mercoledì 5 settembre 2012

Dieci cose che non ho capito di Batman: the Dark Knight rises.

Premesso che il film mi è piaciuto parecchio (anche se con qualche riserva), ci sono delle cose che non sono proprio riuscito a farmi andare giù.
Non sono qui a smontare il giocattolo, e anch'io voglio solo essere intrattenuto proprio come voi... ma visto che in giro c'è un mucchio di gente pronta a giurare che il film è un capolavoro sotto ogni aspetto (sceneggiatura compresa), ho deciso di chiedergli: datemi una risposta a queste domande, per favore: se ci riuscite, magari quando rivedrò il film riuscirò a godermelo ancora di più.

Non andate avanti a leggere se non avete visto il film, ci sono spoiler a tonnellate.

1) La CIA e il Governo sono tutti degli idioti. O no?
Iniziamo dall'agente della CIA al comando dell'operazione che prende in consegna Bane.
Accetta altri due prigionieri senza preoccuparsi di effettuare alcun controllo. Manco una telefonata. Niente. E poi succede quello che succede. Come ha fatto un idiota così ad avere un distintivo?
E se un idiota può capitare, bisogna pensarlo anche del resto degli agenti che hanno indagato sul disastro aereo senza trovare niente di sospetto: ad esempio, le ali ritrovate a diverse centinaia di chilometri di distanza dalla fusoliera, parecchi cadaveri con un bel po' di pallottole in corpo e un fisico di fama mondiale col sangue giusto ma i denti sbagliati.
E tutto questo è ancora niente di fronte l'atteggiamento dal governo del Paese più potente e meglio armato del mondo che, davanti una delle sue più grandi metropoli tenute in ostaggio da terroristi, dice sostanzialmente "Ok", e in cinque mesi (non cinque settimane) non riesce a mettere assieme un piano qualsiasi per liberarla. Deve arrivare Batman.

2) Blake sa chi è Batman perché…
Bruce Wayne ci ha mostrato che è possibile spacciarsi, quando le circostanze lo richiedono, per un miliardario col vizio dell'alcol e per un donnaiolo superficiale, allontanando quanto più possibile la sua immagine da quella di un vigilante mascherato ed eroico.
Grazie alle sue doti d'attore e alla complicità di Alfred, riesce a nascondere la sua identità a chiunque.
Chiunque… ad eccezione di un giovane agente di polizia orfano: Blake (Joseph Gordon Levitt), che, nel corso di una brevissima conversazione, a un certo punto fissa lo sguardo sul volto del miliardario e gli dice che sa che è lui Batman.
Uh, come? Cosa ci siamo persi?
Forse, se Blake avesse anche aggiunto qualche altro elemento, ad esempio l'accesso a risorse ingenti e a un settore armamenti delle Wayne Industries, la cosa avrebbe più avuto l'aspetto di una deduzione tipica di un poliziotto.
Invece gli basta guardarlo e dirgli: "tu sei Batman", e Wayne, invece di rispondergli "Ma di che ti sei fatto?", gli dice "Sì, beh, e allora?".

3) Questo Batman non è Batman.
A Nolan piace molto parlare di leggende e di simboli.
In questo film, l'apparente messaggio finale di Batman è dimostrare che chiunque può essere Batman… nonostante in The Dark Knight, Wayne diceva chiaramente ai suoi emuli mascherati che non potevano essere Batman.
Indipendentemente da ciò, nel film praticamente ogni tratto caratteristico del Batman fumettistico è stato ignorato o profondamente alterato.
Iniziamo con la Wayne Enterpises sull'orlo della bancarotta... e con Wayne che casca dalle nuvole. Se si è ritirato dalla lotta al crimine per otto anni ma anche dalla vita sociale, cosa ha fatto in tutto questo tempo? Ha guardato la televisione? Com'è possibile che sia così imbecille da non gettare un seppur occasionale sguardo ai suoi affari?
Ma veniamo a Miranda Tate. Se Wayne in dieci minuti riesce ad ottenere tutte le informazioni che vuole su Selina Keye, perché non ha fatto lo stesso con colei a cui affida l'intera Wayne Enterprise, reattore nucleare compreso?
Il Wayne dei fumetti non sarebbe mai stato così ingenuo.

