni avanti, col suo comunicare subito prezzi e disponibilità e rendere disponibili sullo store (non sempre, ma parecchio spesso) device e software presentati già alla chiusura del keynote.

A New York ho avuto l'impressione che avessero un solo Lumia 920 montato… e con un software farlocco, per di più.
Spero davvero per loro di sbagliarmi.

26 commenti:

iSDC ha detto...

Il principale pensiero che mi impediva di considerare l'acquisto futuro di un Lumia era proprio l'atteggiamento di Microsoft verso i propri acquirenti.
Hai comperato il tuo cellulare?
Ora ti attacchi, rivolgiti al produttore che noi facciamo SOLO software.
Il tutto per la gioia di Nokia che potrà venderne un altro.
Questo, ahimè, vale anche in gran parte per Android.

Marcus ha detto...

Questa cosa che gli attuali Lumia non sono aggiornabili (perché, poi?) ne affosserà definitivamente le vendite... Avevo letto la tua recensione sul Lumia 800 e lo volevo comprare, ma a questo punto tocca aspettare… Non mi sembra una gran mossa… Capisco i wp phone di prima generazione, ma che un Lumia 800 o 900 usciti da sei mesi in pratica sono già al "capolinea"… Chi se li compra? Bello scherzo di MS a Nokia… Apple deve solo che ringraziare Microsoft.

Glauco Silvestri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Glauco Silvestri ha detto...

Beh, a essere onesti, Microsoft ha dichiarato che Windows 8 sarà disponibile a fine ottobre, per cui è difficile che prima di quella data uscirà qualche prodotto con windows 8 montato a bordo.
Da questo punto di vista Nokia è partita con largo anticipo, probabilmente per cercare di salvare le proprie azioni che, come scrive stamane un noto giornale americano, stanno cadendo a picco nonostante la presentazione dei nuovi telefoni.

Anche Samsung ha mostrato, ma in una fiera dell'elettronica, i suoi prossimi cellulari Windows Phone (Gli ATIV), ma si tratta di dimostratori tecnologici, e la presentazione ufficiale avverrà, ne sono convinto, con l'uscita di WP8.

Voglio contraddire iSDC. Proprio un paio di settimane fa ho avuto problemi con il mio Samsung Omnia W, che monta WP7.5. Ho interpellato via twitter la microsoft (hanno un servizio di assistenza via social network, chat, ed eventualmente skype). Sono stati molto gentili, presenti, e attenti al mio problema. Nel giro di una decina di tweet, di tentativi, ho risolto il problema completamente. Tra le altre cose, dopo aver risolto il problema, mi hanno mandato un link dove valutare la qualità del servizio di assistenza. Per cui ciò che affermi è FALSO!

[Quoto]Non vedevate l'ora di spendere 800 euro per un telefono giallo, vero?[quoto]
Apple lo fece con la seconda versione di iMac, ricordi? Mentre il primo era solo in colore Bondy Blue, la seconda versione fu offerta anche nei colori Tangerine e Lime ^_^

Quanto all'impossibilità di fare l'upgrade dei telefoni attuali a WP8 è stra-documentato che quest'ultimo funzionerà solo su processori multi-core. I telefoni WP odierni hanno processori single-core, per cui l'upgrade li renderebbe zoppi. Meglio non fare l'upgrade. WP7.8 cambierà solo l'interfaccia rendendola uguale a quella di WP8.

Quanto al Surface... Microsoft non ha mai detto che sarebbe stato prodotto da Nokia. Samsung ha già mostrato il proprio Tablet ATIV con WP8, molto simile al surface... Ma credo che, se mai sarà fatto, verrà venduto direttamente da MS, così come avviene per XBOX e ZUNE PHONE/PLAYER ocomediavolosichiama. ^^

Però c'è una cosa per cui prenderei un nuovo Lumia: il display touch che funziona anche con i guanti!! ^_^

J-Mac ha detto...

Io credo che l’aggiornamento a WP 7.8 non influirà in modo negativo sulle vendite (anche perchè sono già basse) … il problema è che non influirà nemmeno in modo positivo. Non solo non ci saranno nuove funzionalità, ma quell’unico aggiornamento arriverà dopo WP8.

Diciamo che Microsoft, in accordo con i produttori di smartphone, sta palesemente facendo di tutto per uccidere WP 7... visto che WP8 cambia radicalmente la base del sistema stesso e WP7 rimarrebbe solo una zavorra.
Tanto cos’ha da perdere? Gli utenti non sono molti e anche se dovessero passare ad Android, Microsoft si prende comunque i soldi. L’ultima speranza è che con WP8 cambino davvero atteggiamento anche se la dichiarazione dei 18 mesi di aggiornamenti garantiti puzza un po’.

