martedì 18 settembre 2012

Liebster Award.

Nonostante ne abbia lanciato uno io stesso, di questi memi comincio ad averne piene le tasche.
Ma la nomination proviene da Lady Simmons, e facciamo che questa volta ancora e poi basta.
Rispondo alle sue eleven questions poi lo parcheggio qui senza inoltrarlo: che sfiga mi colga, come minacciavano le antiche catene di Sant'Antonio, sulla cui origine, se avete tre minuti per farvi un po' di cultura da Settimana Enigmistica, vi rimando QUI.
E, giusto per ingraziarmi gli oscuri Dèi delle catene, ho ristilizzato il logo di questo Liebster awards (qui sopra), che a furia di copia e incolla e comprimi e risalva era diventato una patacca inguardabile.

1. Quale canzone ti costringe a cantare ad occhi chiusi e con sentimento qualsiasi cosa accada attorno a te?
Uh, non lo so. In questo momento mi viene in mente QUESTA. Ma non ad occhi chiusi, che spesso sento la musica in scooter e mi schianterei dopo trenta metri.
2. Cheesecake o Pizza?
Pizza. Quattro formaggi. Bianca, che da quando un delinquente mi ci mise il pomodoro, lo specifico sempre. Sempre.
3. Se ti pagassero 10.000 euro lo mangeresti un piatto di scarafaggi vivi?
Ma manco per un milione. Ma che orrore, Cristo.
4. In quale famosa rock band anni 70 suoneresti tornando indietro nel tempo?
Uhm... vediamo. Credo gli Who. Mi ci vedo a scapocciare cantando Talkin' 'bout my g-g-g-generatiooon!!!
5. Un oggetto che conservi dai tempi del liceo?
Di quell'epoca, non conservo più nulla. Magari, qualche lettera. Un biglietto. Però ho una medaglia che mi diedero in prima elementare. Conta?
6. Una cosa di te stesso che non ti piace?
Una sola? Guarda, pesco a caso: l'insofferenza per la lentezza altrui. Sì, ho detto proprio la lentezza.
8. L'indumento più ridicolo che hai?
Uh... che ne dici di QUESTO?
9. Nel film sulla tua vita chi sarebbe te stesso?
George Clooney, ma che domande.
Vabbé, dai. facciamo Valerio Mastandrea e che non se ne parli più.
10.Dovendo essere una creatura della notte/horror, cosa saresti?
Qui sfondi una porta aperta...
11.Devi vestirti per carnevale. Quale superoe scegli?
Carnevale ormai lo snobbo. Però sto preparando QUESTO. Coming soon.

7 commenti:

Ferruccio Gianola ha detto...

Bel quadro:-)

Domenico "Helldoom" Attianese ha detto...

Interessante :D
Condivido l'insofferenza per la lentezza xD

Larsen ha detto...

sulla lentezza mi preme di fare alcune considerazioni.

concordo sulla lentezza patologica, ovvero quella di chi, anche volendo, non e' proprio in grado di cambiare marcia, e che per posizione, spesso impone la propria lentezza anche a chi lo circonda.
assolutamente insopportabile.

pero', essendo intimamente un lento, devo far notare che esiste anche la "lentezza dei giusti".
ovvero quella di chi si prende il suo tempo, che rallenta consapevolmente, quella lentezza che deriva dal sapere, e dall'aver dimostrato, di essere in grado di essere un fulmine quando necessario, ma di preferire la via della lentezza per salvaguardare (o tentare di farlo) la propria serenita'.

Ariano Geta ha detto...

In effetti ti ci vedrei proprio bene a sfasciare la chitarra elettrica sul palco a fine esibizione, coi poliziotti che arrivano e ti portano via di peso mentre tu gli mostri il dito medio ;-)

Lady Simmons ha detto...

Medaglia per cosa?
Anche io detesto visceralmente la lentezza altrui.

Romina ha detto...

Risposte molto interessanti! :)

Maura ha detto...

Incredibile, hai scelto un pezzo dei Litfiba che ha fatto sempre sognare pure me.