4) La prigione di Bane.
Ok, abbiamo questo posto, il "buco", che ci viene raccontato come la prigione più terribile del mondo.
Ma in realtà, cos'è se non un posto, privo di vere e proprie celle, dove i detenuti (e si presume anche il vitto) vengono calati da una grossa apertura circolare giusto in cima che ne è anche il solo accesso?
E, sì, di certo arrampicarsi e guadagnare la libertà è roba da free climber cazzuti. Ma perché rischiare quando basterebbe saldarci sopra una grata, così, tanto per stare sicuri? Anche se sei l'uomo ragno e riesci ad arrivare in cima, non potresti evadere. E fine della storia.

5) Blake odia le armi, finché non ne ha bisogno.
Quando Blake è costretto a usare la sua pistola per difendersi, uccide due scagnozzi di Bane. Vedendo quello che ha fatto, l'ufficiale di polizia – addestrato e appena promosso sul campo detective – guarda la sua pistola con disgusto e la getta via.
Probabilmente, a differenza di Catwoman condivide in pieno il credo di Batman "nessuna pistola, nessuna vittima", ma poco dopo, quando Gordon è in difficoltà, Blake afferra un fucile da caccia calibro 12, e sembra pronto ad usarlo a bruciapelo.

6) Ogni poliziotto nella città è nelle fogne.
Circa tremila agenti di polizia testa entrano nelle fogne di Gotham City a caccia di Bane.
Se un commissario di polizia presume che esista una minaccia sotto il suolo della città tale da giustificare la mobilitazione di 3.000 agenti di polizia, probabilmente avrebbe dovuto richiedere l'intervento della Guardia Nazionale.
Chi dirigeva il traffico quel giorno? Chi rispondeva al 911? L'invio di tutti i poliziotti abili e arruolati nelle fogne in una caccia all'uomo è una mossa strategica talmente stupida che non ha alcuna giustificazione.

7) Cinque mesi volano.
Sottoterra, senza energia elettrica, vestiti, acqua calda o nessun altro confort, cinque mesi ridurrebbero chiunque di noi in Tom Hanks come appare nel secondo tempo di Cast Away. Eppure, i poliziotti che riemergono dalle fogne hanno appena un velo di barba, l'uniforme in ordine e sembrano freschi come sono appena entrati.
8) Foley è un coglione. Ma non così coglione da non meritare una morte migliore di questa.
Foley (Matthew Modine) non stima il Commissario Gordon, e non si fida delle sue intuizioni. Perché? Gordon è un poliziotto pluridecorato e con esperienza maggiore della sua. Eppure, Foley pensa sempre di saperla più lunga di lui, per poi finire a nascondersi dentro casa.
E quando Gordon dà l'ordine (stupido) di mandare tutti gli uomini disponibili nelle fogne, ficcandoli di fatto in una trappola, dovrebbe essere il momento che Foley esclami: "te l'avevo detto, vecchio cazzone!" E invece? Invece si fa convincere dal discorsetto di Gordon ad unirsi alla lotta. Naturalmente, in casa teneva l'alta uniforme, ma non un giubbotto antiproiettile.
In più, la la sua morte non ci viene nemmeno mostrata: un attimo prima vediamo Foley sparare in direzione dei nemici, cambia la ripresa, e poi, senza spargimento di sangue, lo vediamo a terra, senza un graffio ma presumibilmente morto. Diavolo, persino l'agente Coulson ha avuto una morte migliore in The Avengers, e Foley, anche se ha fatto la parte dell'idiota per tutto il film, avrebbe meritato un trattamento migliore.

9) Polizia di Gotham vs Cattivi. La madre di tutte le battaglie stupide.
Fortunatamente per la polizia di Gotham City, gli uomini di Bane sembrano incompetenti almeno quanto Foley. La polizia è armata con pistole e qualche mazza, e non c'è ombra di giubbotti antiproiettile o tenute antisommossa che qualsiasi celerino indossa pure per andare allo stadio. Il loro piano è avanzare in marcia lungo un'unica strada contro centinaia di uomini armati di fucili d'assalto, che hanno il sostegno di mezzi blindati. Batman dà una mano abbattendo uno dei tumbler… e perché non tutti? Le munizioni costano?
Poi i poliziotti cominciano una lunga rincorsa verso i cattivi. Perché?
Perché non tentare una manovra diversa da un attacco frontale che – in mancanza di una fanteria corazzata – sarà un bagno di sangue? È roba che si impara guardando un paio di film di guerra.
Per fortuna, Bane e i suoi scagnozzi hanno la precisione di un Stormtrooper guercio, e, a sentire chi ha esaminato con attenzione quella scena, riescono a uccidere solo circa una dozzina dei tremila poliziotti che stanno caricando, pur avendo tutto il tempo che volevano per sparargli contro mentre marciavano in avanti una formazione ordinata.