Gian89 ha detto...

È il caso di dire “Grazie per la preferenza accordataci.”
Cara MS stai trattando davvero male chi ti ha voluto bene da subito e adesso ci tratti così come dei semplici utenti che tanto ormai hanno pagato e pensate ai nuovi polli. Questa è solo una mossa commerciale per far cadere qualcuno di noi nell’acquisto di wp8…
A questo punto mi viene da pensare che ( limiti hardware a parte come nfc ) tutto quello che ci sarà in 8 lo avremo anche noi col "vecchio" 7.8 (e voglio proprio vedere quanto dopo il rilascio di w8 l'avremo) e per questo MS pensa che non acquisteremmo i nuovi dispositivi se identici nelle prestazioni e nel sistema ai nuovi. Poi io me ne frego di MS, Apple e Google come loro se ne fregano di me e acquisterò comunque ciò che mi aggrada che in questo momento rimane WP.

iSDC ha detto...

@Silvestri
Non parlo di assistenza, parlo di retrocompatibilità.

Il problema degli smartphone è che da una parte c'è chi scrive il software e dall'altra chi produce hardware.
La Microsoft ha dimostrato per anni di non apprezzare hardware appena datato per spingere il nuovo software, oltre che per il fatto che miriadi di configurazioni hardware richiedono ingenti di studio e test.
Dall'altra, chi ha prodotto l'hardware non ha interesse a migliorare software poiché 1) non gli compete 2) sarebbe costretta a contribuire alle predette spese 3) ha interesse a vendere hardware.

Apple, nonostante alcune bieche porcate, ha sempre garantito un minimo di retrocompatibilità avendo un maggior controllo sulla combo soft/hardware.

CyberLuke ha detto...

@Glauco: ti ci voglio vedere, con in mano uno smartphone giallo banana. :D
Inoltre, se mi consenti, me ne strafrego se è stradocumentato che W8 funzionerà sui processori multicore: è come dire, sì, ti stiamo inculando, ma è documentato.
Come ricorda Simone, Apple riesce a mantenere un po' di retrocompatibilità: perché Microsoft no?

iSDC ha detto...

Andiamo bene, LOL

http://www.theverge.com/2012/9/5/3294545/nokias-pureview-ads-are-fraudulent

CyberLuke ha detto...

@iSDC: ...non ci posso credere... ma che figura di merda galattica...

iSDC ha detto...

Si, Nokia ha già ammesso ufficialmente l'inghippo e ha pubblicato delle scuse, oltre che modificare l'ad per avvisare del NON utilizzo dello smartphone.
Vogliamo aggiungere qualcos'altro?

Ah, sì.

EPIC FAIL

Ale [Tredici] ha detto...

Ahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahahahahhahahaha

bing

ahahahahahahahaahahhahahahahahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahhahahahahahahahhahahah

Anonimo ha detto...

Quello che mi fa inc**re davvero è che nemmeno il nuovo browser sarà disponibile, persino Apple nei suoi update castrati lo fornisce.
Cioè, non puoi farmi un aggiornamento senza migliorare il browser... :-/

Cyber, non so se tu o altri acquirenti della serie Lumia abbiate voglia di rottamare il proprio terminale pagato fior di quattrini per acquistarne uno nuovo al “day 1″.
Per me lo compreranno i più facoltosi e quelli che lo mostreranno in giro per moda, vantandosi del migliore wp al mondo senza saperlo usare (un po’ come accade ora per iPhone).

Glauco Silvestri ha detto...

@Cyber e iSDC:
Buffo veder sventolare la bandiera della retrocompatibilità sul marchio Apple.

MS è sempre stata accusata di fare sistemi "legnosi" per colpa della retrocompatibilità. Su xP, volendo, si possono far girare programmi che funzionavano con msdos 5.0.
Spiegami invece perché non posso installare Mountain Lion sul mio Mini del 2008? Spiegami perché il nuovo iMovie non gira sul mio Mini del 2008? Ma di cosa stiamo parlando???

Idem sugli Smartphone. Apple, la retrocompatibilità l'ha fatta solo perché ios1 non faceva neppure gli mms. ios2 faceva gli mms. il tre scattava le foto etc etc... aggiornamenti minimi e ininfluenti son stati pubblicizzati come "nuovi OS".

Qui si pretende che una macchina che gira con WP7 faccia funzionare WP8. E magari WP9. E magari ancora WP10, vero? Ma dai???

E poi, Luca, scusami... ma non eri tu che sbandieravi sul tuo blog il fatto che non avresti aggiornato il tuo iPad (quello che si è rotto) col nuovo OS per non rischiare di trovarti una macchina azzoppata? Ora fai voltagabbana e critichi MS se prende questa filosofia per regola?

Perdonatemi ma questa cosa mi sta un po' sugli amenicoli! Io ho comprato uno dei primi WP7.5 sul mercato. Da quando l'ho preso a oggi ho ricevuto mediamente un paio di aggiornamenti al mese. E so che ne arriveranno altri entro la fine dell'anno, per lo meno per portarmi a WP7.8. Non mi pare di essere stato abbandonato... e per di più ho un Samsung, neppure ho un Nokia, che dovrebbe essere privilegiata da MS.
E' ovvio che prima o poi non riceverò più aggiornamenti. Pretendere aggiornamenti per tutta la vita del telefono è assurda. I telefoni hanno una vita media di 6 mesi (come prodotto), non ci si può aspettare una attenzione al prodotto che duri 3 volte tanto.

Domanda: Il cellulare che hai comprato prima di prendere uno smartphone, per quanto ha ricevuto aggiornamenti/assistenza?

CyberLuke ha detto...

Glauco, io sto parlando, e anche Simone parlava, di un minimo di retrocompatibilità.
Non è ammissibile che fai uscire una nuova versione di un sistema operativo e dici: non importa se hai comprato il tuo terminale solo ieri, lì non funzionerà.
Mountain Lion non funziona non funziona su macchine del 2008. Ma del 2009, sì: tre anni di gap ci possono stare. Dieci mesi, no.
Parlando di iPad, ho sempre detto che non ho mai sentito la necessità di aggiornare niente. iPad è uscito già praticamente perfetto, per quello che mi riguarda. Ulteriori upgrade non servono quasi a niente. iOS6, per dire, con quello che potrà fare o non fare, non mi interessa per niente.
Mi interessa che il mio iPad funzioni bene.
Ma mi interessa anche sapere che, volendo, il mio device potrebbe supportare una release in più del sistema operativo.
Insomma: mi va bene cambiare device ogni due o tre anni, ma questa buffonata che gli attuali Lumia diventano all'improvviso obsoleti… beh, è una buffonata.
Cambiare telefono ogni sei mesi è una cosa che, personalmente, non posso permettermi, e a dirla tutta, non lo farei neanche potendo.
Il mio Lumia 800 lo terrò finché non fonde.
Alla faccia di Microsoft.

simoJB ha detto...

Silvestri: beh... ti dico.. io possiedo un Iphone 3G da 16GB e ho montato diversi iOS dal 3.1.3 al 4.2.1.... di certo non ho la velocità di esecuzione dei programmi dei giochi e quantaltro di un possessore di Iphone 4s, ma comunque ci gira ed è stabile... non è poi così poco.
Non pretendo neanch'io aggiornamenti a vita e so che il nuovo iOS non ci girerà più, ma per tre anni sono stato coperto... ciao

Lorenzo ha detto...

Glauco: io non "pretendo" che sul mio Lumia 900 (pagato bei soldoni, ti assicuro) ci giri WP9, 10 , 11.
Ma AVREI VOLUTO che MS avesse pensato anche a me, e a tanti altri che hanno creduto in WP, realizzando un upgrade che potessi far girare anch'io su un terminale fino a pochi mesi fa magnificato come "il telefono più avanzato del mondo".
Il guaio è che molti consumatori hanno memoria corta e orami sono assuefatti ad essere trattati di merda e se gli dicono che dopo 6 mesi il loro dispositivo è vecchio abbozzano, ma io non sono tra questi.
E se un po' più di gente facesse come me, anche le case produttrici ci tratterebbero meglio, dammi retta.
Peace.

Damiano ha detto...

Post con sottofondo da fanboy, per quanto anche solo l'idea di fare una keynote puzza di "arriviamo dopo".

La considerazione sul telefono "giallo" è la summa di quanto traspare dalla lettura dell'articolo.

Nokia ha fatto un gran lavoro, è WP8 il grande assente di ieri.