10) E Bane lo eliminiamo così?
Batman è uno dei combattenti più addestrati al mondo, ma Bane gli è almeno pari in termini di tecnica e addirittura superiore in termini di forza bruta e di resistenza.
La loro battaglia finale, dove entrambi sono al massimo delle loro capacità, avrebbe dovuto essere epica almeno quanto quella fra Stallone e Dolph Lundgren in Rocky IV.
Invece, assistiamo a una scazzottata abbastanza simile alla prima. Solo che qui Batman ha il sopravvento, riuscendo a piazzare un paio di colpi fortunati alla maschera, che sarebbe dovuto essere il suo obiettivo fin dall'inizio.
Quando arriva Catwoman e abbatte Bane con uno dei cannoncini del Batpod, ci sembra di assistere all'esecuzione di Darth Maul in Star Wars: Episodio I: parecchio, parecchio sbrigativa. E deludente.

Fatemi sapere se avete qualche risposta a questi miei dubbi che, nel caso, ne ho pure qualche altro.

30 commenti:

Marco Bango Siena ha detto...

Io invece mi chiedevo perché tutti riescono a capire chi sia Batman in realtà, soprattutto i "cattivi", ma non Gordon. Dopo anni lo capisce solo per la storia del cappotto, suggerimento non tanto velato che gli dà Batman alla fine. Bel detective.

sommobuta ha detto...

Te ne aggiungo altre due (piccoline):
- Gordon che dopo qualche giorno ha ancora il discorso nella giacca.
- Il Batwing nascosto sotto un telone in bella vista.
XD

Bane cannoneggiato dal Batpod (e dalla Hataway!) è probabilmente la morte più ignobile mai vista.

I poliziotti che escono belli freschi è sicuramente uno dei momenti "WTF?!" più epici del film, ma mi pare di aver intravisto tra le scene dei tizi che si sbarbavano...

Ps: Alfred dice che Wayne è stato via sette anni, quindi si sarà completamente disinteressato degli affari. Certo, nell'ultimo anno poteva darsi da fare, eh.

Glauco Silvestri ha detto...

[quoto]La loro battaglia finale, dove entrambi sono al massimo delle loro capacità, avrebbe dovuto essere epica almeno quanto quella fra Stallone e Dolph Lundgren in Rocky IV.[quoto]

Batman non avrebbe dovuto essere al massimo delle sue capacità... Ricordiamoci che quando compare per la prima volta zoppica vistosamente. Wayne cammina col bastone e la Hathaway lo stende con una banale spazzata. Ricordiamoci che il medico gli diagnostica due ginocchia inutilizzabili. Batman si mette il tutore e viene sconfitto da Bane. Viene buttato nel buco, raddrizzato con una corda legata a una trave, e le ginocchia diventano nuove di zecca? Ma per favore!

E le lacrimucce di Bane... Ma per favore 2!

Poi... perdonatemi, ma a me 'sta storia del Fernet mi sta sullo stomaco!

Concordo al 100% con te. Comunque, a cervello spento, si guarda molto volentieri! ^_^

mAs ha detto...

miei due spiccioli

1) L'importanza del fisico fa trascurare gli altri due. Nessuno si aspettava che. Si controllano i denti solo se gli altri esami sono impossibili o non attendibili (penso).
La discrepanza vera è quella dell'incidente: ali km prima del resto + pallottole e sparatoria a bordo...
I 5 mesi... che dire...

2) Ho visto il film una volta sola, ma Blake non gli dice di aver capito che è lui dopo averlo incontrato nei panni di batman e nei panni di bruce, dicendo che gli occhi lo hanno tradito? Occhi usati come maschera per celare al mondo la rabbia continua da orfano che lui conosce bene... o qualcosa del genere. O il mio cervello è andato in compensazione automatica? (Cmq wayne che non replica ha lasciato basito anche me)

4) la speranza alimenta la sofferenza. Lo dice anche nel film.

9) atto dimostrativo, carica frontale da "noncenefotteuncazzodiviveremavifacciamoilculo™" (la scena peggiore di tutto il film, secondo me)

10) Bane a quel punto non era più il cattivo num 1, e quindi poteva morire ucciso da un gregario ... :P

Enrico ha detto...

Volevo già commentare il tuo vecchio post su Batman ma ero ancora un po' confuso. C'erano varie cose che mi tormentavano dopo la visione e non sapevo se sarebbero state così fastidiose da non farmi piacere il film. E ora, leggendo questi tuoi appunti, mi sale di nuovo la carogna. Ma perché uno bravo a fare film e che aveva già dimostrato di avere a cuore il personaggio e la sua storia di Batman con ben due pellicole ha messo insieme tante cazzate? E visto che ci siamo ne aggiungo una: avevamo capito tutti fin da subito chi sarebbe diventato il giovane poliziotto. Perché cercare di confonderci fino all'ultima scena con un escamotage sempliciotto come il nome falso?
Peccato, il film mi è piaciuto ma mi ha lasciato l'amaro in bocca...

Hirilaelin ha detto...

Concordo su tutto, anche sul fatto che, malgrado ciò, il film non mi è dispiaciuto; soprattutto lì per lì non mi sono accorta di quanto sia durato!
Aggiungo: un ordigno nucleare instabile può essere trascinato impunemente sull'asfalto, sbattere sui palazzi danneggiandoli seriamente... e non esplodere?

LUIGI BICCO ha detto...

1 - Completamente d'accordo. E ci aggiungo pure che la trasfusione di sangue al volo non ha un solo senso che è uno.

4 - Il buco l'ho visto come l'inferno nel quale hai una sola possibilità, ma molto molto fuori portata. Un po' come torturare tutti i prigionieri e metterli di fronte alla prova del tentare o muori. Ma non ha comunque senso perchè non mi è mai sembrato l'inferno descritto da Bane. Anzi, ci sono un carcerato buono e un ex dottore saggio. Vabbè.

9 - Credo che Nolan volesse costruire una scena parecchio drammatica. Ma davvero non capisco perchè fazione armata contro fazione non armata si trasformi presto in uno scontro corpo a corpo.

10 - L A S C I A M O P E R D E R E...

Aggiungo solo che si poteva anche far riferimento alla civiltà "esterna" a Gotham. Una città intera viene isolata dal resto del mondo e fuori non sappiamo nemmeno cosa pensano al riguardo.

E anche la scena di Gordon che scivola nelle fognature per scappare a Bane e un uomo di Bane dice che potrebbe finire ovunque. E l'attimo successivo Blake soccorre Gordon sapendo esattamente dove sarebbe uscito.

Come mai nonostante 1000 storture continua ad avere la sensazione di aver visto un buon film? Magie di Nolan :D

Valeria Boffi ha detto...

Ma daaaai! Tutte questi dubbi possono salire alla testa in qualsiasi film.

Perchè tendenzialmente (anche se Nolan ha fatto di tutto per fare il contrario)si tratta di finzione, fantasia....è un film per la miseria!

Non si può razionalizzare così tanto qualcosa che è pura fantasia e intrattenimento daaaai! Un po' meno cinismo e un po' più leggerezza.

Quindi per me la risposta a tutte e dieci le domande (e a quelle fatte nei commenti) è:
TAKE IT EASY!

ps ovviamente il film (per fortuna) mi ha esaltato molto...e i difettucci sono facilmente dimenticabili, di fronte anche al fatto che finalmente si ha una vera trilogia con inizio-svolgimento e conclusione. :-)

Monik ha detto...

Io invece non ho capito la gente felice per la bomba che comunque è esplosa. Ma dico io.. è pur sempre una bomba nucleare. No? Radiazioni ecc.. ? No?

Aggiungo che il doppiaggio mi ha fatto veramente schifo.

Yeeshaval ha detto...

Straquoto Monik.
Esplosione atomica = fallout radioattivo, tsunami.
E lì a Gotham che la guardano come fosse un bel tramonto.

Yeeshaval ha detto...

Ah, scordavo.
Batmane zoppo ma che col tutore diventa come e meglio di Van Damme. E vabbè, miracoli della tecnologia Wayne... ma nella prigione, il tutore non ce l'aveva.
E da zoppo (o quasi) ha affrontato tre volte una scalata di quel tipo?
Con balzo felino finale?
Hanno tagliato la scena in cui faceva un salto a Lourdes?