Larsen ha detto...

a parte che questo sara' il primo touch con schermo curvo... a parte che sara' il primo ad avere la carica induttiva di serie... a parte che microsoft prima di far uscire un prodotto lo mostra millemila volte per raccogliere feedback e modificarlo in tempo per l'uscita finale... su questi potete anche cambiare le cover :D
quindi il giallo e' un colore del piffero (adesso, perche' gli ericsson gialli me li ricordo ancora), ma si puo' cambiare senza stare a smontare il cellulare o dovergli appiccicare degli adesivi.

detto questo, window mobile e' un sistema operativo, ed e' retrocompatibile.
nel senso che su wm 7.5 si possono installare le applicazioni native per il 5.5 tanto per fare un'esempio.

l'upgradibilita' a nuovi sistemi operativi di un terminale, e' un'altro paio di maniche.

come sempre si perde di vista un punto fondamentale: ios si aggiorna su un'unico hardware fisso, wm invece gira su millemila diversi terminali.
anche android non e' aggiornabile all'ultima versione su tutti i terminali.

CyberLuke ha detto...

@Damiano: tu i fanboy non li hai mai conosciuti, mi sa.
E se rileggi il post, ti accorgi che ne ho per Microsoft come per Apple o per Nokia.
I miei quattrini sono buoni, deve esserlo pure la loro roba. Non vedo perché fare eccezioni.

@Larsen: su Android ti dò ragione. Ma i telefoni con WP in commercio non sono mica tanti. MS doveva fare uno sforzo e garantire aggiornamenti per almeno un altro anno.
Non è chiedere molto, mi pare.

Larsen ha detto...

luca, quando e' uscito l'icoso, ho comprato l'htc hd... telefono all'epoca di punta di htc (oltre che il piu' caro!).
dopo 6 mesi era gia' obsoleto: uscito con wm6, per l'upgrade a wm6.5 s'e' dovuto usare delle rom custom.
ovviamente inutile sperare in upgrade a wm 7 o superiori.

ma la colpa non e' di microsoft... quando dei costruttori.
microsoft costruisce un sistema "base", una sorta di "core", attorno al quale i costruttori sviluppano i driver (con la collaborazione di microsoft ovviamente) per i loro specifici hardware.
ora: quale costruttore ha interesse nell'investire risorse (umane ed economiche) nel permettere gli aggiornamenti "maggiori" ad hardware che ha gia' venduto?
non gli torna in tasca nulla, e' solo un costo.
microsoft dal canto suo penso che sarebbe pure contenta, visto che i produttori gli pagherebbero l'integrazione dei nuovi hardware sul suo sistema.

la colpa e' quindi del produttore, ma soprattutto del consumatore "stronzo" che se ne frega perche' tanto ogni 6 mesi compra la "nuova figata imperdibile", dimenticandosi ogni volta che 6 mesi dopo l'acquisto quella "figata" e' "monnezza".

e idem per quello che riguarda android, stesso discorso.

e infatti da 2 anni ho rimesso in moto i miei vecchi cellulari: ericsson w300 e samsung sgh qualcosa...
li tieni in tasca con chiavi, monete, coltelli, cacciaviti, pistole cariche, e non ti devi preoccupare di nulla.
non si aggiornano, non si "customizzano", non hanno facebook o twitter... telefonano, mandano messaggi, e con le cuffie sony in dotazione (ottime sia per comfort che per resa) nel caso del w300 ti ascolti tutti gli mp3 che vuoi (li metti sulla microsd con un cavo usb semplicissimo).

p.s. di terminali windows mobile sul mercato ce ne sono una marea... vendono meno di android e ios ovviamente, ma di prodotti, specie in fascia medio bassa, ce ne sono veramente tanti.

CyberLuke ha detto...

Infatti non parlavo di Windows Mobile, ma di Windows Phone.

Larsen ha detto...

windows phone e' solo un modo "markettaro" di dire che monta windows mobile :D

Franca752 ha detto...

Io ero tra quelle rimaste colpite da Surface.
E onestamente, dall'annuncio fatto a giugno mi aspettavo ieri una presentazione ufficiale.

E invece, neanche un accenno, manco una parola.

E anche a me questo mi puzza di "non siamo pronti".

Il che va benissimo, ma il rischio per Microsoft e soci è che quando lo saranno anche mia nonna si sarà comprata un iPad e il treno l'avranno perso un'altra volta, dopo averlo perso con l'iPod e l'iPhone.

LUIGI BICCO ha detto...

Povero Steve Ballmer. Tutti che se la prendono con lui. Solo perchè non sa comunicare (quando invece è quello che dovrebbe saper fare) per un azienda che a sua volta non sa comunicare (quando invece è la prima cosa che dovrebbe saper fare).

L'information technology è un modo difficile. Oggi non conta più quello che hai davvero tra le mani, ma solo chi la dice più grossa e prima degli altri.

Fra ha detto...

Io non capisco una mazza di queste cose, ma ho letto con interesse la tua analisi perché mi è recentemente capitato di parlare di confronti tra Nokia, Samsung e Apple.
Thanks :)