Hirilaelin ha detto...

È vero, anch'io ho pensato al fallout radioattivo! :D

Comunque sia, bello spettacolo, personalmente mi è piaciuto moltissimo il primo film e per nulla il secondo; questo è metà strada. :)

Hell ha detto...

Riguardo l'atteggiamento menefreghista di Bruce Wayne, la mia risposta è: depressione.
Spiega tutto. Io lo so. ^^

Riguardo l'uscita di Bane, anche io l'ho trovata davvero pessima. Ha distrutto l'epica del personaggio, construita fino a quel momento, con un solo colpo di cannoncino.

La firma cangiante ha detto...

Leggerò questo post solo dopo aver visto il film (o solo in presenza del mio avvocato :)

Fumettista Esplosivo ha detto...

Ti ho risposto sul mio blog!

La firma cangiante ha detto...

Ne aggiungo una. Perché continua a parlare con quella voce roca anche se davanti ha qualcuno che conosce già la sua identità? Quando è Wayne mica parla così!

Batman ha detto...

Ho aspettato di vedere il film e mi è piaciuto. Non ho letto il tuo articolo, ma sapevo che ci sarebbe stata qualche incongruenza, tuttavia su molte sono passato sopra per la solita sospensione dell'incredulità.
Quello che ho notato io è che il tempo passava in modo irregolare, con alternanze dal giorno alla notte nel giro di pochi minuti (relativi al mondo del film).
L'esplosione nucleare completamente innocua è l'errore in assoluto più grande. Mancano la luce accecante, il rumore, il vento causato dal risucchio d'aria, il calore, l'onda d'urto e lo tsunami (la ricaduta radioattiva probabilmente no perché si tratta di fusione).

Queste invece le mie risposte:
1) Beh, una telefonata la fa... ma sono tutti degli idioti lo stesso.
2) Blake dice di averlo capito da bambino, dallo sguardo di Wayne.
Wayne non nega perché ha bisogno di alleati.
3) Wayne si è depresso e autocommiserato e in quello stato è facile lasciarsi decadere.
Di Miranda si è semplicemente innamorato come un ragazzino.
4) Bane spiega che è per dare una speranza nella disperazione.
D'altronde manca anche qualsiasi corpo di guardia.
5) Credo che più semplicemente gli dispiaccia avere ucciso due uomini disarmati.
6) Semplicemente sì...
7) Il tempo è relativo :)
8) Semplicemente è un arrivista con un fondo di cuore buono.
9) La città ha bisogno di eroi. Morti.
10) Deludente sì, ma in fondo è solo un uomo anche lui. Chi critica il suo pianto non ha capito che Bane non piange perché è pentito, ma per amore verso Miranda. Comunque potevano dargli una voce un po' più profonda.

Ciao

Dama Arwen ha detto...

Ehehehe…
Provo a rispondere alle tue domande…

1) la CIA è spesso rappresentata come idiota in molti film… è un po' uno stereotipo id mole sceneggiature.
I film di Batman son basati sulla finzione fumettistica e non sulla realtà, quindi queste assurdità possono apparire in parte giustificate.

2) Sicuramente la tua osservazione è giusta, però Blake può anche aver notato che Batman è scomparso proprio da quando il miliardario Bruce Waine non si fa più vedere in giro…

3) Pare che Nolan giustifichi il Batman rimbambito con il dolore per la perdita della sua bella, che ha distolto l'attenzione persino dai suoi affari.
Secondo me non scopre nulal di Tate perché non la ritiene una minaccia, non ha alcun sospetto e quindi motivo per indagare.
Per quanto riguarda chi può o non può essere Batman, mi viene da pensare che si riferisca da una disposizone d'animo per esserlo o meno

4) Perché Bane stesso dice che è la "speranza" a logorare chi vi è rinchiuso… e poi somiglia alla prigione di Cassandra di Ken Shiro.

5) Ehhh… si fa di necessità virtù. Forse il messaggio è "usa le armi per uccidere se e solo se sei davvero obbligato…"

6) Nei fumetti…

7) Sì, il salto temporale ha infastidito anche me…

8) Questa mi fa ridere, concordo su tutta la linea…

9) l'ho pensato anche io, forse era un richiamo al Signore degli Anelli, quando Aragorn, Legolas, Gandalf, Merry e Pipino da soli sfidano l'armata di Sauron davanti al "Black Gate" (curiosa omonimia, eh, il Black Gate…?)

10) Voglio la domanda di riserva…

Bada bene che queste mie risposte non sono per difendere Nolan, ma solo per provare a dare una risposta ai tuoi dubbi, efficace o meno :-) (anche perché te lo dice una che preferisce il Batman Burtoniano piuttosto che quello di Nolan!)
Però è il film di Nolan che mi è piaciuto di più! (di Batman) senza nulla togliere al Joker del precedente…

Dama Arwen ha detto...

@ Luigi Bicco: la trasfusione è l'unica cosa che ha un senso nell'assalto all'aereo. Far credere che il Fisico sia morto, mettendo il suo sangue in un altro cadavere…

Nick ha detto...

vi fate tutti troppe pippe mentali.
è un film, 2 ore e quaranta di sana evasione.
e basta.
mi sembrate quelli che devono cercare a tutti i costi il messaggio divino nella divina commedia, o nel decamerone.
e se avessero voluto solo raccontare una storia?
chi se ne frega se la cia è stupida (su quello hanno azzeccato, cmq) o se batman quando mette la maschera quella gli stringe e gli viene la voce roca...

Nick ha detto...

ah, un'altra cosa.
giustissima la morte di Bane, perfetta, quando alla fine si scopre che Bane non era realmente il cattivo, ma solo un pupazzo nelle mani del vero avversario dell'uomo pipistrante, non aveva senso farlo morire in un duello all'ultimo sangue..anche nel fumetto chi sconfigge bane non è bruce waine, ma jean paul valley.

Anonimo ha detto...

Voglio darvi i mie 1000 € di buon senso anche io :D

Apparte alcune cose effettivamente che possano apparire come un qualche difetto, per molte di queste osservazione le fate solo perchè sapete che è un film, e se siete furti ed esperti di cinema come me, riuscivate ad intuire la maggior parte delle cose che sarebbero accadute di li a poco dalla scena che stavate vedendo.

Per il follout nuclerare, secondo me vi volete dipingere più saccenti di quanto non siete. Ma avete mai visto le esplosioni nucleari francesi nel pacifico? Ebbene non accade nulla di tutto ciò, proprio perchè è l'acqua a subire il colpo, ed in parte assorbire le radiazioni. (Onestamente sono stupito che nessuno si sia lamentato della scelta di buttare quella spece di batteria nel mare, pensando magari alla fauna ittica XD)

Anonimo ha detto...


Concludo con la morte di Bane. I combattimenti di Batman mi hanno un pò deluso, lo ammetto, ma non è un film di arti marziali dopo tutto. Vi ricordo però che Batman è stato accoltellato su un fianco due secondi prima. Bane L'ha immobilizzato con dei cavi intorno al collo e si appresta ad ucciderlo (in quel momento il nostro eroe è in svantaggio). Arriva Cat per salvarlo: cosa doveva fare secondo voi lei? Andare a menare Bane? Si ritrova difronte ad un mostro, e lei tra le coscie ha un vero e proprio arsenale. Quindi lei che non è tonta, preme un bottone e lo fà fuori al'istante. Sarà una morte brutta per i critici cinematografici...ma è così insensata? Non temete la risposta vela fornirò io: ovviamente no. Alla luce dei fatti e coem hanno fatto noatre alcuni individui con la mia esperienza, Bane non è più il nemico finale (fermo restando che lo scopo di tutto non è abbattere Bane, ma disattivare la bomba), e quindi prima si elimina e meglio è.

Poi alcune cose potranno anche sembrare stupide, ma cedete veramente che siano errori proprio così ingenui? No, è la dimostrazione che in certe situazioni gli uomini sbagliano e prendono decisione sbagliate.

E' un film di supereroi, quindi come fate a credere che la soluzione la possa trovare il governo? Fermo restando che chi sostiene che gli USA non hanno fatto niente in 5 mesi vuol dire che ha disattivato le sue sinapsi nella parte finale del film, il governo era sotto minaccia di far esplodere la bomba e cancellare dalal faccia della tera tutta al città di Gotham, e scatenare il conseguente follout Atomico (per la gioia dei nostri amici fatalisti ed ingegneri nucleari), HA INVIATO UNA SQUADRA DI AGENTI SEGRETI PER INDAGARE SULAL SITUAZIONE INTERNA ALL'ISOLA PER PROVARE AD ATTUARE UN PIANO PER LIBERARLA DA BANE.
E' come se vi lamentate che in The Avangers, siano i supereroi a salvare la terra e non l'esercito, come se in Thor, vi stupiate che sia Thor a riuscire a distrugger eil Distruttore e no qualche agente speciale, o la GUARDIA NAZIONALE, o in Iron Man che sia lui a sconfiggere Obadaia prima e Whiplash poi, e non l'esercito. Ma fateci il piacere, per favore!


Alla luce di queste osservazioni, se trovate delle cose che non capite e che vi sembrano estremamente fuori luogo bè...domandatevi semplicemnrte perchè non le capite.

Batman ha detto...

Anonimo, chiunque tu sia, parte del tuo commento riguarda me e per quella parte ti rispondo.
A me basta dipingermi saccente tanto quanto sono, senza bisogno di esagerare la mia saccenza. So alcune cose e molte altre no, ma questo non mi impedisce di parlare di ciò che non so, o no?
Se hai visto le esplosioni nucleari francesi nel Pacifico avrai notato anche tu che:
- c'è la luce che acceca momentaneamente le telecamere/cineprese
- se non c'è il rumore è perché non è stato registrato
- il vento/l'onda d'urto sono chiaramente visibili
- lo tsunami è altrettanto visibile, non è altissimo ma c'è
- il calore, qui hai ragione, viene assorbito dall'acqua

In ogni caso non è che volevo un filmato perfettamente accurato scientificamente, ma almeno qualcosa di un po' più spettacolare, a la Terminator 2.
Poi magari nei contenuti extra del DVD si scopre che è già la rappresentazione più fedele possibile e mi dovrò ricredere, ma come scena è un po' debole.

Anonimo ha detto...

Dai ragazzi. Non siate cosi pessimisti. TDKR è un'ottimo modo per concludere una trilogia fantastica. + vero che non si potrà mai paragonare con i film MARVEL ma tutto sommato è stata una bella trilogia sull'eccentrico miliardario Bruce Wayne! è finita in modo buono. A me + piaciuta tantissimo. VOTO 9! ;)

Anonimo ha detto...

Forse vi siete persi quando parlano precisamente di "bomba a neutroni" che tecnicamente non rilascia radiazioni.
Mi pare anche che non sia distruttiva ma uccida soltanto gli esseri organici.

Anonimo ha detto...

Sono riusciti a mettere il Fernet Branca come nei film di Tomas Milian e affini. Gli mancava solo il Dash per lavare il Bat Costume.
Poi Bane ucciso da CazWoman.
E bruce wayne che fa fisioterapia in una prigione che non sta neanche sulla mappa e guarisce miracolosamente.
Boooooooooo! Tutto di fretta!!!!

Francesco Giuffrê ha detto...

Come fa Bruce Wayne a tornare a Gotham dopo la prigione?

Tommy Spadaccini ha detto...

Perché qui si fa un paragone anche con la versione cartacea, ove in essa si cerca di non fare buchi nella trama, e di rendere, soprattutto nelle serie come "the dark knight", il tutto estremamente credibile, adattato certo all'universo fantasy dei comics, ma certamente coerente. Io Nolan non lo reputo Ome lo reputa il 90% dei fanatici che lo osannano. Ha fatto buoni film, ma ancora nulla che mi abbia fatto gridare al miracolo. Sarà che sono vecchio, sarà che sono un consumato lettore di fumetti e spettatore di film, comunque resta il fatto che quando fai un film su di un super eroe che ha "segnato" l'infanzia di milioni di persone, e che il tuo film lo verranno a vedere persone di ogni generazione, non puoi permetterti certe libertà, come se stessi creando un film per bambini. I Fans veri, certe cose le notano, siano essi 15enni o 45enni. Tutto qui, ok. Un po' di licenza poetica te la permetto, ma da lì a storpiare, trasformare, sminuire e rendere incongruente la trama; no.

Julien Franc ha detto...

Ragazzi dai, ormai è diventato anche un modo di dire... È BATMAN! Cosa volete di realistico, godetevi lo spettacolo e amen

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...